DOMANDA Devo condividere i contenuti di un NAS tra due reti: cerco aiuto...

robybear

Nuovo Utente
9
0
Ciao a tutti, mi chiamo Roberto.
Vivo nell'appartamento di fianco a quello di mio fratello, da cui fino ad oggi ho sfruttato la connessione internet, collegando un modem router al suo, estendendo così la rete e condividendo i file di un NAS (con ip statico) collegato al mio modem router (DHCP assegnati solo dal modem di mio fratello).

Ora sono in procinto di attivare una linea nuova con TIM per avere il collegamento internet separato da quello di mio fratello. Tuttavia abbiamo bisogno di continuare a condividere i file nel NAS.

Ho letto di soluzioni tipo di creare due VPN in cui il NAS è incluso in entrambe le reti, ma per me è arabo, anche se ne capisco il concetto, e non arriverò mai a configurarlo in maniera ottimale, perché sono una capra ignorante.:muro:

Ma ho letto anche di chi suggerisce l'uso di un load balancer, e l'idea mi piace di più, perché avendo poi due ISP, con il load balancer possiamo avere una connessione più performante in termini di carico (e non di somma delle velocità, fin qui è chiaro).

Partendo dall'esempio del modello TP-Link 470T+ che sembra essere "come la panda 4x4" per come se ne parla tanto in rete, vorrei capire se questo farebbe davvero al caso mio e se sì, se esiste qualche tutorial/guida per configurare la rete che desidero.

Io immagino che il mio router si colleghi alla wan1, e quello di mio fratello alla wan2, mentre il NAS su una delle porte LAN del load balancer. Io credo che debba far sapere al mio NAS che deve entrare in rete attraverso il mio collegamento internet (perché è così che vorrei), ma fatto ciò ho bisogno che sia io che mio fratello possiamo accedere al NAS e ai suoi files.

Qualcuno è in grado di aiutarmi?
Grazie mille in anticipo...
 

Nick1997

Utente Attivo
964
112
Tecnicamente collegando un load bilancing dovrebbe funzionare solo che va configurato a dovere. Prima di tutto devi far arrivare al load bilancing due cavi Ethernet uno che arriva dal tuo modem e uno che arriva dal modem di tuo fratello. L’indirizzo ip del modem tuo potrebbe essere 192.168.1.0/24 e quello di tuo fratello 192.168.2.0/24 il load bilancing creerà una rete 192.168.3.0/24 quindi tutti i dispositivi connessi a questa rete .3 vedranno i dispositivi della tua rete e della rete di tuo fratello. Se vuoi che sia tu che tuo fratello usufruiate di questa connessione bilanciata devi collegare uno switch all’uscita dello load bilancing e tramite dei cavi Ethernet collegare degli access point nelle rispettive abitazioni.
 

robybear

Nuovo Utente
9
0
Non mi è chiara l'utilità dello switch: se devo condividere solo il NAS, i nostri modem/router rispettivi creeranno a monte del load balancer la propria rete distinta... Perché dunque lo switch?


Quello che invece non comprendo, ma perché mi mancano le nozioni, la rete 192.168.1.0/24, è in grado di connettersi e vedere la 192.168.3.0/24 su cui è collocato il NAS? Forse è per questo che suggerisci switch? Ma se sia io che mio fratello siamo connessi alla rete 192.168.3.0/24, allora anche i nostri PC si vedrebbero, cosa che vorrei evitare.

Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:

r3dl4nce

Utente Èlite
6,812
2,988
Allora, lascia perdere di unire due connessioni, siete due appartamenti separati e ognuno ha la sua connessione, va benissimo così.
Per condividere il nas la strada corretta è la vpn, se hai un Synology puoi configurare openvpn o ancora meglio zerotier che è facilissimo da impostare e ha anche l'app per synology.
Se hai un nas di bassa qualità, senza supporto per server vpn, ti tocca mettere un apparato nella rete per fare da vpn server e configurarlo, alcuni router ce l'hanno integrato, io in questi casi metto un Mikrotik RB760iGS a fare da server ipenvpn in bridge con la lan
 

Nick1997

Utente Attivo
964
112
La VPN è la soluzione più facile, ma le prestazioni sarebbero limitate dalla banda in upload della connessione collegata. Se vuoi avere le prestazioni che avevi prima tramite LAN è possibile avendo delle accortezze. Colleghi sempre i due modem al load bilancing il tuo modem gli dai l'ip 192.168.1.0/24 a quello di tuo fratello 192.168.2.0 per poi far uscire al load bilancing l'ip 192.168.3.0/24. A questa rete colleghi uno switch layer 3 ad una porta dello switch gli assegni l'ip 192.168.4.0/24 ed a un'altra porta assegni l'ip 192.168.5.0/24 e il nas lo colleghi ad un'altra porta con l'ip 192.168.3.0/24. Dovrai settare delle regole che i dispositivi della rete 192.168.4.0/24 vedano i dispositivi della rete 192.168.3.0/24 e volendo anche quelli della rete 192.168.1.0/24 per la gestione del tuo modem. Stessa cosa dovrai fare nella rete 192.168.5.0/24 vedano i dispositivi della rete 192.168.3.0/24 e della rete 192.168.2.0/24. Come sistema anche quanto riguarda la sicurezza dovrebbe funzionare, bisogna settare tutte le regole delle vlan ma una volta impostato dovresti essere apposto. Purtroppo utilizzando una VPN mettiamo che hai un upload di 100 mbps quindi il trasferimento di file non andrà più di 100 mbps, invece con la rete lan andrebbe a 1000 mpbs. Potresti anche non utilizzare un loadbilancing ma utilizzare solamente uno switch layer 3.
 
  • Mi piace
Reactions: robybear

robybear

Nuovo Utente
9
0
Allora, lascia perdere di unire due connessioni, siete due appartamenti separati e ognuno ha la sua connessione, va benissimo così.
Per condividere il nas la strada corretta è la vpn, se hai un Synology puoi configurare openvpn o ancora meglio zerotier che è facilissimo da impostare e ha anche l'app per synology.
Se hai un nas di bassa qualità, senza supporto per server vpn, ti tocca mettere un apparato nella rete per fare da vpn server e configurarlo, alcuni router ce l'hanno integrato, io in questi casi metto un Mikrotik RB760iGS a fare da server ipenvpn in bridge con la lan
Come mi risponde Nick, dopo di te, l'idea della VPN non mi piace perché devo gestire flussi streaming di video in alta qualità presenti sul NAS.
La VPN è la soluzione più facile, ma le prestazioni sarebbero limitate dalla banda in upload della connessione collegata. Se vuoi avere le prestazioni che avevi prima tramite LAN è possibile avendo delle accortezze. Colleghi sempre i due modem al load bilancing il tuo modem gli dai l'ip 192.168.1.0/24 a quello di tuo fratello 192.168.2.0 per poi far uscire al load bilancing l'ip 192.168.3.0/24. A questa rete colleghi uno switch layer 3 ad una porta dello switch gli assegni l'ip 192.168.4.0/24 ed a un'altra porta assegni l'ip 192.168.5.0/24 e il nas lo colleghi ad un'altra porta con l'ip 192.168.3.0/24. Dovrai settare delle regole che i dispositivi della rete 192.168.4.0/24 vedano i dispositivi della rete 192.168.3.0/24 e volendo anche quelli della rete 192.168.1.0/24 per la gestione del tuo modem. Stessa cosa dovrai fare nella rete 192.168.5.0/24 vedano i dispositivi della rete 192.168.3.0/24 e della rete 192.168.2.0/24. Come sistema anche quanto riguarda la sicurezza dovrebbe funzionare, bisogna settare tutte le regole delle vlan ma una volta impostato dovresti essere apposto. Purtroppo utilizzando una VPN mettiamo che hai un upload di 100 mbps quindi il trasferimento di file non andrà più di 100 mbps, invece con la rete lan andrebbe a 1000 mpbs. Potresti anche non utilizzare un loadbilancing ma utilizzare solamente uno switch layer 3.
Il mio NAS è un QNAP TAS 268.
Visto che mi suggerisci uno switch layer 3, mi puoi suggerire anche una marca e modello?
Ma il mio NAS come accede a internet? Che regole dovrò impostare?

Premetto che mi sto organizzando per fare tutto ciò, ma ancora non dispongo né di balancer né di switch, né ancora di rete internet nel mio appartamento. E vorrei progettare il tutto prima di spendere soldi senza ottenere il risultato sperato...

Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
 

r3dl4nce

Utente Èlite
6,812
2,988
Se vuoi vedere il nas in LAN su entrambe le reti, la cosa migliore è avere un cavo di rete che collega i due appartamenti, se vuoi avere un lavoro fatto bene metti un router/firewall che divida le due reti e poi imposti regole di firewall per consentire accesso dalla tua rete solo al nas.
Con il load balancing non vedrai miglioramenti, un singolo flusso dati passera solo da una delle due connettività a meno di poter intervenire con LACP e un server esterno. Non ti da nessun vantaggio nel tuo caso
 
  • Mi piace
Reactions: robybear e Nick1997

robybear

Nuovo Utente
9
0
Se vuoi vedere il nas in LAN su entrambe le reti, la cosa migliore è avere un cavo di rete che collega i due appartamenti,
C'è già...

metti un router/firewall che divida le due reti e poi imposti regole di firewall per consentire accesso dalla tua rete solo al nas.
Ma io ho bisogno che entrambe le reti vedano il NAS, perché mi suggerisci di consentire l'accesso al NAS solo dalla mia rete? [/QUOTE


Con il load balancing non vedrai miglioramenti, un singolo flusso dati passera solo da una delle due connettività a meno di poter intervenire con LACP e un server esterno. Non ti da nessun vantaggio nel tuo caso
Il balancing per la mia idea tornava utile perché avevo compreso che grazie ad esso, con uno schema che mi è stato materializzato poco più su da Nick, e grazie a informazioni frammentarie raccolte in rete, avrei potuto creare un ambiente di rete comune alle due reti separate, ovvero quello del NAS in condivisione. I vantaggi che un load balancer porta in termini di banda, non sono il mio obiettivo, semmai se mi "arricchisce" in tal senso ben venga...



Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
 

Nick1997

Utente Attivo
964
112
Il load bilancing secondo me potrebbe tornare molto utile nel tuo caso. Mettiamo che hai due connessioni FTTC con 50 mbps in download e 20 mbps in upload. Tu stai scaricando qualcosa da internet e stai occupando tutta la banda in download e qualcun’altro all’interno della tua abitazione vuole guardare un video in 4K su YouTube. Senza LoadBilancing il tuo download andrebbe ad una velocità minore, invece con il load bilancing il traffico andrà sull’altra rete che è libera. Quindi se hai questa possibilità io la userei anche se non è semplicissimo da settare come sistema.
 
  • Mi piace
Reactions: robybear

robybear

Nuovo Utente
9
0
Ragazzi per ora vi ringrazio entrambi per l'aiuto,... Non appena avrò la linea, e gli strumenti ci provo... Se riesco magari posto un report di tutto il lavoro... Se mi incarto, imprecheró, e vi disturberò ancora!

Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
 

robybear

Nuovo Utente
9
0
Se vuoi andare per questa strada: Load balancing fatto con un Mikrotik (un RB760iGS può essere ok) e PCC
Considera però poi che le due reti dietro al mikrotik saranno viste come una quindi entrambi vedrete gli apparati in rete dell'altro
Scusate stavo rileggendo un po' tutto di nuovo a freddo... Quindi mi confermi se uso solo il load balancer le due reti, comunicheranno, quindi il NAS, sarà visibile da entrambe. Mentre se voglio proprio separare i flussi, mi serve uno switch router layer 3.

Ma vuol dire anche che se voglio limitare la spesa, posso usare direttamente un layer 3 senza sommare il carico tramite un balancing: il mio risultato di condividere il NAS lo raggiungere lo stesso.

Ps: nel frattempo ho contattato l'assistenza QNAP. Quesito, se acquisto nuovo nas con doppia porta di rete posso ottenere lo stesso risultato senza troppi sbattimenti. Unico problema, migrazione dei miei hard disk su un nuovo modello con doppia porta non possibile per mancanza di compatibilità. Dovrei fare copia e incolla altrove e poi riprendermi tutti i miei dati...

Sto ragionando su tutti e tre gli scenari...

Inviato dal mio Redmi Note 8 Pro utilizzando Tapatalk
 

r3dl4nce

Utente Èlite
6,812
2,988
Se metti uno switch (con routeros non con swos) o router mikrotik puoi dividere le reti, devi però fare tutta la configurazione.
Un nas con doppia ethernet ti risolve velocemente il problema, ti consiglio synology come software è migliore di qnap
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot del momento