DOMANDA Conviene imparare linguaggi di programmazione per il futuro da autodidatta?

LightD99

Nuovo Utente
Salve a tutti, sono uno studente di ingegneria elettronica e sono al secondo anno della triennale. Da un po' di tempo sto cercando varie offerte di lavoro (per ora mi limito alla mia città) e noto che i requisiti per lavorare sono molto vasti, alcuni non vengono neanche soddisfatti dal corso di studi e fra questi vi sono proprio dei linguaggi di programmazione (per la maggiore va Java). Io vorrei lavorare nell'ambito della progettazione hardware, ma comunque mi hanno consigliato di informarmi su queste cose, dato che che un giorno potrebbero servirmi. Adesso sono orientato sul prendere qualche manuale o seguire qualche corso su internet, dite che sto facendo la scelta giusta oppure è inutile che mi cimenti? Grazie in anticipo per la risposta.
 

rodhellas

Utente Attivo
1,477
396
Hardware Utente
CPU
Intel i5 3470
Scheda Madre
AsRock H77 pro4/mvp
Hard Disk
120GB SSD + 1TB HD
RAM
12GB Corsair XMS3 1333mhz
Scheda Video
Gigabyte GTX 960 OC
Scheda Audio
Integrata
Monitor
SyncMaster 223BW
Alimentatore
Antec HCG-520M
Case
Thermaltake Commander Ms-i Snow Edition
Sistema Operativo
Windows 10 64bit
Ti sei già risposto da solo! Se molte offerte richiedono una qualche competenza di programmazione (e in particolare Java), allora imparare Java ti dà una marcia in più :ok:
 
  • Mi piace
Reactions: LightD99

fabio93

Utente Attivo
425
117
Hardware Utente
CPU
AMD Ryzen 5 2400G
Dissipatore
Arctic Alpine64 Plus
Scheda Madre
Gigabyte GA-AX370-Gaming 3
Hard Disk
Crucial MX500 250 GB, Crucial BX500 240 GB
RAM
G.Skill F4-3200C14D-16GFX FlareX 16 GB
Monitor
HP 2010i
Alimentatore
Corsair TX550M
Case
Sharkoon M25-W
Periferiche
Logitech G203
Sistema Operativo
Windows 10 Pro, Ubuntu 19.04
Premesso che sono uno studente di informatica e quindi non so quali sono le competenze richieste nel tuo settore, la mia opinione è che imparare a progammare di sicuro non è inutile, e più cose si sanno più si è appetibili al mercato del lavoro. Ti direi però di dare la priorità alla terminazione degli studi.
Java è richiesto un po' ovunque, ci sono ottimi libri e moltissimo materiale online da cui poter imparare, tuttavia per padroneggiarlo occorre conoscere il paradigma di programmazione Object Oriented, e forse come primo linguaggio è un po' difficile, ma questa è un'affermazione opinabilissima, nulla vieta di iniziare da qualunque linguaggio. Il difficile all'inizio è imparare a programmare, a prescindere dal linguaggio, dal punto di vista mentale, di ragionamento.
L'approccio classico che si fa all'università (Informatica) e che potresti seguire anche tu è partire da C, che tra l'altro è molto usato anche nel settore delle centraline elettroniche, dei sistemi embedded, insomma cose che potrebbero centrare con il tuo futuro lavoro. Il C è un linguaggio meno distante dalla macchina (si dice che ha un livello di astrazione più basso) e quindi ti fa capire meglio cosa accade "dietro le quinte", per esempio a proposito della gestione della memoria. Il Java invece ha un livello di astrazione più alto, è più semplice da usare perché esonera il programmatore da certe cose ma allo stesso tempo (molto) più complesso perché presuppone la conoscenza di "astrazioni", di costrutti teorici che vanno studiati e capiti per poter essere applicati. Perciò ti consiglierei di farti le ossa con C per poi passare a Java.
 
  • Mi piace
Reactions: LightD99

BAT00cent

Utente Attivo
999
426
Hardware Utente
Fondamenti di informatica 1 o Programmazione 1 sono obbligatori per Ingegneria Elettronica, perciò non hai il problema di imparare a programmare, dovresti già saperlo fare da tale corso.
Una cosa furba che potresti fare è inserirti nel piano di studi, fra gli esami a scelta, un corso di programmazione più avanzato della tua università dove si fa Java o, in alternativa (se reputi che non ne vale la pena) lasci il piano di studi così com'è ma ti segui il corso Java all'univarsità: oltre a venirti "gratis" (a parte il tempo che ci dovrai perdere e sempre che si incastri con gli altri corsi), la qualità dell'insegnamento ce l'hai assicurata.
 

LightD99

Nuovo Utente
Ringrazio tutti per le risposte e per i consigli. Comunque fino ad ora (primo anno concluso all'UniNa) ho seguito e dato gli esami di Fondamenti di Informatica e Calcolatori Elettronici 1, quindi ho conoscenze di C++ e assembly MC68000, qualcosa la mastico. Tuttavia di esami di informatica o programmazione non ne ho più e fra quelli a scelta vi è uno di programmazione C, ma ci sono i caratterizzanti di elettronica che ritengo (e sono anche per le varie applicazioni) più importanti.
 

pabloski

Utente Èlite
1,929
371
Hardware Utente
Ringrazio tutti per le risposte e per i consigli. Comunque fino ad ora (primo anno concluso all'UniNa) ho seguito e dato gli esami di Fondamenti di Informatica e Calcolatori Elettronici 1, quindi ho conoscenze di C++ e assembly MC68000, qualcosa la mastico. Tuttavia di esami di informatica o programmazione non ne ho più e fra quelli a scelta vi è uno di programmazione C, ma ci sono i caratterizzanti di elettronica che ritengo (e sono anche per le varie applicazioni) più importanti.
Ce l'ha ancora Mazzeo la cattedra di Calcolatori 2?

Comunque sia, ricordo ( ai miei tempi ) che elettronica verteva su un'infarinatura di C e C++ ed il resto era appunto microelettronica, elettrotecnica, elettronica digitale.

C'è anche da dire che nemmeno il corso d'informatica copre chissà quali e quante tecnologie. Alla fin fine chi intraprende questa carriere si ritroverà a dover studiare da solo. L'università veramente ti dà solo le basi.

Però è curioso che tu voglia buttarti sull'informatica, essendo un elettronico. La tua carriera riguarda la progettazione di microcircuiti, programmazione di fpga. Cose del genere. VHDL dovrebbe essere il tuo linguaggio di programmazione preferito. Magari pure SystemC.

Oddio, non che in Italia ci sia chissà quale boom in campo elettronico. Decisamente molto più dinamico il mercato informatico. A questo proposito quello della sicurezza, dell'IoT e del machine learning, sono i settori in rapida espansione.

Comunque considera Python, che è molto usato nell'ambito del QA sia in informatica che in elettronica.
 

LightD99

Nuovo Utente
Ce l'ha ancora Mazzeo la cattedra di Calcolatori 2?

Comunque sia, ricordo ( ai miei tempi ) che elettronica verteva su un'infarinatura di C e C++ ed il resto era appunto microelettronica, elettrotecnica, elettronica digitale.

C'è anche da dire che nemmeno il corso d'informatica copre chissà quali e quante tecnologie. Alla fin fine chi intraprende questa carriere si ritroverà a dover studiare da solo. L'università veramente ti dà solo le basi.

Però è curioso che tu voglia buttarti sull'informatica, essendo un elettronico. La tua carriera riguarda la progettazione di microcircuiti, programmazione di fpga. Cose del genere. VHDL dovrebbe essere il tuo linguaggio di programmazione preferito. Magari pure SystemC.

Oddio, non che in Italia ci sia chissà quale boom in campo elettronico. Decisamente molto più dinamico il mercato informatico. A questo proposito quello della sicurezza, dell'IoT e del machine learning, sono i settori in rapida espansione.

Comunque considera Python, che è molto usato nell'ambito del QA sia in informatica che in elettronica.
Grazie per la risposta, non ti so dire se Mazzeo insegna ancora Calcolatori 2 perchè io non l'ho avuto. Comunque quello che insegnano di programmazione ad elettronica non è cambiato molto: fondamenti di C++ con qualcosina di Assembly da Calcolatori 1. Non conosco parecchi dei target dell'elettronico odierno e ho aperto questa domanda all'oscuro di molte cose, l'unica cosa su cui mi sono basato sono state le richieste di numerose offerte di lavoro, che mi hanno sollevato qualche dubbio: quando ho letto che chiedevano dei linguaggi di programmazione che sapevo che non avrei studiato all'università, sono rimasto perplesso, e per la maggiore andava Java (Python era al secondo posto insieme a C/C++). Tuttavia la mia attenzione è sempre rivolta principalmente a sistemi circuitali e hardware, quindi non ho per niente intenzione di cambiare rotta. Mi informerò meglio riguardo ciò che hai scritto comunque.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando