Consiglio cuffie? Non ci capisco più niente..

rizzotti91

Utente Attivo
349
10
CPU
Intel i7 4770k@ 4.3 Ghz 1.17v
Scheda Madre
ASUS Z97I-PLUS
HDD
Seagate Barracuda 3 TB
RAM
2x8GB Corsair Vengeance LP @ 1866 Mhz 1.51v
GPU
Sapphire DUAL-X R9 280X 3GB GDDR5 OC
Audio
Schiite Modi 2
Monitor
Acer HF270HU
PSU
Enermax Pro82+ 525W
Case
Antec 900 modded
OS
Windows 10
Ciao a tutti, mi scuso anticipatamente, ma questo post sarà molto lungo perché ritengo che sia doveroso raccontare un po' di cose per capire meglio la situazione.

Qualche anno fa compro le Superlux HD681EVO che mi stupiscono fin da subito per la loro qualità e per quanto fossero divertenti da usare. Inizialmente le piloto con la Xonar U7, ma poi decido di prendere un O2 per avere un po' di potenza in più.
L'appetito vien mangiando e decido di tentare un nuovo salto di qualità: acquisto le Beyerdynamic DT770 da 32 Ohm: vengo colpito dalla comodità e da quel filo di qualità sonora in più che percepisco rispetto alle già ottime (secondo il mio udito) Superlux. In quel particolare periodo la mia priorità non era però la qualità del suono, bensì dei bassi corposissimi, specialmente sotto i 30 Hz; cominciano quindi le ricerche e decido di acquistare le JVC HA-SZ1000 e di restituire ad amazon le DT770 che, sotto questo punto di vista, mi avevano deluso parecchio e, soprattutto costavano 100 € in più delle Superlux e secondo me non erano giustificati.
Le JVC sono divertentissime per la musica che ascolto nel periodo, ma richiedono maggiore amplificazione: decido quindi di sostituire la U7 con un Schiit Modi 2, mentre l'O2 viene sostituito da un Magni 2 Uber. Contentissimo, il volume che riesco a raggiungere, così come la quantità di bassi, risultano al limite del sopportabile.
Passa il tempo e comincio ad apprezzare sempre più canzoni Rock, Metal melodici, generi con i quali le JVC non eccellono, anche se equalizzate al limite del possibile. Passa il tempo e le JVC le uso sempre meno perché sono pesantissime e la resa nelle medi e nelle alte frequenze non mi soddisfa.

Arriviamo ad un mese fa: vedo qualche video su Youtube e noto delle cuffie gaming wireless. Ho sempre snobbato le cuffie gaming perché so che sono per l'80% marketing e si paga per una qualità sonora a quella ottenibile acquistando delle cuffie molto economiche (vedi Superlux). Resto affascinato dalla possibilità di usare le cuffie in modalità Wireless, così comincio a guardare qualche video e decido di acquistare le Logitech G933.
Non mi aspettavo granché, ma mi sono dovuto ricredere e dare ragione a tante recensioni e post online: non saranno cuffie da audiofilo però sono piacevolissime da ascoltare, con classica equalizzazione a V e bassi che scendono anche sotto i 30 Hertz. Il problema è che mi fanno venire il mal di testa a causa dell'eccessiva pressione; il peso è un altro grandissimo problema: non mi ci vedo ad indossarle per diverse ore durante le sessioni di gaming.
Decido quindi di provare le Logitech G533 che si rivelano una completa delusione: sono comodissime, per carità, ma il suono è troppo piatto e si raggiungono volumi ben inferiori alle G933.
Faccio qualche altra ricerca ed acquisto anche le HyperX Cloud Flight che dovrebbero garantire una qualità superiore e più che accettabile per essere una cuffia da gaming (se non sbaglio sono dei rebrand delle Takstar pro 80). Queste sono quelle che mi hanno sorpreso di più: sono comodissime (pesano quasi 100 gr in meno delle 933), hanno una quantità di bassi molto inferiore alle G933, ma un suono molto più definito che mi permettono di apprezzare gli effetti sonori mentre gioco.
Durante questo periodo di test, la mia voglia di ascolto musica in cuffia cresce sempre più, così come la mia voglia di provare qualcosa di altamente qualitativo. Mi ritrovo però con 3 cuffie da gaming in casa, indeciso su quali restituire e quali tenere, ma nessuna mi soddisfa in pieno: le G533 sono da scartare, delle G933 mi piace molto la resa dei bassi ma sono scomodissime, mentre delle Flight mi piace la comodità e la definizione del suono.

Passo qualche altra decina di ora a fare ricerche su Internet e capisco che sono disposto a sacrificare il "wireless", così come il microfono di questi headset in favore di un salto qualitativo degno di nota, che non mi permetta solo di giocare per come si deve, ma di ascoltare musica di vario genere: dai tre succitati al pop, alla musica classica ed all'hip hop. Decido che voglio provare una cuffia aperta, pallino che ho sempre avuto e comincio a valutare le cuffie nella fascia dei 200 € circa.
Finisco per adocchiare le Beyerdynamic DT990 e le AKG 712 Pro. Inizialmente ero convintissimo di acquistare le prime, ma continuando a leggere si dice che hanno degli alti troppo taglienti e che la scena sonora non è così ampia come con le AKG e che quindi l'esperienza di gaming ne risente. Mi convinco ad acquistare le AKG 712 Pro, definite, dai più, delle cuffie con un'ampia scena sonora (come da consuetudine AKG), un po' inferiore alle 702, ma di contro ha anche un +3db sui bassi.
Insomma, oggi ho ricevuto le AKG 712 PRO e le sto testando da circa 3 ore (un po' poco per dare un giudizio definitivo, ma credo siano sufficienti per darne uno iniziale). Mi ritrovo davanti all'ennesima delusione e non riesco a capire quale possa essere la cuffia che fa per me. Sarebbe da stupidi dire che non riesco a percepire la qualità sonora, ma il problema è che non è così elevata rispetto alle HyperX Cloud Flight. La tanto decantata scena sonora così ampia, io non riesco a percepirla, neanche nel famoso test del barbiere con audio 3d presente su youtube. Come se non bastasse, le trovo troppo piatte (ma un po' me lo aspettavo). I bassi vengono sempre e comunque sovrastati da medi ed alti, anche quando ci dovrebbero essere i colpi secchi della batteria.
Mi son detto: sicuramente hai sbagliato negli anni a scegliere delle cuffie con un suono "colorato" ed a colorarlo ulteriormente con le equalizzazioni, ma questa cuffia così piatta non mi restituisce assolutamente alcuna sensazione nell'ascolto di musica, così come nel gioco: non percepisci il doveroso basso delle esplosioni o quella nota acuta e forte della voce femminile in canzoni melodiche.
Probabilmente non posso essere definito neanche lontanamente un audiofilo o una persona a cui piace l'audio puro senza alterazioni (sempre stato amante del loudness), ma mi chiedo come sia possibile che ho acquistato una delle cuffie che ha la scena sonora più ampia al mondo (sotto i 1000 €) e non riesco quasi a sentire la differenza con una cuffia chiusa che vale meno della metà dei soldi.
Dulcis in fundo, ho notato che la potenza del Magni 2 Uber è più che sufficiente per le 712 Pro, anzi è fin troppa visto che ad un certo punto vanno in distorsione, ma il volume che raggiungo è ben lontano da quello spaccatimpani delle JVC.
Insomma: l'unica cosa che mi ha convinto appieno delle AKG è la comodità ed il peso piuma, per il resto mi sento davvero deluso.
Consigli?

PS ho ascoltato musica in formato FLAC, MP3 320Kbps e Amazon Music Unlimited alla massima qualità.
 

Andretti60

Utente Èlite
3,969
2,681
Benvenuto nel mondo delle cuffie, dove la scelta e' praticamente infinita e non esista LA cuffia che vada bene per ogni circostanza. Ecco perche' io ne ho una mezza dozzina.
Comunque ho capito quelle che vuoi, in pratica quelle con "extra bass" e non sono critico, ognuno deve ascoltare nella maniera che vuole.
Non avresti dovuto comprare le AKG, specie una versione "pro", che sono buone per un ascolto "neutro" (quello che piace a me). Non ho esperienza in quel settore, ma ho sempre rifiutato le Sony che per me hanno sempre avuto troppi bassi, e hanno perfino le versioni "extra" come per esempio le Sony MDRXB950AP/H, che hanno grossi cuscinetti e che quindi dovrebbero essere abbastanza comode

Aperte o chiuse? Difficile dire, per la musica che ascolti tu (e gaming) direi che le chiuse siano una scelta migliore, ma in genere sono meno "comode" perche' per ovvie ragioni devono "premere" di piu' sulla testa (il motivo per cui mi piacciono le AKG, che sono delle piume). Il grosso vantaggio delle cuffie aperte (o semi aperte) e' la spazialita' del suono (anche se le chiuse stanno migliorando parecchio, ho comprato recentemente le Audio Technica M50X che mi hanno favorevolmente impressionato) ma probabilmente con il tipo di musica che ascolti tu non fanno una grossa differenza (come hai notato).

Se non hai problema di budget, puoi fare come me, comprare piu' cuffie e usare le piu' adatte per il tipo di musica e la situazione (per esempio io uso le M50X che sono chiuse quando non voglio disturbare mia moglie). Comunque tieni conto che non abbiamo tutti le stesse orecchie, difficile dare suggerimenti, quello che stai facendo e' la scelta giusta: provarle.
 

filoippo97

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,445
7,153
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
HDD
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
GPU
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
PSU
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
OS
windows 10 Pro
Per dare consigli manca un budget ma si può dare qualche indicazione di massima: innanzi tutto il cosiddetto soundstage è comunque qualcosa che va preso con le pinze, nessuna cuffia, nemmeno quelle da decine di migliaia di euro, ti permette di percepire una scena tridimensionale anche solo come un paio di diffusori da 200 euro, proprio per il fatto che comunque fisicamente hai due driver attaccati alle orecchie. Con soundstage si intende più la sensazione di spazio che trasmette ma è un concetto differente dalla percezione di spazio che invece è più proprio di un diffusore e di un evento dal vivo, il primo è un'illusione, il secondo un reale fatto fisico dato da una disposizione di due diffusori in una stanza che assumono quindi uno spazio tra di loro e l'ascoltatore. La 712 pro a riguardo del soundstage è sopra la media ma è comunque ben lontana dall'idea che ti sei fatto te di cuffia con il miglior soundstage al mondo, basterebbe spostarsi nella fascia di prezzo anche solo di 400 euro e si trova di meglio da questo punto di vista.

Questione "non ne vale la pena e i soldi": In cuffia si fa presto a raggiungere una qualità elevata, passata una certa cifra si entra nel territorio degli audiofili che tendono ad ingigantire ogni minima sfumatura di differenza. La verità è che comunque si è molto felici anche con cuffie da 300-400 euro e la differenza con una cuffia da 1000 non ti puoi minimamente aspettare che sia la stessa di quella che intercorre tra una cuffia da 30 e una da 300 euro. Ma nemmeno la metà. Ma nemmeno un quarto. Spero di rendere l'idea, ma spendendo di più paghi essenzialmente costruzione e variazioni che se uno non è audiofilo dice "si ok boh questa suona bene e questa anche", quindi se intendi questo con "non ne vale i soldi" ti dico che tutto sommato non è un pensiero che si discosta da quello di molti altri. Per arrivare ad apprezzare cuffie da 1000 euro bisogna essere estremamente esigenti in ogni minima sciocchezza, solo allora puoi dire "ah sicuramente non tornerei mai a cuffie da 300 euro".

se hai la mania del basso viscerale che però non sporchi in alcun modo medi e alti, che invece continuano ad essere brillanti e puliti come o meglio di prima, mi stupisco allora che tu non abbia mai provato o valutato delle cuffie magnetoplanari. Ti suggerisco seriamente di valutarle, in base anche a quanto vuoi spendere ovviamente perchè risultano inevitabilmente più care e con qualche complicazione in più rispetto alle dinamiche tradizionali come quelle a cui sei abituato.

il magni ha potenza a sufficienza per far saltare la maggior parte delle cuffie, e mi stupisco che tu abbia trovato problemi con le JVC o le AKG, 3 watt sono una potenza stratosfericamente alta, idealmente per le JVC sarebbero sufficienti 20mW mentre per le AKG quando va bene 200mW.
 

rizzotti91

Utente Attivo
349
10
CPU
Intel i7 4770k@ 4.3 Ghz 1.17v
Scheda Madre
ASUS Z97I-PLUS
HDD
Seagate Barracuda 3 TB
RAM
2x8GB Corsair Vengeance LP @ 1866 Mhz 1.51v
GPU
Sapphire DUAL-X R9 280X 3GB GDDR5 OC
Audio
Schiite Modi 2
Monitor
Acer HF270HU
PSU
Enermax Pro82+ 525W
Case
Antec 900 modded
OS
Windows 10
Vi ringrazio per la interessanti risposte.

Vorrei evitare di acquistare più cuffie ed utilizzarle in maniera specifica per genere musicale o film o gaming, perché, per come sono fatto, finirei per usare sempre la stessa.
A questo punto mi va bene pure tornare ad una cuffia chiusa, se però può donarmi un po' di spazialità e di definizione del suono che sia una spanna sopra alle cuffiette gaming da me provate.
La potenza del magni 2 uber è più che sufficiente, infatti intendevo dire proprio questo (forse mi sono espresso male): con le JVC non riesco a spingerlo al massimo perché non sopporto il volume che si raggiunge, mentre con la AKG si va presto in distorsione (segno che non reggono tutta quella potenza), però al tempo stesso non raggiungo il volume delle JVC.

Il mio budget è di circa 250 €, ma con le offerte del Warehouse del 20% potrei provare ad acquistare una cuffia di fascia ben superiore se trovo l'offerta. Ad esempio sono tentato dalle Beyerdynamic DT1990 PRO, ma a questo punto non so cosa aspettarmi.

Un'altra possibile scelta sono le Fidelio X2HR che dovrebbero avere dei bassi molto presenti, però leggo un po' dappertutto che non brillano quanto a definizione sonora in nessuna frequenza, così come non sono talmente precise da poter permettere di capire da quale posizione viene un nemico in gaming.
Riguardo le cuffie chiuse quale potrebbe essere una valida alternativa alle DT 770? Magari nella fascia dei 300-400 euro (se riesco a trovarla usata)?

Riguardo le cuffie magnetoplanari, dopo qualche rapida ricerca, mi sembrano fuori budget, purtroppo.


EDIT: ho letto la recensione delle DT1990 qui sul forum ed ho letto anche qualche post in cui filippo dice che sono molto neutre come cuffie, ma mi chiedo: esiste una cuffia aperta entro i 400 € che abbia dei bassi che siano come minimo pari a quelli della DT 770?
Googlando un po', su un thread di head-fi delle DT1990 dicono:

"You want bass? You want the 1990 Pros. End game! You can pick them up for 1/2 of new in your country- no brainer! "

o ancora:

"Yeah another vote for the DT1990, I remember when they first landed in the UK (at my old job) and upon first listen I thought they were something very special. Great full lows, and a very balanced sound that isn't piercing like some of the old Beyers. "

o ancora:

"+GAMING +OPEN +HARDHandcrafted in Germany... Do you need more? Best neutral headphone I've heard. Clarity to beat the band. Soundstage and imaging gamer's would kill for. Best of their new line 100% "

In qualche altro post viene però confermato quanto siano neutre... in sostanza, cosa mi devo aspettare rispetto alle K712 Pro? Perché cercando un confronto tra le due ho solo letto che le Beyer sono superiori in tutto tranne che nell'ampiezza della scena sonora.

Vi trovate d'accordo con queste recensioni? Su youtube il tizio mi sembra molto seguito: link.
 
Ultima modifica:

Mattuz

Utente Èlite
5,256
1,702
CPU
Intel i7-5820K
Dissipatore
Prolimatech Genesis B.Ed + 2 Silent Wings 3 140mm PWM HighSpeed
Scheda Madre
MSI X99A Sli Krait Gaming
HDD
Samsung 850 PRO 256Gb + Samsung 850EVO 1Tb + Crucial MX500 1Tb
RAM
16Gb DDR4 (4x4gb) Corsair Vengeance lpx 2666mhz CL14
GPU
Sapphire Vega 64 Nitro+
Audio
Wharfedale Diamond 210 + Anaview AMS0100 + Topping D90 e A90 (AudioTechnica AD1000X + Argon MK3)
Monitor
Asus MG278Q calibrato
PSU
Corsair RM750X
Case
PHANTEKS Enthoo Pro M Acrylic Window
Periferiche
Asus lettore Blu-ray, Leopold FC660C CherryMX Red, Zowie FK2
OS
Windows 10 Professional
Beh Zeos è Zeos, io lo seguo e mi trovo spesso d’accordo con i suoi gusti. Mi ha fatto scoprire un paio di pads per le mie ad1000x fantastici e comodissimi.

Io ho preso delle Argon mk3, recensite qui sul forum anche da Filoippo, sto aspettando che me le costruiscano e spediscano. Non rientrano nel tuo budget credo, ma dovrebbero avere davvero tutto quello che cerchi. Te le menziono così, per darti un’altra idea :ok:
 

rizzotti91

Utente Attivo
349
10
CPU
Intel i7 4770k@ 4.3 Ghz 1.17v
Scheda Madre
ASUS Z97I-PLUS
HDD
Seagate Barracuda 3 TB
RAM
2x8GB Corsair Vengeance LP @ 1866 Mhz 1.51v
GPU
Sapphire DUAL-X R9 280X 3GB GDDR5 OC
Audio
Schiite Modi 2
Monitor
Acer HF270HU
PSU
Enermax Pro82+ 525W
Case
Antec 900 modded
OS
Windows 10
Beh Zeos è Zeos, io lo seguo e mi trovo spesso d’accordo con i suoi gusti. Mi ha fatto scoprire un paio di pads per le mie ad1000x fantastici e comodissimi.

Io ho preso delle Argon mk3, recensite qui sul forum anche da Filoippo, sto aspettando che me le costruiscano e spediscano. Non rientrano nel tuo budget credo, ma dovrebbero avere davvero tutto quello che cerchi. Te le menziono così, per darti un’altra idea :ok:

Grazie per il consiglio, ma non le vedo su Amazon e vista la mia perenne indecisione preferisco acquistare li e non avere problemi per il reso :D
Comunque ecco qualche altro parere sulle DT1990 PRO raccolto sempre su head-fi:

One of the biggest differences is how much strong the dynamics are on the DT 1990, especially in the bass. The bass will be a massive improvement over the AKGs, the mids aren't quite as forward but they aren't what I call recessed. Treble is a bit different, little less energy in the lower treble but the treble is also more refined and less fatiguing, I find the DT 1990 a tad darker with balanced pads. They resolve more detail, better clairty, are less fatiguing, more refined, etc. They are on another level. DT 1990 Soundstage wise a bit smaller and more intimate with the balanced pads. But with the analytical pads I find the soundstage notably larger. The DT 1990's sound is very system dependent you can get some completely different results, it goes from dark to bright, narrow to very wide, etc. depending on the system. The dynamics consistently stay quite strong I noticed. A simple tube change can essentially double the soundstage size and change the sound character quite notably on the DT 1990, never quite experience the K712 transform from system to system near as much as the DT 1990 can.

Unlike other K7 series, the K712 isn't all that wide sounding, but the K712 gains more focus, cohesiveness, and sound more natural than any other K7 AKG. I would actually say the vocal/instrument tonality of the DT 1990 is pretty similar but better than the K712 just as the K712 is pretty similar to the HD 600, just the DT 1990 pretty much does everything better and is more dynamic and lively.

Note: The K712 is the only K7 AKG I actually liked and I've heard every single variant of the K7 family.

For me the DT1990 delivers a balanced sound with a great bass (the main reason I purchased the DT1990), a wide soundstage, clear treble and good (but slightly recessed) mids with more energy in the treble than the HD600. The DT1990 with the analytical pads are good. If you can EQ them, the DT1990 are better.

I've listened to and tested over 50 headphones and the DT1990 is my favorite headphone out of them all. This includes flagship models such as HD800, TH900, T1, LCD-4...etc.
The DT1990 can be extremely fun to listen to with the B pads on as it creates a slight V shape. It also has the most punchy bass out of all the open cans I've tried. The A pads would be more to your liking if you liked the HD600 I feel.
I'll just copy paste a similar response I gave to someone a couple days ago as I feel it's pretty relevant.
Simply put, it's the best all rounder that excels at every area. I honestly cannot find a fault with the DT1990s. I use them for gaming, music, and mixing. As for which genre of music I listen to, I listen to mainly instrumental stuff from orchestral to movie scores (Hans 'fuckin Zimmer), to most recently Lindsey Stirling (instrumental + dubstep). I find myself grabbing the DT1990s the most out of all of my cans.
The DT1990s compared to the HD650 have a much wider soundstage and real juicy punchy bass. It has the best bass punch out of any open can out there in terms of quality. It extends more into the lows and highs compared to the HD650s. It doesn't have that sibilant treble that Beyer house sound is known for. The only area where the HD650 is better than the DT1990 imo is in the mid range but that is only because I have the B pads on the 1990. Once I switch out to the A pads, the 1990s kick the HD650's ass in the mid range as well. Although you will sacrifice a tiny bit of soundstage as well as extension in the lows. The bass is cleaner on the A pad but less punchy. People who are fans of HD600/650s tend to prefer the A pads more. I personally like the Beyer house sound so I like the more V shaped B pads more.
As for the HD800, I only whip that out once a month just to be wow'd at the soundstage. I don't use them regularly (I have the SDR mod installed). As amazingly detailed as they are, it just gets overwhelming for extended usage. It's just fatiguing to be offered that much detail to your ears. The HD800 also lacks that fun bass punch as well. I want to enjoy my music, not analyze it.
Compared to the TH-X00. I stated earlier the 1990 had the best bass in terms of quality. The TH-X00 is where I go to if I want quantity. However, it fills a very niche genre of music that I don't really listen to that often (EDM). I admit, I bought these cans mostly for the beautiful wooden cups. I'm a huge sucker for wooden cups. The TH-X00's soundstage is non-existent as well as being a closed can. The only similarity this has to the 1990 is that it is V shaped and even then, the 1990 is very slightly V shaped as the mids are only slightly recessed.
My ZMF Atticus is on the way so I can't compare those yet.
I also own the M1060 out of the headphones on your list but I won't even bother comparing these as opinions on these cans vary wildly from person to person as well as it being heavily moddable.
I currently own 10 headphones and if I only got to keep 1 of them, it would be the DT1990 no questions asked.

Continuo a non capire la quantità di bassi che mi posso aspettare rispetto alle cuffie gaming da me provate o rispetto alle K712 PRO e se soprattutto è la giusta via di mezzo tra cuffie che fanno solo casino ed enfatizzano troppo i bassi perdendo in definizione, ed una cuffia molto dettagliata ed analitica ma non piatta.

Il problema è che mi sembra di capire che la scena sonora non sia così ampia, è inferiore alle K712 PRO che non mi hanno sorpreso e che, a quanto pare, non hanno poi una così ampia scena sonora.
 

Mattuz

Utente Èlite
5,256
1,702
CPU
Intel i7-5820K
Dissipatore
Prolimatech Genesis B.Ed + 2 Silent Wings 3 140mm PWM HighSpeed
Scheda Madre
MSI X99A Sli Krait Gaming
HDD
Samsung 850 PRO 256Gb + Samsung 850EVO 1Tb + Crucial MX500 1Tb
RAM
16Gb DDR4 (4x4gb) Corsair Vengeance lpx 2666mhz CL14
GPU
Sapphire Vega 64 Nitro+
Audio
Wharfedale Diamond 210 + Anaview AMS0100 + Topping D90 e A90 (AudioTechnica AD1000X + Argon MK3)
Monitor
Asus MG278Q calibrato
PSU
Corsair RM750X
Case
PHANTEKS Enthoo Pro M Acrylic Window
Periferiche
Asus lettore Blu-ray, Leopold FC660C CherryMX Red, Zowie FK2
OS
Windows 10 Professional
Ovvio che non le vedi su Amazon, le fa un tizio in America, in base agli ordini sul suo sito o via mail, te le costruisce e poi te le spedisce. :)

Le K712Pro le ho, non sono super aperte, sono molto molto dettagliate, ma il loro suono tende all'intimo. Hanno dei medio alti molto particolari, non proprio neutri, ma con un bel sound. La parte bassa è sopra la media per delle cuffie aperte (tralasciando le magnetoplanari) e soddisfano un po' a tutto tondo, ma i loro bassi seppur presenti non riempiono tantissimo, a differenza di cuffie molto bassose e spesso con design chiuso. Io le ho comprate a 180 euro, e a quel prezzo personalmente non vedo tanti rivali in quanto a dettaglio e suono particolare.
 
  • Like
Reactions: Andretti60

filoippo97

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,445
7,153
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
HDD
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
GPU
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
PSU
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
OS
windows 10 Pro
Grazie per il consiglio, ma non le vedo su Amazon e vista la mia perenne indecisione preferisco acquistare li e non avere problemi per il reso :D
Comunque ecco qualche altro parere sulle DT1990 PRO raccolto sempre su head-fi:







Continuo a non capire la quantità di bassi che mi posso aspettare rispetto alle cuffie gaming da me provate o rispetto alle K712 PRO e se soprattutto è la giusta via di mezzo tra cuffie che fanno solo casino ed enfatizzano troppo i bassi perdendo in definizione, ed una cuffia molto dettagliata ed analitica ma non piatta.

Il problema è che mi sembra di capire che la scena sonora non sia così ampia, è inferiore alle K712 PRO che non mi hanno sorpreso e che, a quanto pare, non hanno poi una così ampia scena sonora.
le 1990 pro sono le cuffie più dead-neutral che puoi considerare. Flat in modo estremo, a livello di altre cuffie flat come le dharma d1000 o alcune stax o ancora le HE6. Secondo me, non ti piacciono.
Ti volevo suggerire anche io piuttosto le argon mk3, per quello che avevo tirato fuori le planari, sono esattamente quel che stai cercando.
 
  • Like
Reactions: Andretti60

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: PS5 VS XBOX X/S?

  • Playstation 5

    Voti: 429 63.3%
  • XBOX Series X/S

    Voti: 249 36.7%

Discussioni Simili