[DOMANDA] Di sprezzo degno se stesso rende. Chi pur nell'ira la donna offende.

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Andretti60

Utente Attivo
3,170
2,071
Hardware Utente
Viene dall'opera Traviata, libretto di Francesco Maria Piave, la fine del secondo atto.
In parole povere:
Chi offende una donna, anche se in un momento di rabbia, merita soltanto disprezzo.

PS: Sono due versetti che formano una fase compiuta, quindi non ci va il punto tra loro:
Di sprezzo degno se stesso rende
Chi pur nell'ira la donna offende.


PPS preferisco Puccini, ma il mio insegnante di musica era un appassionato di Giuseppe Verdi :) certe opere non si scordano (specie quando le si sente tante volte)
 
  • Mi piace
Reactions: Ale3Mac e sghe23

_Paolo_

Utente Attivo
1,103
39
Hardware Utente
Su Wikipedia leggo:

“La traviata è un'opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave. È basata su La signora delle camelie, opera teatrale di Alexandre Dumas (figlio), che lo stesso autore trasse dal suo precedente omonimo romanzo.”

quindi il figlio di Alexandre Dumas che si chiamava con molta fantasia come il padre aveva scritto i versi della Traviata e le pagine del libro “La signora delle camelie” mentre Giuseppe Verdi aveva scritto la musica.

Quello che non capisco è perché leggo “omonimo romanzo” quando il libro di Alexandre Dumas (figlio) si intitolava “La signora delle camelie” e non “Traviata”.

Inoltre con capisco cosa sono questi libretti e soprattutto chi è l’autore delle parole di questo celeberrimo pensiero: il figlio di Alexandre Dumas oppure Francesco Maria Piave?

Le strofe furono frasi di Armando Duval?

La donna delle camelie si chiamava così perché viveva in una villa piena di camelie?

Ciao
 

Andretti60

Utente Attivo
3,170
2,071
Hardware Utente
La storia della Traviata e' infatti interessantissima, specialmente visto che raramente tre forme artistiche (romanzo, commedia e opera) basate sulla stessa storia sono tutte e tre divenute famosissime. Lascia perdere Wikipedia, molte volte ci chiappa ben poco (specie la pagina italiana).
Andiamo con ordine. Preparati, e' una storia lunga. Il mio insegnante di musica lirica sarebbe orgoglioso di me :)

Alessandro Dumas figlio (era molto comune all'epoca chiamare il primogenito con lo stesso nome del padre) scrisse il romanzo La Signora delle Camelie, la storia di una cortigiana (ossia una prostituta di alto borgo) della corte francese, Marguerite Gautier. Il personaggio di Margherita (come venne poi tradotto in italiano) fu inspirato da una vera cortigiana francese, Maria Doplessis, con la quale il giovane Alessandro ebbe una fugace relazione. Margherita era soprannominata Signora delle Camelie perche' si ornava il vestito con camelie, scelte tra due colori: il rosso (il colore del sangue) che usava durante il ciclo mestruale (segnalando quindi che i suoi "favori" non erano disponibili), altrimenti il bianco. Altro fatto interessante, in inglese il romanzo venne tradotto con Camille (assonanza di Camelias, francese per camelie), forse per evitare la esplicita associazione sessuale.

Il romanzo fu un successone, al punto che lo stesso Alessandro Dumas ne scrisse una versione teatrale, che fu un successo ancora piu' grande, venne rappresentata in tutto il mondo e il personaggio di Margherita venne interpretata da tutte le attrici piu' famose dell'epoca.

E arriviamo quindi a Giuseppe Verdi, che vide la rappresentazione teatrale durante una vigita a Parigi, se ne innamoro' e inizio' subito a scrivere la musica per una versione lirica. Il testo dell'opera venne invece scritto da uno specialista del tempo, che scrisse molti "libretti" per Verdi, Franceso Maria Piave, che si permise non pochi cambiamenti della storia originale; per cominciare tolse i riferimenti al significato dei fiori delle camelie e cambio' il nome della cortigiana in Violetta. Sinceramente non so quanto abbia mantenuto dei dialoghi originali della versione teatrale (non la ho mai vista, pensa tu) ma di certo ha dovuto tradurli dal francese e adattarli alla musica, quindi possiamo benissimo considerare che il testo sia suo. Inutile dire che La Traviata venga considerata uno dei capolavori di Verdi e una delle opere migliori di tutti i tempi.

La storia non finisce qui. Arriviamo ai tempi piu' recenti, ovviamente La Signora delle Camelia non poteva fuggire al mondo cinematografico. I film fatti (a cominciare dal cinema muto) non si possono contare, e anche quelli hanno cambiato sempre nome. Io sono cresciuto in una famiglia dove si ascoltava molto l'opera, per cui non ti dico non solo quante volte dovetti ascoltare La Traviata e Tosca da ragazzino, ma anche quanti film mi sono dovuto sorbire. Uno di quelli che mi ha divertito di piu' e' una versione italiana del 1969 chiamata "Camille 2000" (quanta fantasia...) diretto da Radley Metzger (regista popolare ma non molto conosciuto) con le bellissime musiche di Piero Piccioni, uno dei nostri compositori piu' famosi degli anni sessanta in poi (non so quante colonne sonore abbia scritto e quante ne possegga io stesso). Altro fattarello, il personaggio principale viene nuovamente chiamato Margherita Gautier e poiche' il film e' ambientato in quegli anni e' una donna (interpretata dalla allora affascinante Danielle Gaubert) "spirito libero" prodotto della rivoluzione sessuale.

Non ti lamentare della lunghezza, me lo hai chiesto tu :) ci potrei scrivere su un libro.
 

_Paolo_

Utente Attivo
1,103
39
Hardware Utente
Interessantissimo, mille grazie! La frase è molto bella però un po’ contorta.

Al giorno d’oggi delle opere letterarie e musicali di questo livello non si fanno più, la lirica e l’opera teatrale può essere superata, ma quello che vediamo oggi alla televisione non si avvicina minimamente in qualità, raffinatezza e valore alla Traviata.

Io a differenza tua sono un ignorantone, ritieniti fortunato nell’essere cresciuto in un ambiente stimolante come quello.

A presto e ancora grazie
Post automaticamente unito:

trovato! :)
 

HSH

Utente Attivo
1,718
192
Hardware Utente
CPU
Intel I5 4670k@4ghz
Scheda Madre
Asrock Z87 Extreme6
Hard Disk
Samsung Evo850+Crucial MX300
RAM
Corsair 8G@1600Mhz
Scheda Video
Ati HD 7950 (R9 280)
Monitor
Asus ML239H
Alimentatore
Enermax Modu 87+ 500W
Case
Thermaltake Chaser MKI
Sistema Operativo
Win10
LOL e Stratovarius no? Bella frase cmq, andrebbero tappezzate le città per ricordare agli uomini di portare più rispetto alle loro compagne
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Entra

oppure Accedi utilizzando