Due domande su "vecchio" alimentatore

harmando

Nuovo Utente
7
0
Salve,

sto valutando l'idea di... rinvigorire il mio PC (i7-860, 8GB RAM, 9800 GT) sostituendo i tre elementi di base (scheda madre + CPU + RAM) e non so se l'attuale undicenne alimentatore Corsair HX650W è compatibile con le più recenti schede madri LGA1200. Dal punto di vista della potenza non ci dovrebbero essere problemi, anche perché ho intenzione di utilizzare la "scheda video" integrata nelle moderne CPU i9 che, pur essendo ovviamente molto meno potente di una scheda video vera e propria, supera abbondantemente (almeno stando alle tabelle) le prestazioni della mia attuale scheda GeForce, che io oltretutto adopero sostanzialmente per basilari compiti 2D. I miei dubbi riguardano piuttosto la compatibilità di cavi e connettori.

Ho cercato informazioni in rete ma non sono riuscito a trovarne; cosa per certi versi comprensibile, vista l'età dell'alimentatore (e anche quella del... proprietario, non così bravo nelle ricerche).
Ho pensato allora che in un forum come questo potrei facilmente incappare in qualcuno parecchio più esperto di me in materia.

Tra l'altro, cercando qua e là, mi è anche venuto il dubbio che l'anzianità dell'alimentatore possa essere "pericolosa". Ho letto infatti avvertimenti più o meno inquietanti circa il grave rischio che si correrebbe utilizzando vecchi alimentatori su macchine nuove, per via dell'inevitabile degrado dei componenti elettronici. Il mio Corsair, che a suo tempo scelsi (e pagai parecchio) proprio perché volevo un prodotto di qualità, si è sempre comportato bene; l'unica cosa "strana", che non so se classificare come difetto o normalità, è il rumore di "schiocco" che ogni tanto produce nel preciso istante in cui lo si accende con il suo pulsante (cosa che peraltro ha sempre fatto e che io ho cercato di evitare lasciando il pulsante quasi sempre nella posizione "on" e usando, per togliere all'occorrenza l'alimentazione, la classica manovra di distacco del cavo).

Grazie in anticipo per qualsiasi informazione o consiglio. :]
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,340
7,372
L'alimentatore ai suoi tempi era ottimo e ti ha accompagnato per tutti questi anni ma è giunta l'ora di pensionarlo assieme all'altro hardware. Cosa vuoi conservare dell'attuale pc? Io direi che con tutti gli anni che ha meglio nulla ma magari hai HDD recenti...
 

harmando

Nuovo Utente
7
0
Il consiglio di "pensionamento" si basa su questioni tecniche oggettive?
In realtà, come dicevo, non ho intenzione di pensionare tutto il PC, ma solo gli elementi di base che ho citato. Anche perché a suo tempo avevo scelto e assemblato i vari componenti PROPRIO pensando a futuri interventi "parziali" di questo tipo (come ad es. quello con cui, qualche anno fa, ho trasferito il SO su un disco SSD).
Avevo acquistato, infatti, un "case" di generose dimensioni con ventole da 140mm, un alimentatore (appunto) "ottimo" e via dicendo. Anche scheda madre e processore erano in quel momento "ottimi" (e costosi), ma ormai, pur funzionando sempre senza problemi, sono diventati un po' troppo "lenti" rispetto alla media attuale. :]
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,340
7,372
Il consiglio di "pensionamento" si basa su questioni tecniche oggettive?
In realtà, come dicevo, non ho intenzione di pensionare tutto il PC, ma solo gli elementi di base che ho citato. Anche perché a suo tempo avevo scelto e assemblato i vari componenti PROPRIO pensando a futuri interventi "parziali" di questo tipo (come ad es. quello con cui, qualche anno fa, ho trasferito il SO su un disco SSD).
Avevo acquistato, infatti, un "case" di generose dimensioni con ventole da 140mm, un alimentatore (appunto) "ottimo" e via dicendo. Anche scheda madre e processore erano in quel momento "ottimi" (e costosi), ma ormai, pur funzionando sempre senza problemi, sono diventati un po' troppo "lenti" rispetto alla media attuale. :]
Si basa sull'oggettiva età dell'alimentatore. I condensatori invecchiano...
 
  • Mi piace
Reactions: Moffetta88

harmando

Nuovo Utente
7
0
Beh, io non pretendo certo che i componenti elettronici siano esenti da invecchiamento.
Il punto non è stabilire se invecchiano o meno, ma stabilire dopo quanto tempo smettono di essere oggettivamente affidabili in rapporto al compito che devono svolgere. Quando ciò avviene è ovviamente meglio sostituire, ma nemmeno è opportuno (anche per ragioni ecologiche, se vogliamo) buttare via un apparecchio prima che esso sia effettivamente da buttare.
Fermo restando che qualsiasi dispositivo elettronico può guastarsi in qualsiasi momento e che qualsiasi apparecchio "non nuovo" funziona inevitabilmente peggio di quando era nuovo, bisognerebbe poter rispondere alla domanda:
dopo QUANTI anni di invecchiamento un alimentatore "ottimo" diventa oggettivamente così vecchio da non poter più svolgere dignitosamente il suo compito e diventa quindi, sempre oggettivamente, una fonte di costante rischio per il computer che alimenta? Quattro anni? Cinque? Sette? Dieci?
Ci sono in giro, specie nelle aziende, tantissimi computer che hanno 15 o 20 anni. Dobbiamo dedurre che tutti quei computer sono miracolati perché i loro alimentatori funzionano ancora?

PS. Non intendo polemizzare; vorrei solo capire bene i termini tecnici della questione.
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,340
7,372
Beh, io non pretendo certo che i componenti elettronici siano esenti da invecchiamento.
Il punto non è stabilire se invecchiano o meno, ma stabilire dopo quanto tempo smettono di essere oggettivamente affidabili in rapporto al compito che devono svolgere. Quando ciò avviene è ovviamente meglio sostituire, ma nemmeno è opportuno (anche per ragioni ecologiche, se vogliamo) buttare via un apparecchio prima che esso sia effettivamente da buttare.
Fermo restando che qualsiasi dispositivo elettronico può guastarsi in qualsiasi momento e che qualsiasi apparecchio "non nuovo" funziona inevitabilmente peggio di quando era nuovo, bisognerebbe poter rispondere alla domanda:
dopo QUANTI anni di invecchiamento un alimentatore "ottimo" diventa oggettivamente così vecchio da non poter più svolgere dignitosamente il suo compito e diventa quindi, sempre oggettivamente, una fonte di costante rischio per il computer che alimenta? Quattro anni? Cinque? Sette? Dieci?
E' quello Professional series con 7 anni di garanzia certificato Bronze?
Ci sono in giro, specie nelle aziende, tantissimi computer che hanno 15 o 20 anni. Dobbiamo dedurre che tutti quei computer sono miracolati perché i loro alimentatori funzionano ancora?
Secondo me si. I danni meglio prevenirli che reprimerli. C'è anche chi usa Windows XP per navigare ma perchè guardare al peggio?
 
Ultima modifica:

harmando

Nuovo Utente
7
0
Comunque se molti alimentatori "economici" (garantiti un anno o due) fanno ancora il loro lavoro dopo 15 o 20 anni, non vedo perché un alimentatore di ottima marca e qualità garantito 7 anni non dovrebbe essere in grado di fare (almeno) altrettanto.
Certo c'è una componente di rischio, ma quella a ben vedere esiste sempre, fin dal primo giorno; se è vero che anche un ottimo apparecchio col tempo invecchia e può smettere di funzionare, è anche vero che un apparecchio nuovo può essere difettoso e... smettere di funzionare.
Il ragionamento del "meglio prevenire che curare", di per sé ineccepibile, può facilmente innescare meccanismi auto-alimentanti. In base a quella logica io avrei già dovuto sostituire il mio alimentatore 4 anni fa, subito dopo la scadenza della garanzia.
Probabilmente dipende anche dalle abitudini e magari pure dalle età anagrafiche; mi rendo conto che agli occhi di molte persone l'idea stessa di adoperare un computer "vecchio" di ben dieci anni possa apparire inconcepibile, assurda, quasi masochista. Non è detto però che una simile percezione, per quanto ovviamente legittima, sia del tutto corretta.

Non ho ben capito il riferimento "negativo" a chi usa XP per accedere alla rete. Cosa c'è di male? Se un sistema XP (o anche un coetaneo Linux) è in grado di fornire a una persona funzionalità e prestazioni che quella persona ritiene complessivamente soddisfacenti, perché mai dovrebbe buttarlo via o tentare aggiornamenti software (che amplificherebbero immediatamente i limiti hardware)?
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,340
7,372
L'aggiornamento non è una medicina salvavita. Se ti va lo fai altrimenti va bene uguale. Contento te contenti tutti. Con i virus in circolazione e le vulnerabilità intrinseche di Windows XP andare su internet significa andarsele a cercare. Meglio una distro di Linux qualunque che XP...
Comunque se molti alimentatori "economici" (garantiti un anno o due) fanno ancora il loro lavoro dopo 15 o 20 anni, non vedo perché un alimentatore di ottima marca e qualità garantito 7 anni non dovrebbe essere in grado di fare (almeno) altrettanto.
Certo c'è una componente di rischio, ma quella a ben vedere esiste sempre, fin dal primo giorno; se è vero che anche un ottimo apparecchio col tempo invecchia e può smettere di funzionare, è anche vero che un apparecchio nuovo può essere difettoso e... smettere di funzionare.
Il ragionamento del "meglio prevenire che curare", di per sé ineccepibile, può facilmente innescare meccanismi auto-alimentanti. In base a quella logica io avrei già dovuto sostituire il mio alimentatore 4 anni fa, subito dopo la scadenza della garanzia.
Probabilmente dipende anche dalle abitudini e magari pure dalle età anagrafiche; mi rendo conto che agli occhi di molte persone l'idea stessa di adoperare un computer "vecchio" di ben dieci anni possa apparire inconcepibile, assurda, quasi masochista. Non è detto però che una simile percezione, per quanto ovviamente legittima, sia del tutto corretta.

Non ho ben capito il riferimento "negativo" a chi usa XP per accedere alla rete. Cosa c'è di male? Se un sistema XP (o anche un coetaneo Linux) è in grado di fornire a una persona funzionalità e prestazioni che quella persona ritiene complessivamente soddisfacenti, perché mai dovrebbe buttarlo via o tentare aggiornamenti software (che amplificherebbero immediatamente i limiti hardware)?
 

Tex80

Utente Attivo
2,227
968
CPU
Ryzen 7 3700
Dissipatore
Condizionatore
Scheda Madre
Asus
Hard Disk
Velocissimo
RAM
Quanto basta
Scheda Video
Cos'è?
Scheda Audio
Amplifon 2.0
Alimentatore
Sopracenerina
Case
Una di proprietà
Periferiche
Soffro di vertigini
Sistema Operativo
Finestra
Ai suoi tempi era un ottimo alimentatore, con tutti i certificati del caso
I problemi di degrado di un psu anche se ottimo ai suoi tempi sono in cali di tensione e ripple
Allora, non penso se va al creatore si porta dietro tutto il hw
Però credo che tutto ciò che c'è sulla linea 3v soffra un po (hdd, ssd, lettori)

Se ci dai un budget in euro possiamo vedere cosa farci stare dentro in base all'utilizzo che ne vorrai fare.
 

harmando

Nuovo Utente
7
0
Con i virus in circolazione e le vulnerabilità intrinseche di Windows XP andare su internet significa andarsele a cercare.
Dipende anche molto da dove si va e cosa si fa "su Internet"; nonché dalla presenza o meno di antivirus e firewall.
Poi bisogna vedere l'impiego cui il computer è destinato. Certo se uno ha nel PC dati molto importanti o riservati e magari usa quel computer per accedere a conti bancari e così via allora il discorso prende una piega diversa, però l'idea che ciò che è "vecchio", per il solo fatto di essere tale, sia anche "il peggio", inaffidabile, degno di sfiducia o persino disprezzo, mi sembra un po' sbrigativa. Senza dubbio in sintonia con la moderna mentalità del "marketing" e degli... aggiornamenti automatici, ma un po' sbrigativa. :]
Post automaticamente unito:

Ai suoi tempi era un ottimo alimentatore, con tutti i certificati del caso
I problemi di degrado di un psu anche se ottimo ai suoi tempi sono in cali di tensione e ripple
Allora, non penso se va al creatore si porta dietro tutto il hw
Però credo che tutto ciò che c'è sulla linea 3v soffra un po (hdd, ssd, lettori)

Se ci dai un budget in euro possiamo vedere cosa farci stare dentro in base all'utilizzo che ne vorrai fare.
Ringrazio per le indicazioni tecniche.
In effetti per me non è questione di spesa. Se deciderò di procedere all'aggiornamento hw sceglierò, come ho sempre fatto, componenti di marca in linea con gli standard più recenti (ma non "troppo" recenti, onde evitare prezzi spropositati). Nel 2009, per dire, acquistai una delle prime schede madri con porte USB3, cosa di cui non mi sono affatto pentito. Il prezzo di un alimentatore pertanto non è un problema.
Però non mi piace buttare via le cose che funzionano, trasformandole in rifiuti prima del tempo. Un approccio che ovviamente non è privo di effetti collaterali "pericolosi", specie quando si ha a che fare con prodotti la cui evoluzione tecnologia è costante e rapida (seppure forse meno rapida di un tempo).
Poi c'è anche da mettere in conto la... pigrizia legata al pensiero di dover reinstallare tutto, con il rischio (per non dire la certezza) che certi vecchi programmi smettano di funzionare ecc. ecc.

Non a caso mi ritrovo, ancora indeciso, con un PC undicenne... :]
 
Ultima modifica:

valeriooo87

Utente Attivo
182
60
CPU
i5 9600k@5ghz
Dissipatore
Thermaltake floe riing 360
Scheda Madre
AOURUS Z390 Master
Hard Disk
Crucial mx 500 1TB TB + Samsun 840 PRO Series SSD 256 GB
RAM
2x8 GB Corsair Vengeance RGB PRO Black 3600 mhz
Scheda Video
AORUS GeForce® RTX 2080 SUPER™ WATERFORCE 8G
Monitor
lg c9 OLED 55"
Alimentatore
Seasonic Focus+ 650w
Case
COUGAR PANZER EVO RGB
gia solo il fatto che sia vecchio è un fattore determinante per procedere al cambio di un alimentatore. non serve sapere null'altro a meno che tu non abbia un apparecchiatura idonea volta al controllo degli alimentatori..
10 anni sono tanti e con quello che costano oggi gli alimentatori conviene davveri investirci dei soldini per prevenire guasti molto gravi ad altri componenti del pc.
cambialo e vai sul sicuro.. oppure tienilo ma a tuo richio e pericolo perche nel momento in cui ti lascera c'è il rischio che si porti con se anche altri componenti
 

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
23,340
7,372
Dipende anche molto da dove si va e cosa si fa "su Internet"; nonché dalla presenza o meno di antivirus e firewall.
Poi bisogna vedere l'impiego cui il computer è destinato. Certo se uno ha nel PC dati molto importanti o riservati e magari usa quel computer per accedere a conti bancari e così via allora il discorso prende una piega diversa, però l'idea che ciò che è "vecchio", per il solo fatto di essere tale, sia anche "il peggio", inaffidabile, degno di sfiducia o persino disprezzo, mi sembra un po' sbrigativa. Senza dubbio in sintonia con la moderna mentalità del "marketing" e degli... aggiornamenti automatici, ma un po' sbrigativa.
Non sono in genere una persona che aggiorna compulsivamente ma lo faccio a ragion veduta. Windows XP è un terreno di coltura per virus se collegato a internet con o senza antivirus. Ho pc molto vecchi in giro per casa ma sono tutti con distro linux di varia origine e sapore. Non mi sognerei mai di utilizzarli con XP per fare qualsiasi cosa in rete. Se proprio serve XP per usare programmi vecchi lo faccio su macchina virtuale. Non ha proprio senso mantenere XP per ragioni di nostalgia....
 

harmando

Nuovo Utente
7
0
Non sono in genere una persona che aggiorna compulsivamente...
Non lo metto in dubbio. Io credo che nessuna persona con alle spalle un po' di esperienza (lavorativa) in materia possa essere dedita agli aggiornamenti "compulsivi". Quelli vanno bene (anzi, benissimo) quando si studia, si sperimenta, si "smanetta" ecc., correndo di fatto, in caso di conseguenze nefaste, il solo rischio di dover, al limite, reinstallare tutto da capo (magari il giorno dopo o anche più tardi, quando se ne ha voglia), senza particolari pressioni esterne e spesso persino divertendosi (si tratta pur sempre di smanettamento). Anche se oggi per smanettare con il software si usano spesso le macchine virtuali, che da questo punto di vista hanno reso tutto molto più semplice (seppure meno... avventuroso).
A me i tanti anni di... frequentazione informatica hanno insegnato che quando qualcosa funziona senza creare particolari problemi siamo di fronte ad una sorta di isola felice, un "magico" equilibrio che non va assolutamente turbato se non in presenza di motivazioni tali da rendere oggettivamente accettabile il rischio che l'equilibrio venga infranto. Specie se quel qualcosa è adibito a scopi di una certa importanza. Troppe volte ho visto investire grandi dosi di tempo e pazienza solo per far sì che un sistema tornasse a funzionare come "prima" (di qualche modifica).
Ovviamente la troppa prudenza non va bene, perché impedirebbe qualsiasi evoluzione, ma mettere mano è sempre una mossa potenzialmente pericolosa. Non oso pensare alla colossale quantità di risorse che ogni giorno viene probabilmente impiegata, globalmente, solo per ovviare alle tante magagne fin troppo spesso provocate dai cosiddetti "aggiornamenti automatici"...

Windows XP è un terreno di coltura per virus se collegato a internet con o senza antivirus.
Che si tratti di un sistema "vecchio" (e anche più leggero, meno affamato di risorse) non c'è dubbio. Io peraltro, nella versione a 64 bit, l'ho usato sul mio PC fino a 3 anni fa (passando poi direttamente a 10) e devo dire che non ho avuto alcun problema, pur accedendo regolarmente a Internet. Certo ho l'abitudine di tenere abbastanza sotto controllo quello che "gira" sul computer e di usare con una certa cura antivirus e firewall, però non so quanto sia realistico dare per scontato che la mia mancanza di problemi sia dipesa solo ed esclusivamente dalla buona sorte. :]
 

valeriooo87

Utente Attivo
182
60
CPU
i5 9600k@5ghz
Dissipatore
Thermaltake floe riing 360
Scheda Madre
AOURUS Z390 Master
Hard Disk
Crucial mx 500 1TB TB + Samsun 840 PRO Series SSD 256 GB
RAM
2x8 GB Corsair Vengeance RGB PRO Black 3600 mhz
Scheda Video
AORUS GeForce® RTX 2080 SUPER™ WATERFORCE 8G
Monitor
lg c9 OLED 55"
Alimentatore
Seasonic Focus+ 650w
Case
COUGAR PANZER EVO RGB
@harmando continui pero ad ignorare l'usura dei componenti con il passare degli anni. qui non stiamo parlando di sostituire un alimentatore che ha 3 anni di vita, ma parliamo di un alimentatore con alle spalle 10 anni di lavoro. onde evitare guasti che possono succedere da un momento all'altro si consiglia di sostituirlo in via del tutto preventiva. questa è la strada piu sicura che meglio riesce a preservare i componenti del tuo pc, puoi decidere anche di tenerlo conscio del fatto che un giorno o l'altro si puo rompere e puo farti friggere altri componenti presenti all'interno del tuo pc. quasi tutti noi della comunity vogliamo bene alle nostre macchine e dopo 10 anni scegliamo di pensionare il nostro vecchio alimentatore.
 

harmando

Nuovo Utente
7
0
continui però ad ignorare l'usura dei componenti con il passare degli anni. ... Quasi tutti noi della community vogliamo bene alle nostre macchine e dopo 10 anni scegliamo di pensionare il nostro vecchio alimentatore.
Non mi pare proprio di aver detto che "ignoro" l'usura, né tanto meno di aver contestato o condannato le altrui opinioni e abitudini in materia.
Ho solo detto che l'idea di buttare via un apparecchio di ottima qualità, che in fin dei conti ha superato del 60% circa la garanzia standard fornita dal costruttore, senza estensioni di sorta (un po' come un televisore di 3 anni) mi lascia un po' perplesso. Tutto qua.
Comunque prendo atto senz'altro delle indicazioni ricevute e non mancherò di tenerne conto quando (e se...) mi deciderò a procedere con gli acquisti. :]
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili