DOMANDA Deframmentare SSD per ridurre volume e di conseguenza partizionarla per installazione Win10

stacccc

Nuovo Utente
17
0
Salve a tutti ho un consiglio da chiedervi.
Ho Windows 7 installato su un SSD e visto che ultimamente molti programmi non supportano più windows 7 vorrei installare windows 10 creando un altra partizione nello stesso SSD.
Allora per non formattarlo e mantenere Windows 7 ho provato ad andare in gestione disco fare riduci volume ma la dimensione massima che può ridurre è di 18gb e quindi non abbastanza visto che come requisiti minimi Windows 10 ha 20gb .
Allora pensavo di deframmentare la SSD per vedere di liberare alcuni settori e vedere se una volta deframmentata si riesce a ridurre il volume a più di 18gb.
So che la SSD non va deframmentata perchè non c'è ne' bisogno ed infatti non l'ho mai deframmentata, ma volevo chiedervi se quello che ho pensato potrebbe funzionare e soprattutto se con una deframmentazione c'è caso che la SSD possa rovinarsi.
Vi ringrazio anticipatamente
Saluti
 

Ale3Mac

Utente Attivo
579
521
CPU
i7 8700k (fisso) - r5 4600H (portatile)
Dissipatore
Custom loop (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
Scheda Madre
ASUS Z370A-Prime (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
HDD
Troppi... ;-)
RAM
2x8GB G.Skill Ripjaws V 3200Mhz (fisso) - 2x16GB Crucial 3200MHz (portatile)
GPU
RX Vega 56 (fisso) - integrata+GTX1650 (portatile)
Monitor
ASUS MG278Q (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
PSU
EVGA Supernova 650 G2 (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
Case
Corsair Obsidian 450D (fisso) - Lenovo Ideapad Gaming 3 (portatile)
OS
Windows 10
Sì, rovini sicuramente l'SSD perché forzi un sacco di scritture e no non risolveresti

Puoi postare uno screen di gestione disco?

Perché vuoi fare un dual boot?
 
  • Mi piace
Reazioni: Moffetta88

stacccc

Nuovo Utente
17
0
Allego sia Gestione Disco che un analizzazione disco con defraggler.
Vorrei fare un dual boot perchè vedo che alcuni giochi o nuove versioni di programmi non supportano più windows 7, vorrei continuare ad usare windows 7 perchè mi trovo bene ma per quei programmi che non vanno più con windows 7 farei partire windows 10.
 

Allegati

  • Gestione Disco.jpg
    Gestione Disco.jpg
    379.2 KB · Visualizzazioni: 24
  • SSD Analizzazione.jpg
    SSD Analizzazione.jpg
    296.5 KB · Visualizzazioni: 21

Ale3Mac

Utente Attivo
579
521
CPU
i7 8700k (fisso) - r5 4600H (portatile)
Dissipatore
Custom loop (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
Scheda Madre
ASUS Z370A-Prime (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
HDD
Troppi... ;-)
RAM
2x8GB G.Skill Ripjaws V 3200Mhz (fisso) - 2x16GB Crucial 3200MHz (portatile)
GPU
RX Vega 56 (fisso) - integrata+GTX1650 (portatile)
Monitor
ASUS MG278Q (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
PSU
EVGA Supernova 650 G2 (fisso) - Lenovo "qualcosa" (portatile)
Case
Corsair Obsidian 450D (fisso) - Lenovo Ideapad Gaming 3 (portatile)
OS
Windows 10
Lascia perdere l'analisi di defraggler, il funzionamento dell'ssd è completamente diverso dagli hd e non lavorano con settori fisici contigui per partizionare, è tutto gestito a livello logico, quindi forzando i dati su celle contigue non aumenti lo spazio disponibile per una nuova partizione (ed è questo uno dei motivi per cui non serve a nulla la deframmentazione sugli ssd)

Quando provi a ridurre il volume C: e ti indica i limiti di riduzione mi mostri cosa ti indica il programma per favore?

Che io sappia ormai praticamente tutti i programmi per 7 funzionano in 10, al limite lanciandoli in modalità compatibilità o forzando il privilegio di amministratore, quindi ti direi che io preferirei ripartire da 0 (tra l'altro anche nel disco 3 vedo un S.O.? Hai un discreto "assembramento" di dischi 😆) con un solo s.o., se poi c'è un programma specifico che richiede per forza W7 andrei di macchina virtuale
Ti dico questo perché i dual boot sono scomodi, per utilizzar un programma invece di un'altro ti costringe al riavvio ogni volta, mentre una vm una volta impostata la avvi e spegni quante volte vuoi all'occorrenza

In particolare quali programmi usi che sai essere specifici di W7?
 

r3dl4nce

Utente Èlite
10,673
5,353
Prendi un altro ssd per Windows 10 e sei a posto, tanto poi toglierai Windows 7, tra l'altro quel ssd è già abbastanza pieno, gli ssd lavorano meglio se hanno un bel po' di celle non utikizzate
 

stacccc

Nuovo Utente
17
0
Si nel disco 3 c'è un S.O. perchè è quello d'origine poi da questo con il programma samsung l'ho passato pari pari alla SSD.
Per quanto riguarda i programmi non c'è nessun programma che va solo con windows 7 solamente il contrario che non vanno più in win7 ma solo con win10
Quindi mi consigliereste di tenere solo Windows 10?
E potrei mantenere tutte le installazioni di windows 7 su windows 10 o dovrei reinstallare tutto da capo?
P.S. Allego il file richiesto
 

Allegati

  • Gestione Disco RV.jpg
    Gestione Disco RV.jpg
    391.3 KB · Visualizzazioni: 22

r3dl4nce

Utente Èlite
10,673
5,353
Secondo me vai tranquillo con aggiornamento in place da 7 a 10, io ne ho fatti e ne faccio parecchi, ti riutilizza anche il product key
 
  • Mi piace
Reazioni: Ale3Mac

BAT

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
9,724
4,189
CPU
Neurone solitario
Dissipatore
Ventaglio azionato a mano
Scheda Madre
Casalinga
RAM
Molto molto volatile
GPU
Binoculare integrata nel cranio
PSU
Pastasciutta, pollo e patatine al forno
Net
Segnali di fumo e/o tamburi
OS
Windows 10000 BUG
Allora pensavo di deframmentare la SSD per vedere di liberare alcuni settori e vedere se una volta deframmentata si riesce a ridurre il volume a più di 18gb.
gli SSD non si frammentano, non hanno settori ma celle di memoria flash
questione tecniche a parte, l'errore fondamentale è tentare di ridimensionare le partizioni da dentro il sistema operativo stesso: NON va bene, le operazioni sulle partizioni andrebbero fatte partendo da un dispositivo di boot (pendrive USB, DVD) ed usando un'utility apposita che la gestione delle partizioni, va benissimo il gratuito gparted (https://gparted.org/)
prima di usarlo devi:
  • eseguire una pulizia profonda di Windows
  • dato che sei in Windows 7 vedi se c'è un'utility del produttore che lancia il TRIM dell'SSD (su Win10 lo fa il tool "Deframmenta ed ottimizza unità", su Windows 7 però lo stesso tool tenta di eseguire la deframmentazione convenzionale, non va usato). Se non trovi il tool del produttore lascia perdere, usa gparted per ridimensionare le partizioni
 

stacccc

Nuovo Utente
17
0
Allora evito di creare partizioni e quindi con l'aggiornamento da win 7 a win10 in place manterrebbe le installazioni dei programmi e poi come sarebbe la procedura dell'aggiornamento in place che non so cosa vuol dire?
 

r3dl4nce

Utente Èlite
10,673
5,353
Scarichi media creation tool Microsoft dal sito, lo esegui e quando te lo chiede selezioni che vuoi aggiornare.

La copia di Windows 7 è originale e regolare?
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili