Consigli impianto

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Ciao, sono nuovo del forum e vi chiedo consigli per impianto hi-fi. Premetto che ascolto prevalentemente thrash metal, hard rock e progressive rock in una stanza di circa 35-40 metri quadri, con soffitto alto, a distanza di circa 1-2 metri dalle casse da scaffale, poste all’altezza della scrivania su due piedistalli. Le casse sono disposte al centro del lato lungo della stanza, a circa 150 cm di distanza l’una dall’altra e 40 cm dal muro retrostante. Non ho la possibilità di spostarle praticamente in nessun senso nella stanza.

Attualmente l’impianto, ereditato da mio padre che ascoltava quasi solo classica, è composto da lettore cd (possiedo solo cd) Marantz cd5000, amplificatore Quad 34-306 (prima avevo un Lector vfi70, al momento guasto) e casse Celestion SL6. In alternativa come speakers potrei anche usare una coppia di b&w, sempre da scaffale, o un onkyo tx-sr603e come amplificatore ma al momento ho scartato entrambe queste ipotesi per varie ragioni.

Non sono un grande esperto circa la qualità del suono, ma direi che per ascoltare progressive anni 70 (King Crimson, Genesis per intenderci) il risultato è abbastanza buono. Lo trovo meno soddisfacente per l’ascolto metal.

Ora il Quad 306 ha doppia uscita a 50 Watt, mentre le Celestion dichiarano 120 watt con sensibilità 84 db. In linea di massima come casse mi stavo orientando sulle Klipsch RP 250F da 125 Watt (quelle da 75 credo siano insufficienti ma correggetemi se sbaglio), ma accetto volentieri altri consigli. L’amplificatore invece rimane un po’ un enigma, in quanto il Quad a 50 rischia in teoria di sottodimensionarle.

In generale però, se ho capito bene, mi conviene alzare la resa in db dei diffusori, piuttosto che puntare sui watt dell’amplificatore, specie considerando che ascolto da vicino in ambiente non rumoroso. O sbaglio?

Consigli?

Considerando che le Klipsch in questione vengono 400 euro l’una, siamo ad 800. Direi che potrei spendere altrettanto per l’amplificatore giusto. Infine opinioni sul lettore?

Grazie!!!
 

Kha-Jinn

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
5,444
2,282
Non so se ti farà piacere saperlo ma con 800€ è difficile fare meglio di quanto tu abbia già. Le Celestion SL6 sono dei veri e propri gioielli, hanno un suono un po' scuro sul medio alto che di sicuro non va a braccetto con trash metal e hard rock ma scommetto che con molta musica anni '70 e '80 suonano magnificamente. Pre e finale Quad sono solo un pezzo di storia dell'HiFi, il 306 non digerisce carichi troppo complessi ma di sicuro nelle giuste condizioni non è avaro di corrente. Anche questi due componenti hanno un suono un po' scuro, molto British, che rende al meglio con altri generi.
Scommetto che i King Crimson e i Genesis, che tra parentesi ascolto molto anche io, si sentiranno decisamente meglio del tuo timido "abbastanza buono". :hihi:

Cercando di rispondere alle tue domande, per me non hai motivo di cambiare lettore CD, il tuo Marantz ha un buon DAC e una meccanica più che decente, finché va tienilo. Lo stesso vale per il Quad, o almeno è una cosa che farei in un secondo momento.
Come diffusori per il tipo di musica che ascolti oltre alle Klipsch, considera comunque di cercare delle RP o delle RF usate, sono di molto superiori alle R che hai visto, potresti vedere per delle B&W serie 600, 700 o CM, delle Focal serie 700 o 800 usate, e a sentimento ti aggiungo anche le Polk Signature S60.
Le Polk non sono molto considerate in quanto associate all'Home Theater ma parlando con un venditore di Palermo mi ha detto che è rimasto molto sorpreso dal loro suono e che le S60 non solo hanno un'impostazione molto simile alle B&W, ma le considera superiori alle inglesi nella stessa fascia di prezzo. Sottolineo che non dovevo comprare nulla e tale venditore aveva in esposizione sia le Polk che le B&W, non aveva motivo di indorarmi nessuna pillola. Comunque la prossima volta che andrò a Palermo tornerò in negozio per ascoltarle e ti saprò dire di più.

Veniamo all'aspetto critico della faccenda: tutti i diffusori che ti ho elencato sono molto borderline con la fatica d'ascolto. Invece di prenderli alla cieca sarebbe opportuno racimolare un po' di CD che conosci bene e girarti i negozi di HiFi della tua zona. Ascoltando dal vivo eviti fregature e non sai mai che affari si possono fare tra l'usato. Dare i vecchi componenti in permuta è pratica comune con l'HiFi.
 
  • Like
Reactions: filoippo97

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Ti ringrazio per la risposta esaustiva. Ammetto di essere stato tirchio con il mio abbastanza buono sulla qualità espressa dal mio impianto con il prog rock. E il discorso vale anche per classica e jazz, sebbene siano generi che esploro più raramente.

Il discorso al momento è solo speculativo. Il quad, nella mia testa, non è da sostituire ma mi ponevo il problema se fosse adeguato al dialogo con casse diverse dalle celestion e con le klipsch in particolare.

Globalmente sono comunque abbastanza soddisfatto delle prestazioni delle celestion anche con metal e hard rock, considerando l'ambiente piccolo e la ridotta distanza d'ascolto dai diffusori.

Sul marantz, infine, mi sono posto il problema perché ho provato ad abbinare al mio impianto il Cambridge audio cd3 e, magari vaneggio, ho sentito la differenza in meglio. Peccato solo che il vecchio Cambridge non legga, per qualche ragione, diversi miei cd pur originali
 

Kha-Jinn

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
5,444
2,282
In generale confrontare due componenti non è facile, tanti venditori poco onesti ci marciano su per spillare soldi alla gente e neanche immagini quante vaccate girino oggi nel mondo dell'audio a causa di ciò. Le differenze tra lettori CD sono sempre minime anche passando da un prodotto economico ad uno ipercostoso. Se non vi sono grossi difetti di progettazione, per esempio uscita digitale con alto jitter oppure uscita analogica con stadio finale rachitico incapace di pilotare adeguatamente il ricevitore, allora qualsiasi lettore CD va benissimo.
Se hai 5 minuti da perdere guarda che grandi differenze passano tra un lettore DVD Sony da due soldi e una meccanica dedicata Wadia:
http://matrixhifi.com/ENG_contenedor_ppec.htm
Per rispondere al tuo dubbio, guardando cosa entrambi i lettori nascondano sotto la scocca è indubbio che il Cambridge sia di categoria molto più alta mentre il Marantz è l'emblema della spartanità, ma ciò nonostante se ti riuscisse di organizzare una prova d'ascolto in doppio cieco bilanciando i livelli d'uscita di entrambi i lettori sono sicuro che resteresti sorpreso dal risultato.

Per il Quad non ti preoccupare, ce la farà tranquillamente, sono dei gran bei prodotti e quella serie è molto rinomata tra gli appassionati. I Watt che possono gestire i diffusori e quelli che può erogare l'amplificatore non sono correlati, finché l'amplificatore non va in clipping va tutto bene. Pensa che al mondo c'è gente felicissima con valvolari da 3-5W per canale.
 

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Il rapporto tra watt dell'amplificatore e quelli sopportati dai diffusori mi è ancora oscuro. Sul web ho trovato scritto tutto e il contrario di tutto. Chi sostiene che il differenziale ideale è circa un 30% di watt in più in favore dei diffusori, chi dice che quelli dell'amplificatore devono essere vicini al massimale dei diffusori per evitare il clipping e chi invece invita a mantenere un differenziale ampio per non affaticare le casse.

In generale, se non ho capito male, un amplificatore più potente è più difficile che si affatichi e vada in clipping. Questo però mi pare correlato a quanto uno lo faccia tirare. Per capirci io regolo la manopola del quad massimo a 4, non necessito di più stando vicino, su 21.

Detto ciò è molto interessante quello che dici sui lettori e, in generale, penso che la suggestione, data da una marca, un consiglio o una particolare esperienza, possa effettivamente farti percepire un suono migliore o peggiore o semplicemente diverso.

Non dubito che fare un passo in avanti rispetto a ciò che ho non sia così semplice, e che non è detto che ottenga un guadagno reale e non solo una suggestione. Mi prendo il mio tempo, farò un po' di giri nei negozi. Non sono abituato a spendere grosse cifre ma per la musica faccio una delle poche eccezioni, se necessario.
 

Kha-Jinn

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
5,444
2,282
Il 90% di quello che puoi leggere online sulla potenza di diffusori e amplificatori sono vaccate partorite da credenze popolari e considerazioni al limite della fantascienza.
Immaginiamo per un momento che tu abbia trovato i diffusori dei tuoi sogni e che per raggiungere un volume di ascolto elevato ti bastino una decina di Watt considerando anche i picchi dinamici. In una situazione del genere se il tuo amplificatore con quel determinato carico può erogare 50W o 100W a te cosa cambia? Se nel mentre i diffusori possono reggere 30W o 300W la cosa ha una qualche influenza sul tuo ascolto? E aggiungo, una qualsiasi combinazione di questi fattori ha una qualche rilevanza? Io dico di no.
Come ho già scritto sopra l'unica cosa di cui ti devi preoccupare è che il tuo amplificatore non vada in clipping, tutto il resto sono chiacchiere senza senso.

Sul fatto che un amplificatore più corposo possa dare maggiori garanzie è vero solo in parte, tutto dipende dal manico del progettista. In un gruppo su Facebook si discuteva di un Rotel da 120W per canale su 8Ohm che crollava ad appena 1W reale su carichi complessi. Questo accade perché per i dati di targa tutti barano, la potenza viene misurata su un carico puramente resistivo con uno sweep 20-20.000Hz. Nel mondo reale purtroppo le cose funzionano diversamente, un diffusore è l'antitesi del carico lineare, l'impedenza varia grandemente con la frequenza, si hanno rotazioni di fase più o meno marcate e un brano musicale non assomiglia per niente ad uno sweep 20-20.000Hz.
L'unico test realmente efficace è provare l'amplificatore X con i diffusori Y e cercare di capire se sussistono problemi di pilotaggio ai volumi d'ascolto di proprio interesse.

Sul discorso suggestione ti svelo la matrice di tutti i mali: il processo dell'ascolto è un fenomeno complesso formato da tre componenti di eguale importanza. Il primo componente è il suono che stai ascoltando nella sua natura fisica, il secondo sono i limiti e le non linearità del tuo orecchio di natura fisiologica, il terzo componente è di natura squisitamente psicologica. Nel messaggio precedente ti ho esplicitamente detto di bilanciare i livelli dei due lettori in quanto la tua mente percepisce come migliore il componente che suona più forte (limite fisiologico), così come ti ho parlato di test in doppio cieco per evitare che quel che vedi possa influenzare il tuo giudizio (limite psicologico). I fattori in grado di falsare un confronto sono innumerevoli, oltre alla suggestione a cui hai accennato vi è il livello di attenzione, lo stress, lo stato di salute fisica, l'umore, ma anche dettagli impensabili come il colore delle pareti è stato dimostrato avere un peso in quello che crediamo di sentire. Se sei curioso sull'argomento, l'ahimè scomparso ingegnere Giussani ha scritto del materiale molto interessante a riguardo.
 

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Assolutamente d'accordo su tutto ciò che scrivi circa la componente personale che influenza la percezione.

Consigli o qualcosa cui dovrei prestare particolare attenzione per evitare il clipping? Oltre a mantenere la manopola del mio Quad sotto i livelli soglia (come detto ascolto a 4/21).

Ancora grazie del tuo prezioso contributo
 

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Riprendo la discussione perché ho un nuovo quesito. Posto che la cosa migliore da fare è provare, considerate le mie esigenze, avrebbe senso provare ad integrare un subwoofer? Nello specifico ho a disposizione uno yamaha modello yst sw40
 

Kha-Jinn

UTENTE LEGGENDARIO
Utente Èlite
5,444
2,282
Riprendo la discussione perché ho un nuovo quesito. Posto che la cosa migliore da fare è provare, considerate le mie esigenze, avrebbe senso provare ad integrare un subwoofer? Nello specifico ho a disposizione uno yamaha modello yst sw40
Ma no, è un subwoofer molto economico, non penso possa aggiungere nulla di buono alle Celestion.

Ops, mi ero perso il messaggio precedente. Quando l'amplificatore è in clipping te ne accorgi con una certa facilità, il suono inizia a distorcere malamente specialmente sul medio alto e ad una successiva rotazione della manopola del volume non corrisponde un aumento significativo del volume d'ascolto. Se noti un comportamento del genere è meglio tornare indietro con una certa velocità.
 

Andretti60

Utente Èlite
3,969
2,681
In effetti quello è un impianto da leccarsi i baffi e non solo. Mi chiedo se quello che non ti soddisfa ascoltando il metal abbia a che fare con la sonorizzazione dell'ambiente di ascolto, che magari usa troppi materiali fonoassorbenti, per cui perdi in certe frequenze. La stanza non è grandissima ma neppure microscopica, secondo me vale la spesa (di tempo, non di danaro) di esaminarne l'acustica.
 

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Credo che la fetta più consistente del problema sia la mia ancora scarsa confidenza circa la regolazione del quad, che da poco ha sostituito il defunto lector vfl70 (che lavorava con una coppia di rega kyte da scaffale). Devo trovare i settaggi adeguati a seconda del tipo di ascolto. Sto sperimentando, divertendomi anche molto, riscoprendo molti cd sotto un suono diverso
 

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Ok, prova fatta con Yamaha al posto del Quad, giusto per sfizio. Inizio a credere di essere stato viziato troppo da mio padre in quanto a qualità degli impianti. Risultato piuttosto povero dello Yamaha a confronto. Pulizia del suono neanche lontanamente comparabile. Dislivello assai più ampio di quello che mi aspettassi
 
  • Like
Reactions: Kha-Jinn

giorgio86

Nuovo Utente
18
3
Probabilmente sono della generazione di tuo padre :ok:

Se 60 è il tuo anno di nascita, sei di qualche anno più giovane.

In questi giorni, per la cronaca, ho fatto diverse prove, tra cui ampli yamaha dsp-a590 con diffusori B&W. E niente, l'accoppiata Quad-Celestion esce sempre vincitrice. Non solo, queste prove che ho fatto riscrivono anche le mie priorità. Anche per quanto riguarda metal e hard rock ho scoperto di preferirli di gran lunga su un impianto meno potente ma dal suono infinitamente più pulito.

Morale della favola, mi tengo quello che ho finché morte non ci separi. Peccato solo per il Cambridge che non legge alcuni dei miei cd...
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Kha-Jinn

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: PS5 VS XBOX X/S?

  • Playstation 5

    Voti: 439 63.5%
  • XBOX Series X/S

    Voti: 252 36.5%

Discussioni Simili