Dio Esiste ? Ecco Le Prove

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Pettola

Bannato a Vita
51
4
Argomento molto interessante, da quanti anni si parlano di queste cose? Migliaia? Eppure siamo ancora qua senza risposte.
Il cervello è un qualcosa di straordinario, a tal punto che i segreti da noi svelati possono essere visti come la punta di un iceberg.
Il cervello può essere considerato un organo a se stante, è sempre in funzione, non sempre lo controlliamo noi ma si autogestisce in alcuni compiti, tant'è che come ben sapete sogniamo, il nostro cuore funziona senza il nostro controllo, ecc.
Secondo il mio inutile e ignorante parere l'esperienze pre-morte e tutto il resto non sono altro che elaborazioni del cervello.
Sempre secondo il mio umile parere l'anima non esiste, siamo noi che ci portiamo a credere che essa possa esistere in quanto ci sembra che non abbia senso nascere, vivere, morire, e finita lì (detto in parole povere). Insomma, come tutti gli animali, noi abbiamo un istinto di sopravvivenza e penso che il fatto di guardare ad una vita dopo la morte sia una sorta di istinto di sopravvivenza "raffinato", proprio degli uomini, che ci porti a pensare all'esistenza dell'anima come ultima ancora di salvezza dopo la morte.
Ma passiamo all'argomento saliente. Come ben sapete ogni cultura ha il proprio Dio o le proprie divinità. Il fatto che ognuna di esse abbiamo sviluppato un proprio sistema religioso mi porta a pensare che sia propria dell'uomo la ricerca di un qualcosa al di fuori di esso, un qualcosa che stia al di sopra di esso, una figura che si riflette nell'uomo, ma che fa proprie di se quelle caratteristiche e virtù che l'uomo ritiene migliori e che solitamente non riconosce in se stesso (bontà assoluta, giustizia, onnipotenza, onnisapienza, ecc.), in parole povere l'uomo vede in questo dio/divinità la copia di sè stesso (e infatti dio e le divinità sono spesso rappresentati con sembianze umane) con qualità però eccezzionali. Dunque seguendo il filo logico di questo discorso Dio, o qualcunque enitità a cui ci riferiamo attribuendogli quel nome, non esiste, ma è un'invenzione dell'uomo, collegata all'invenzione dell'anima. Invenzione che oltre ad assicurarci una vita dopo la morte serve anche a riempire quei buchi nella nostra conoscenza, ovvero quelle lacune date dalla nostra inesperienza e dalle capacità limitate del nostro ragionamento, che non ci consentono di comprendere a pieno ciò che si sta intorno, che non ci consentono di rispondere a domande ancestrali quali: "chi siamo? da dove veniamo? qual è il nostro scopo?". Ecco Dio riempie tali lacune e risponde a tali domande tramite un unica risposta: "Dio è il creatore, ha creato noi e l'universo, il nostro scopo è riconoscerlo come tale, e congiungerci a lui dopo la morte".
Dio è la soluzione ai nostri problemi, ed è una soluzione apparentemente perfetta e ragionevole, ma che non si rivela altro che un mero frutto dell'egoismo umano, in quanto all'uomo non sta bene vivere con delle lacune, non sta bene vivere con l'incertezza, e non gli sta bene che la morte sia la tappa conclusiva della vita: l'uomo vuole quello che non può avere, quello che non può (per ora) raggiungere, vuole risposte alle sue domande e le vuole subito, vuole vivere per sempre e quindi crede di poter sopravvivere in qualche modo alla morte. Per questo ha creato Dio, per comodità.


Queste secondo me sono le risposte più sensate (badate bene ho scritto "sensate", non che ritengo vere in assoluto) ad alcune delle domande fondamentali. Io non mi ritengo laico, bensì agnostico, quindi non escludo che un Dio possa esistere, ma ritengo che non sia possibile dimostrarne l'esistenza quanto l'inesistenza.
Detto questo spero che qualcuno possa commentare/controbattere/supportare i concetti da me esposti, sono sempre aperto a considerazioni altrui, anche perchè il dibattito si fonda su questo. Come si può cercare di poter raggiungere la verità, se non attraverso il dialogo?
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reazioni: campo23

andrea76

Utente Attivo
164
13
CPU
Intel Core Quad Q9550
RAM
3 GB
OS
Linux - ArchLinux
La cosa buffa è che molti scienziati dicono che Dio non esiste, ma accetterebbe l'esistenza di "universi paralleli", anche se di prove ce ne sono ... zero.
 
U

Utente 16812

Ospite
La cosa buffa è che molti scienziati dicono che Dio non esiste, ma accetterebbe l'esistenza di "universi paralleli", anche se di prove ce ne sono ... zero.

Ciao trapanator,
gli scienziati, come tutti gli esseri umani, hanno le proprie opinioni in materia di metafisica e possono esprimerle liberamente.
La cosa importante è che tali opinioni "meta-fisiche" non influenzino la "produzione" scientifica.
La scienza si basa sulla logica e sui fatti, non ha nulla a che fare con la metafisica.
A presto ;)
 

vico

Bannato a Vita
484
50
Argomento molto interessante, da quanti anni si parlano di queste cose? Migliaia? Eppure siamo ancora qua senza risposte.
Il cervello è un qualcosa di straordinario, a tal punto che i segreti da noi svelati possono essere visti come la punta di un iceberg.
Il cervello può essere considerato un organo a se stante, è sempre in funzione, non sempre lo controlliamo noi ma si autogestisce in alcuni compiti, tant'è che come ben sapete sogniamo, il nostro cuore funziona senza il nostro controllo, ecc.
Secondo il mio inutile e ignorante parere l'esperienze pre-morte e tutto il resto non sono altro che elaborazioni del cervello.
Sempre secondo il mio umile parere l'anima non esiste, siamo noi che ci portiamo a credere che essa possa esistere in quanto ci sembra che non abbia senso nascere, vivere, morire, e finita lì (detto in parole povere). Insomma, come tutti gli animali, noi abbiamo un istinto di sopravvivenza e penso che il fatto di guardare ad una vita dopo la morte sia una sorta di istinto di sopravvivenza "raffinato", proprio degli uomini, che ci porti a pensare all'esistenza dell'anima come ultima ancora di salvezza dopo la morte.
Ma passiamo all'argomento saliente. Come ben sapete ogni cultura ha il proprio Dio o le proprie divinità. Il fatto che ognuna di esse abbiamo sviluppato un proprio sistema religioso mi porta a pensare che sia propria dell'uomo la ricerca di un qualcosa al di fuori di esso, un qualcosa che stia al di sopra di esso, una figura che si riflette nell'uomo, ma che fa proprie di se quelle caratteristiche e virtù che l'uomo ritiene migliori e che solitamente non riconosce in se stesso (bontà assoluta, giustizia, onnipotenza, onnisapienza, ecc.), in parole povere l'uomo vede in questo dio/divinità la copia di sè stesso (e infatti dio e le divinità sono spesso rappresentati con sembianze umane) con qualità però eccezzionali. Dunque seguendo il filo logico di questo discorso Dio, o qualcunque enitità a cui ci riferiamo attribuendogli quel nome, non esiste, ma è un'invenzione dell'uomo, collegata all'invenzione dell'anima. Invenzione che oltre ad assicurarci una vita dopo la morte serve anche a riempire quei buchi nella nostra conoscenza, ovvero quelle lacune date dalla nostra inesperienza e dalle capacità limitate del nostro ragionamento, che non ci consentono di comprendere a pieno ciò che si sta intorno, che non ci consentono di rispondere a domande ancestrali quali: "chi siamo? da dove veniamo? qual è il nostro scopo?". Ecco Dio riempie tali lacune e risponde a tali domande tramite un unica risposta: "Dio è il creatore, ha creato noi e l'universo, il nostro scopo è riconoscerlo come tale, e congiungerci a lui dopo la morte".
Dio è la soluzione ai nostri problemi, ed è una soluzione apparentemente perfetta e ragionevole, ma che non si rivela altro che un mero frutto dell'egoismo umano, in quanto all'uomo non sta bene vivere con delle lacune, non sta bene vivere con l'incertezza, e non gli sta bene che la morte sia la tappa conclusiva della vita: l'uomo vuole quello che non può avere, quello che non può (per ora) raggiungere, vuole risposte alle sue domande e le vuole subito, vuole vivere per sempre e quindi crede di poter sopravvivere in qualche modo alla morte. Per questo ha creato Dio, per comodità.


Queste secondo me sono le risposte più sensate (badate bene ho scritto "sensate", non che ritengo vere in assoluto) ad alcune delle domande fondamentali. Io non mi ritengo laico, bensì agnostico, quindi non escludo che un Dio possa esistere, ma ritengo che non sia possibile dimostrarne l'esistenza quanto l'inesistenza.
Detto questo spero che qualcuno possa commentare/controbattere/supportare i concetti da me esposti, sono sempre aperto a considerazioni altrui, anche perchè il dibattito si fonda su questo. Come si può cercare di poter raggiungere la verità, se non attraverso il dialogo?
Deus ex machina
 

andrea76

Utente Attivo
164
13
CPU
Intel Core Quad Q9550
RAM
3 GB
OS
Linux - ArchLinux
Secondo il mio inutile e ignorante parere l'esperienze pre-morte e tutto il resto non sono altro che elaborazioni del cervello.

Eppure ci sono esperienze di pre-morte con l'elettroencefalogramma PIATTO.
E poi qualcuno mi dovrebbe spiegare come mai ci sono testimonianze di CIECHI DALLA NASCITA che in queste esperienze riescono a distinguere oggetti(porte, ecc ecc), non avendole "mai viste" prima.
 
L

lock3r

Ospite
Eppure ci sono esperienze di pre-morte con l'elettroencefalogramma PIATTO.
E poi qualcuno mi dovrebbe spiegare come mai ci sono testimonianze di CIECHI DALLA NASCITA che in queste esperienze riescono a distinguere oggetti(porte, ecc ecc), non avendole "mai viste" prima.

Quindi da 10k anni a questa parte non è cambiato nulla. Millenni fa pregavamo il dio del fuoco per tenerci caldi perché non ci spiegavamo come fosse possibile che le cose bruciassero. Ora riconduciamo le esperienze premorte che non ci sappiamo spiegare ad una divinità.

Che stile!
 
  • Mi piace
Reazioni: Disabled_18996

Dalbipsilon

Utente Èlite
1,918
265
CPU
AMD Phenom II x4 975 (NO OC)
Scheda Madre
AsRock 970 extreme 3
HDD
Seagate Barracuda 7200rpm 250GB
RAM
1x4 Corsair vengeance LP 1600mhz CAS 9
GPU
Sapphire Radeon hd 5770 + 9800GT [Hybrid Crossfire/SLI]
Monitor
Benq ML2241
PSU
Enermax Triathlor 550w Modulare
Case
HAF 912
OS
Windows 7 ultimate 64bit
@Blume
perchè rastacode ha la scritta blu? la voglio anchio *.*
 

Blume.

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
21,427
9,370
CPU
I7 8700K
Dissipatore
Silent loop B-Quiet 360
Scheda Madre
Fatal1ty Z370 Gaming K6
HDD
3 Tera su Western Digital 3 Tera su Toshiba p300 3Ssd da 500Gb
RAM
Corsair Vengeance DDR4 LPX 4X4Gb 2666Mhz
GPU
Msi Gtx 1080Ti Gaming Trio X
Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster P2470HD
PSU
Evga Supernova 650W G2
Case
Dark Base 700 B-Quiet
Net
100/50 Ftth Fastweb
OS
Windows 10Pro. 64Bit

Dalbipsilon

Utente Èlite
1,918
265
CPU
AMD Phenom II x4 975 (NO OC)
Scheda Madre
AsRock 970 extreme 3
HDD
Seagate Barracuda 7200rpm 250GB
RAM
1x4 Corsair vengeance LP 1600mhz CAS 9
GPU
Sapphire Radeon hd 5770 + 9800GT [Hybrid Crossfire/SLI]
Monitor
Benq ML2241
PSU
Enermax Triathlor 550w Modulare
Case
HAF 912
OS
Windows 7 ultimate 64bit
@Blume la metti anche a me ! perfavoreeee
comunque dio non esiste
 

Rastacode

Utente Attivo
12
5
se affermi ciò, io potrei dire anche il contrario.

Prova a pensare: se sulla Terra non si fosse evoluto l'uomo, non ci sarebbe neanche nessun dio in quanto nessun altro essere vivente finora ha sviluppato un tale concetto

- - - Updated - - -

La solita inutile affermazione dogmatica, senza uno "straccio" di ragionamento logico e di prova a sostegno :nono:

Esattamente cio' su cui si basano tutte le religioni

- - - Updated - - -

Infatti gli dei esistono solo nelle menti degli idolatori
 

andrea76

Utente Attivo
164
13
CPU
Intel Core Quad Q9550
RAM
3 GB
OS
Linux - ArchLinux
Prova a pensare: se sulla Terra non si fosse evoluto l'uomo, non ci sarebbe neanche nessun dio in quanto nessun altro essere vivente finora ha sviluppato un tale concetto

questo perché pensate che "giocando a dadi" (permettetemi la citazione) si sarebbe arrivati al livello attuale in così poco tempo. Provate a fare 6+6 anche solo 10 volte consecutivamente.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando