Creare accesso a rete domestica nattata dall'esterno

borux83

Nuovo Utente
24
0
Ciao a tutti.
Causa passaggio da gestore di rete fissa a gestore di rete mobile tramite router 4g non posso più accedere alla rete domestica da esterno. I fornitori di rete mobile come tim iliad etc non forniscono un ip univoco ma tendono a nattare gli indirizzi ip e non c è modo di avere un ip pubblico;
Di conseguenza non fornendo un ip univoco non è possibile raggiungere i dispositivi client collegati a valle, neppure impostando correttamente il port forwarding.

Per ovviare a questo leggevo che esiste la possibilità di creare un server vpn al quale collegarsi come client da smartphone o tablet in modo utilizzare i device della rete domestica anche da esterno. Dispongo di un raspberry su cui gira home assistant, vorrei utilizzare il raspberry come server. Qualcuno ha già fatto una roba simile e può darmi una mano sulla scelta dei software?

grazie a tutti
 

r3dl4nce

Utente Èlite
10,664
5,325
Se non hai up pubblico, l'unica è usare una vpn esterna a cui connettere sia la, tua rete che i dispositivi esterni che vuoi che possano accedere a essa
 

borux83

Nuovo Utente
24
0
Quindi a pagamento? Lo sto facendo per usare home Assistant dall esterno. Ma se devo pagare mi conviene pagare il cloud di home Assistant a 4 euro al mese. Vorrei una soluzione gratuita, qualora esistesse.
 
Ultima modifica:

GeoLan

Nuovo Utente
103
21
I fornitori di rete mobile come tim iliad etc non forniscono un ip univoco ma tendono a nattare gli indirizzi ip e non c è modo di avere un ip pubblico;
Ci sono i contratti con sim e con ip dinamici senza cgnat. Sono proprio quelli per la domotica. Vendono anche sim con ip statico.
Bisogna specificare che è per domotica e poi va usata come da contratto.
 

GeoLan

Nuovo Utente
103
21
Devi fare una vpn con un server esterno. Se la vuoi gratuita devi transitare da un router che ti fa da server vpn su un altra connessione. Un amico?un parente?
 

borux83

Nuovo Utente
24
0
ricapitolando le soluzioni possibili:
- cambiare gestore
-creare una vpn esterna a pagamento
-usare la rete di un amico come server vpn esterno
Tutto questo per un banalissimo port fordwarding. 😫😫😫😫😫😫😫😖
 

GeoLan

Nuovo Utente
103
21
Già. Perché quella tipologia di contratto permetto solo connessioni in uscita.
Il port forwarding non c'entra.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili