Consigli su ottimizzazione/manutenzione di un SSD

visentind

Nuovo Utente
6
0
CPU
Ryzen 5 3600
Dissipatore
Stock AMD (da cambiare)
Scheda Madre
MSI B450 Gaming Plus Max
Hard Disk
1x120 SSD SanDisk Plus + 1x1TB Western Digital Blue 7200RPM
RAM
2x8GB Ballstix Crucial 3600MHz
Scheda Video
AMD XFX RX5700XT Thicc III 8GB DDR6
Scheda Audio
-
Monitor
AOC U2879VF
Alimentatore
Corsair CX650M
Case
NZXT H510
Periferiche
Microsoft AIO Keyboard
Internet
Vodafone 50MB/s
Sistema Operativo
Windows 10 Pro (1909) x64
Salve a tutti e buona domenica!

Avrei bisogno di una delucidazione per quanto riguarda, appunto, come da titolo del topic, la manutenzione di un disco SSD.
Si narra da secoli ormai che il defrag di un disco SSD "non s'ha da fare". Concordo, poiché èriservata solo per gli HDD, però, volevo chiedervi...
Esiste qualche modo (TRIM a parte) per ottimizzare sia in prestazioni e sia in durata un SSD?
Per esempio, (chiedo scusa se ciò non é permesso, rimuoverò questa parte di testo se necessario!), con la suite Auslogics Disk Defrag è possibile "deframmentare" l'SSD con un algoritmo fatto apposta. Eppure, io sono scettico sul farlo. Eseguendo un analisi, ho visto che il disco è frammentato al 17% (dato che ho una build relativamente nuova, può anche starci dopo aver fatto 4352 download). Ebbene, come potrei ovviare ed avere le massime performance e massima durata da parte di un SSD? Avete consigli, tips, accorgimenti vari da poter condividere?

Mi sareste molto d'aiuto.

Grazie mille a tutti!

Daniele
 

r3dl4nce

Utente Èlite
6,538
2,865
Un buon ssd ha il controller che fa da sé quindi basta che il sistema operativo con TRIM segnali I blocchi non più allocati. Fine
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Discussioni Simili

Hot del momento