DOMANDA E Se Regeni....

censa

Utente Attivo
533
90
CPU
intel core i7 4770k
RAM
8gb DDR3
GPU
Nvidia gtx760
OS
Windows 8.1
NB: Questo post non ha finalità complottistiche ecc, è semplicemente un "guardare" le cose da un punto di vista diverso e, a mio avviso più "razionale".


Da tempo ormai la vicenda Regeni continua a fare "scalpore", vuoi per la brutalità dei fatti, per la "non- voglia" da parte dei magistrati Egiziani di collaborare, magari messi sotto pressione dai servizi egiziani. Fattostà che in Italia si è continuato, fin dall'inizio di questa triste vicenda a gridare: ai diritti violati di uno studente innocente, in Egitto solo per effettuare delle "ricerche", allo scandalo per l' ostruzionismo messo in atto da parte del Governo Egiziano, reo di aver torturato un ragazzo che non c'entra niente con l'opposizione (secondo i principali media). Insomma per la maggior parte degli Italiani Al-Sisi ha fatto torturare ed uccidere (con tutte le conseguenze del caso) un italiano che era lì solo per ultimare delle ricerche in merito ad un suo dottorato per una famosa università inglese.

Questa per molto tempo è stata la vicenda "ufficiale", con vittime da una parte e carnefici dall'altra, tutto in un quadro (a detta dei media) già chiaro fin dall'inizio. Ricostruendo attentamente il tutto, vi sono troppi nodi che non combaciano fra loro, perchè mai i servizi egiziani avrebbero dovuto torturare ed uccidere uno studente italiano che NON AVEVA FATTO NULLA? Confrontando le varie dichiarazioni ecc, si riesce ora, dopo che tutto il clamore mediatico si è "spento" nell'arco di 1/2 mesi, a poter ipotizzare una seconda "verità" basata su alcuni fatti, irrilevanti per molti, ma rilevanti per alcuni, che messi insieme darebbero un'altra versione (ovviamente siamo nel campo delle "ipotesi" strettamente plausibili, perchè non penso che a nessuno venga in mente di rendere pubblica una cosa del genere) rispetto a quella per molto tempo data in pasto alle persone. Prima di parlare di questa diversa "interpretazione", peso sia opportuno fare un piccolo specchietto sulla situazione in medio Oriente, relativamente parlando dell'Egitto, nell'ambito delle primavere arabe (che ora piaccia o no si sono trasformati in inverni).

Da tempo gli USA, a partire da quando l'Afghanistan era stato invaso dai sovietici (in quel caso utilizzarono una strategia da tempo consolidata in Nicaragua ed in altri paesi dell'America Latina, per via delle forti presenze COMUNISTE) hanno trovato una strategia che gli permetteva di uscirne "puliti": armi ed addestramento ai mujaheddin, con tutte le conseguenze del caso (vedi guerra in Afghanistan ecc). Ebbene, Gli USA hanno utilizzato questa strategia per fomentare i "moti" di democrazia in paesi che a detta loro, non potevano avere quel personaggio al POTERE, nonostante fosse lì "democraticamente". Di conseguenza iniziarono le famose proteste per la "democrazia", che portarono alla morte Gheddafi e che quindi trascinarono la Libia in un caos che ancora oggi permane e non mostra segni di "cedimento". In Siria erano quasi arrivati a far deporre Assad, salvo poi l'intervento di Putin che ha rovesciato le sorti della battaglia, portando le forze armate Siriane alla quasi "vittoria". Allo stesso modo in Egitto Mubarak si dimise, dopo le proteste di piazza Talmir, su pressione dei maggiori governi esteri, per favorire un clima di "rinnovamento"...rinnovamento che ha portato i Fratelli Musulmani (organizzazione terroristica) al potere con elezioni per circa un anno, finchè non intervenne l'esercito, e dopo diversi stalli, si arrivò a dare l'incarico a quello che è l'attuale presidente Egiziano...Al-sisi. Al-sisi, da buon “generale” qual è, ha deciso di usare il pugno duro nei confronti degli “oppositori”, incarcerandone a migliaia, rei di “attentare alla sicurezza dell’Egitto” (NB: la maggior parte di coloro che sono contro Al-sisi spesso sono favorevoli ai Fratelli Musulmani). Ora, inserendo in questo “calderone” la pedina di REGENI, diventa chiaro che qualcosa lo studente doveva aver fatto per essersi preso le attenzioni dei servizi. Attenzioni che sono sfociate in un rapimento prima ed una tortura dopo (anche in questo caso..per torturare un ITALIANO, REGENI doveva sapere qualcosa di “importante” tale da dover giustificare una tortura). Semplice fiancheggiatore? Probabile ma non troppo… non giustificherebbe una tortura IMPO. E se invece lo “studente” fosse stato un terrorista/personaggio di spicco di una qualche cellula che di lì a poco avrebbe fatto un qualche attentato? A mio avviso ciò sarebbe “plausibile”, in quanto spiegherebbe:

-TORTURA… se Regeni veramente era in contatto con una qualche cellula prossima all’attentato, i servizi lo hanno torturato per estorcergli velocemente informazioni per evitare tale “attentato”

(se non mi ricordo male, nei giorni seguenti non avvenne nessun attacco terroristico in Egitto se non sbaglio). In tale ipotesti, vista la velocità d’azione dei servizi egiziani, penso che i nostri siano stati avvisati a cosa già avvenuta.

-REAZIONI DI “FACCIATA”: evidentemente, dopo il “caos” iniziale, i nostri servizi hanno ricostruito il quadro della situazione (magari su Regeni qualche dossier già lo avevano…prodotto da loro/inviato dall’Egitto) ponendo davanti a Renzi una situazione ben diversa da quella che si presentava sulla carta…Ecco allora spiegata la decisione di effettuare una “collaborazione” con la polizia egiziana per risovere questo “delitto”. Il ritiro dell’ambasciatore italiano è stata (sempre secondo la mia opinione) una mossa per “calmare media e popolazione)..anche perché Regeni era pur sempre un italiano…ce lo vedreste voi un Premier annunciare :”Regeni in realtà era un terrorista/fiancheggiatore”?. Se l’omicidio del ricercatore fosse stato veramente un atto “non giustificato” probabilmente il Governo non avrebbe lasciato “perdere”.
 
  • Like
Reactions: Lucas12

Lucas12

Utente Attivo
170
70
CPU
i5 4570
Dissipatore
Arctic Freezer 13 CO
Scheda Madre
Asus Z87-K
HDD
1 x Toshiba 1 Tb + 2 x WD Blue 320 Gb
RAM
HyperX Predator Black - 32 Gb DDR3 1866 Mhz
GPU
EVGA Ge Force 960 SSC - 4 GB ddr5
PSU
XFX TS 550 W
OS
Windows 7 Professional
Ciao, mio modesto parere:

Come hai detto giustamente tu, lasciando stare i discorsi "complotti" ecc, è una visione abbastanza razionale... però le "variabili" sono cosi tante che ci sono troppe ombre ancora IMHO

Non mi piace (sono fatto cosi io, non mi permetterei MAI di giudicare su ste cose) di fare considerazioni se non ho un quadro un pò ben delineato, poi quando muore un connazionale cosi giovane sono sempre dispiaciuto e non avrei voglia di parlarne molto..... comunque pensando ad alta voce:

Partendo dal presupposto che qualche dato "certo" dovremmo averlo, io penso questo
Sicuramente è stato torturato, sembra si sappiano i nomi degli agenti che hanno fatto cio... con precenti con queste barbarie, di conseguenza... ho hanno amici importanti o sono agenti dei servizi che assolvono anche a questo.
Quindi, per fare quello che hanno fatto, considerando che è (non voglio usare ne il passato ne il condizionale) un giovane ricercatore promettente, che non ha mai dato problemi alle forze dell'ordine ovunque sia stato... qui i casi sono solo due:

O uno scambio di persona/errore dei servizi egiziani oppure........... potrebbero anche aver avuto i loro motivi... ma ripeto, mi da quasi fastidio parlarne... nell'era di internet che i famigliari e amici non possano conoscere la verità o vedere un colpevole punito... mi si stringe il cuore
 

Andretti60

Utente Èlite
4,568
3,199
... Gli USA hanno utilizzato questa strategia per fomentare i "moti" di democrazia in paesi che a detta loro, non potevano avere quel personaggio al POTERE, nonostante fosse lì "democraticamente". Di conseguenza iniziarono le famose proteste per la "democrazia", che portarono alla morte Gheddafi ...
Ti faccio notare che Gheddafi non è andato al potere democraticamente, bensì con un colpo di stato. Lo stesso per Saddam in Iraq. Assad divenne presidente in Siria dopo la morte di suo padre, allora presidente, venne eletto essendo l'unico candidato.
Sono contrario alle guerre per "esportare la democrazia", ma non si può certo dire che quella gente fu eletta democraticamente.
Anche Putin continua a rimanere al potere, ma stranamente tutti i suoi avversari politici finiscono "misteriosamente" assassinati.
 
  • Like
Reactions: Lucas12 e censa

censa

Utente Attivo
533
90
CPU
intel core i7 4770k
RAM
8gb DDR3
GPU
Nvidia gtx760
OS
Windows 8.1
Ti faccio notare che Gheddafi non è andato al potere democraticamente, bensì con un colpo di stato. Lo stesso per Saddam in Iraq. Assad divenne presidente in Siria dopo la morte di suo padre, allora presidente, venne eletto essendo l'unico candidato.
Sono contrario alle guerre per "esportare la democrazia", ma non si può certo dire che quella gente fu eletta democraticamente.
Anche Putin continua a rimanere al potere, ma stranamente tutti i suoi avversari politici finiscono "misteriosamente" assassinati.
Non a caso infatti democraticamente l'ho virgolettato...Gheddafi ecc sono dei dittatori, ma ciò non giustifica il fatto che essi debbano cadere per mano di altri, perché i risultati sono alla portata di tutti...Saddam in Iraq ci andò perché dietro comunque era aiutato dagli USA (vedi guerra con l'Iran)...stessa storia Afghanistan..i mujaheddin (spero di averlo scritto giusto) per combattere l'"oppressori sovietico" secondo Reagan, vennero armati ed addestrati...Gli vennero dati persino gli Stinger per tirare giù gli Hind...Stinger che ovviamente non vennero utilizzati del tutto da parte dei "guerrieri per la libertà"..non a caso ancora oggi capita che qualche elicottero (specie i CH47) venga tirato giù da quelle armi micidiali.

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
 

Lucas12

Utente Attivo
170
70
CPU
i5 4570
Dissipatore
Arctic Freezer 13 CO
Scheda Madre
Asus Z87-K
HDD
1 x Toshiba 1 Tb + 2 x WD Blue 320 Gb
RAM
HyperX Predator Black - 32 Gb DDR3 1866 Mhz
GPU
EVGA Ge Force 960 SSC - 4 GB ddr5
PSU
XFX TS 550 W
OS
Windows 7 Professional
Sarò qualunquista, ma tutti i grandi leader politici dei nostri tempi o pensano solo e unicamente per loro stessi e a chi li ha fatti arrivare li... o addirittura hanno anche le mani sporche di sangue... mi vengono in mente solo poche eccezioni, Chavez? Murjica? Lula? Non dico che siano o siano stati dei santi però hanno fatto cose favorevoli anche per la maggior parte della popolazione (forse ai più potrà sembrare un ragionamento da "sinistra", ma la sinistra e la destra per me sono solo due direzioni dove svoltare con l'auto che fecero pure scalpore mediatico... in realtà non dovrebbe essere la routine? Ce ne saranno altri ma per me sono la minoranza
 

Andretti60

Utente Èlite
4,568
3,199
... Chavez? Murjica? Lula? Non dico che siano o siano stati dei santi però hanno fatto cose favorevoli anche per la maggior parte della popolazione ...
Anche Mussolini ha fatto cose buon per una "parte" della popolazione, ha costruito strade, ospedali, scuole, ma sono i classici favori populisti, in realta' se non la si pensa come loro si e' messi alla gogna (ammazzati, imprigionati, mandati in esilio, profitto di coprire cariche pubbliche e via dicendo) e non ti spetta proprio nulla.
 
  • Like
Reactions: Lucas12

Andretti60

Utente Èlite
4,568
3,199
Non a caso infatti democraticamente l'ho virgolettato...
già', e' vero

... Gheddafi ecc sono dei dittatori, ma ciò non giustifica il fatto che essi debbano cadere per mano di altri, ...
Qui il discorso e' difficile. Come ho già' detto anche io sono contrario ad "esportare la democrazia", ma quando tali dittatori commettono gravi reati e omicidi di massa non dovremmo intervenire? Vedi quello che succedeva in Serbia, in Uganda, in Siria. Non dico un intervento di conquista (altrimenti torneremmo ali tempo coloniale) ma almeno dare una mano a chi si ribella e cercare di proteggere i perseguitati.
Lo so, un intervento di questo tipo dovrebbe essere approvato dall'ONU, purtroppo sappiamo che ciò e' quasi sempre impossibile a causa delle nazioni con interesse in quelle nazioni, che darebbero il veto alle operazioni.

Interessante conversazione.
 

deepspace

Utente Èlite
3,335
1,758
CPU
A10 5800K
Scheda Madre
GIGABYTE F2A88X-D3H
HDD
SEAGATE
RAM
G.SKILL RIPJAWS X 2133MHZ F3-17000CL9D-4GBXL
GPU
AMD RADEON HD 7660D
Monitor
HANNSG HW173A
PSU
THERMALTAKE (SIRTEC) 530Watt
Case
THERMALTAKE COMMANDER MS-I SNOW
OS
WINDOWS 7
Parlando di politica in generale e di uomini politici. Ormai da un pò mi fa tenerezza chi si definisce di destra o di sinistra. Quando l'ostacolo al benessere comune non è sbagliare ispirazione, ma l'avidità diffusa da chi (per essere lì dov'è al vertice, è quantomeno una persona che ha un'indole, come potrei dire... arrivista, di essere al vertice, mi avete capito), questo genere di persone semplicemente è adatto alla carriera politica ma ugualmente non adatto al bene comune, e qui cominciano i problemi. Fatte salvo rare eccezioni (forse) di chi, invece di provare gioia nel comandare, prova gioia nell'essere celebrato quelli (se ce ne sono) forse possono fare qualcosa di buono.

Tornando a Regeni, personalmente mi spiace per la sua morte, mi sono fatto l'idea che fosse un tipo sveglio e molto scaltro, non credo nell'ipotesi che fosse una spia o un terrorista, probabile solo che fosse scomodo per il lavoro che stava facendo, nel modo in cui può essere scomodo un giornalista qualsiasi quando parla di problemi che nessuno vuole vedere o risolvere. E poi c'è stato chi ha dichiarato di averlo segnalato agli interni egiziani come persona scomoda che faceva troppe domande, in uno Stato "fascista" come quello basta e avanza per fare la fine che ha fatto.
In Italia, sotto Mussolini, bastava anche una denuncia anonima.
 

censa

Utente Attivo
533
90
CPU
intel core i7 4770k
RAM
8gb DDR3
GPU
Nvidia gtx760
OS
Windows 8.1
già', e' vero


Qui il discorso e' difficile. Come ho già' detto anche io sono contrario ad "esportare la democrazia", ma quando tali dittatori commettono gravi reati e omicidi di massa non dovremmo intervenire? Vedi quello che succedeva in Serbia, in Uganda, in Siria. Non dico un intervento di conquista (altrimenti torneremmo ali tempo coloniale) ma almeno dare una mano a chi si ribella e cercare di proteggere i perseguitati.
Lo so, un intervento di questo tipo dovrebbe essere approvato dall'ONU, purtroppo sappiamo che ciò e' quasi sempre impossibile a causa delle nazioni con interesse in quelle nazioni, che darebbero il veto alle operazioni.

Interessante conversazione.
Dipende... in Uganda Idi Amin la fossa se l'è scavata da solo (in quei casi bisognava effettuare un'operazione mirata alla sua eliminazione già quando era la popolazione stessa a chiedere la sua testa). In Siria, da quel che mi risulta il popolo non è contro Assad (NB: le mie letture non le effettuo su Corriere e simili perchè piendi di mer*** di articoli...giusto per citarne uno: Ieri Repubblica parlava dei "gulag" di Assad, e come immagine di apertura ha pensato di mettere il frame di un video in cui dei terroristi di Jabhat-Al Nusra sono in procinto di uccidere dei soldati siriani...questo dice tutto link: https://www.facebook.com/FronteEuro...748019896548/1041893109248699/?type=3&theater ). Poi, supponiamo che si voglia togliere di mezzo Assad...cosa succede? LIBIA II o AFGHANISTAN III?
La situazione in Siria è emblematica, io sono dalla parte di "Assad" in un'ottica anticaos..perchè se dovessi scegliere fra FSA (che altro non sono che terroristi uguali ai loro amici dell'isis) e Assad, scelgo quest'ultimo.
Qui un capitolo di un reportage in Siria fatto da una testata (a mio avviso) seria rispetto alla media italiana..
http://www.difesaonline.it/geopolit...uerra-negli-ospedali-lipocrisia-delloccidente
 

censa

Utente Attivo
533
90
CPU
intel core i7 4770k
RAM
8gb DDR3
GPU
Nvidia gtx760
OS
Windows 8.1
Parlando di politica in generale e di uomini politici. Ormai da un pò mi fa tenerezza chi si definisce di destra o di sinistra. Quando l'ostacolo al benessere comune non è sbagliare ispirazione, ma l'avidità diffusa da chi (per essere lì dov'è al vertice, è quantomeno una persona che ha un'indole, come potrei dire... arrivista, di essere al vertice, mi avete capito), questo genere di persone semplicemente è adatto alla carriera politica ma ugualmente non adatto al bene comune, e qui cominciano i problemi. Fatte salvo rare eccezioni (forse) di chi, invece di provare gioia nel comandare, prova gioia nell'essere celebrato quelli (se ce ne sono) forse possono fare qualcosa di buono.

Tornando a Regeni, personalmente mi spiace per la sua morte, mi sono fatto l'idea che fosse un tipo sveglio e molto scaltro, non credo nell'ipotesi che fosse una spia o un terrorista, probabile solo che fosse scomodo per il lavoro che stava facendo, nel modo in cui può essere scomodo un giornalista qualsiasi quando parla di problemi che nessuno vuole vedere o risolvere. E poi c'è stato chi ha dichiarato di averlo segnalato agli interni egiziani come persona scomoda che faceva troppe domande, in uno Stato "fascista" come quello basta e avanza per fare la fine che ha fatto.
In Italia, sotto Mussolini, bastava anche una denuncia anonima.
questo è il link all'estratto di un'intervista fatta a Mario Mori (fondatore ROS e ex SISMI), in cui si va a parlare anche della vicenda Regeni
http://www.liberoquotidiano.it/news...ri-omicidio-egitto-tradito-professoressa.html
 

Andretti60

Utente Èlite
4,568
3,199
... La situazione in Siria è emblematica, io sono dalla parte di "Assad" in un'ottica anticaos..perchè se dovessi scegliere fra FSA (che altro non sono che terroristi uguali ai loro amici dell'isis) e Assad, scelgo quest'ultimo. ...
Piu' che emblematica, io direi un grosso casino. Concordo, in Siria non esiste una valida alternativa, se ne sono accorti anche gli statunitensi che all'inizio appoggiavano la FSA, adesso si limitano a raid aerei mirati a postazioni ISIS. In Libia il discorso fu un poco diverso, furono i ribelli a chiedere aiuto all'esterno, gli inglesi erano pronti a una invasione di terra, furono gli americani a convincerli solo in azioni aeree. Cosa succederà in Libia e' da vedere, ma direi che che e' quello che sarebbe successo alla morte di Gheddafi, che per tutta la vita in potere ha sempre sistematicamente assassinato chiunque fosse contro di lui, arrivo' perfino a licenziare alti ufficiali del suo esercito per paura che prendessero troppo potere popolare. Negli ultimi tempi l'esercito in Libia era allo sbando (si vede come sia stato facile eliminarlo) e Gheddafi teneva vicino a se per protezione personale una speciale milizia.
 
  • Like
Reactions: Lucas12

censa

Utente Attivo
533
90
CPU
intel core i7 4770k
RAM
8gb DDR3
GPU
Nvidia gtx760
OS
Windows 8.1
Piu' che emblematica, io direi un grosso casino. Concordo, in Siria non esiste una valida alternativa, se ne sono accorti anche gli statunitensi che all'inizio appoggiavano la FSA, adesso si limitano a raid aerei mirati a postazioni ISIS. In Libia il discorso fu un poco diverso, furono i ribelli a chiedere aiuto all'esterno, gli inglesi erano pronti a una invasione di terra, furono gli americani a convincerli solo in azioni aeree. Cosa succederà in Libia e' da vedere, ma direi che che e' quello che sarebbe successo alla morte di Gheddafi, che per tutta la vita in potere ha sempre sistematicamente assassinato chiunque fosse contro di lui, arrivo' perfino a licenziare alti ufficiali del suo esercito per paura che prendessero troppo potere popolare. Negli ultimi tempi l'esercito in Libia era allo sbando (si vede come sia stato facile eliminarlo) e Gheddafi teneva vicino a se per protezione personale una speciale milizia.
Il discorso è che magari, se Gheddafi fosse rimasto in vita in sto casino non ci saremmo ritrovati (parlo di noi ITALIANI)...l'ONU ha pensato bene di fare questo governo di "unità nazionale", che di Nazionale non ha nulla, visto che Haftar non è stato coinvolto in questo progetto (quando invece doveva, visto che è una pedina importante in Libia, al punto tale che Putin se lo sta "malleando")

Inviato dal mio SM-N910F utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: Lucas12

Lucas12

Utente Attivo
170
70
CPU
i5 4570
Dissipatore
Arctic Freezer 13 CO
Scheda Madre
Asus Z87-K
HDD
1 x Toshiba 1 Tb + 2 x WD Blue 320 Gb
RAM
HyperX Predator Black - 32 Gb DDR3 1866 Mhz
GPU
EVGA Ge Force 960 SSC - 4 GB ddr5
PSU
XFX TS 550 W
OS
Windows 7 Professional
Forse riferito al fatto che certi nostri politici avevano stretto degli accordi vantaggiosi col Rais...
... poi Mu'Hammar Gheddafi era seriamente intenzionato a introdurre una nuova moneta con controvalore in oro... non lo si poteva permettere
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 30 22.4%
  • Gearbox

    Voti: 2 1.5%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 87 64.9%
  • Square Enix

    Voti: 10 7.5%
  • Capcom

    Voti: 6 4.5%
  • Nintendo

    Voti: 18 13.4%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 12 9.0%

Discussioni Simili