COMPRENSIONE DEI GRAFICI

maurilio86

Utente Èlite
12,675
2,666
Hardware Utente
Ciao,
spesso per spiegare come suona qualcosa posto dei grafici... bene! @MasterArchi mi ha fatto notare un dettaglio importante: non sempre li spiego... e se non li spiego o non dò chiavi di lettura a che servono?

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

COMPRENSIONE DEI GRAFICI


Sperando di non peccare di presunzione, credo che oggi l’unico grafico che possa interessare al consumatore sia il grafico di risposta in frequenza che è quello di più immediata esperienza.



Allego due grafici
3.png
5.jpg

Sull’asse dell’ascissa troviamo le frequenze; sull’asse delle ordinate troviamo i decibel ovvero quanto suona forte un dispositivo.


Il punto 0 è il punto di riferimento ovvero i decibel alla frequenza di 1kHz da lì si vede quanto suonano forte le altre frequenze.


La differenza tra i grafici è evidente… nel primo quasi sembrano mancare i bassi (ma sono più che sufficienti ve lo assicuro)nel secondo invece sono praticamente presenti solo loro.


Il primo si riferisce ad una cuffia molto dettagliata, ma che mantiene una certa linearità… il secondo si riferisce ad una pessima cuffia gaming e mostra una totale non linearità, assieme ad una mancanza delle frequenze medie ed un bel caos sulle alte.


Ora allego i grafici di due woofer :

1.jpg
2.JPG

Ecco qua due grafici di due woofer da 10 pollici entrambi con frequenza di risonanza (ovvero frequenza a cui il woofer emette suono) compresa tra i 20 e i 30 Hz


A 50 Hz il primo suona a quasi 90 db il secondo suona a 80 db


Ora sono due prodotti con scopi diversi il primo è un woofer per sospensione pneumatica, il secondo per bass reflex quindi è giusto che siano differenti (anche se per bass reflex c’è di meglio), ma se ipotizzassimo che siano ideati per lo stesso tipo di carico il primo suonerebbe dei bassi più estesi e più forti…


Dopo questi esempi penso sia chiaro perché quando si parla di risposta in frequenza i numeri non dicono niente e sarebbe meglio per il consumatore avere i grafici di risposta in frequenza.
 
Ultima modifica da un moderatore:

sospensioni

Utente Èlite
1,926
422
Hardware Utente
CPU
i7 4790k deliddato 4.9GHz
Dissipatore
Thermalright SA SB-E extreme
Scheda Madre
MSI Z97 Gaming 7
Hard Disk
3x maxtor 500 GB 7200rpm 1x Kingston V300 240Gb
RAM
G.skill ares 16 GB 4x4 1600MHz
Scheda Video
GTX 1080 AORUS 11Gbps
Scheda Audio
Asus Xonar DX
Monitor
lg 24GM77-B 144Hz
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
thermaltake Chaser MK-1 Moddato
Sistema Operativo
windows 8.1 64 bit
ciao vorrei sapere come verificare la qualità del mio impianto con rightmark audio analyzer. Devo registrare il suono e poi aprire il grafico ?

- - - Updated - - -

ho provato a registrare una musica e poi ad aprire il grafico della risposta in frequenza.
Spectrum.png
(ho registrato con la realtek integrata)
 

maurilio86

Utente Èlite
12,675
2,666
Hardware Utente
ciao vorrei sapere come verificare la qualità del mio impianto con rightmark audio analyzer. Devo registrare il suono e poi aprire il grafico ?

- - - Updated - - -

ho provato a registrare una musica e poi ad aprire il grafico della risposta in frequenza.
Visualizza allegato 108746
(ho registrato con la realtek integrata)
non conosco il programma in questione anche perchè conoscendomi farei tutto a mano:lol:

imho ciò che hai ottenuto è un misto di
1 impianto che ok non è chissà che... ma non credo che suoni così... anzi ne sono quasi certo
2 microfono che microfono hai usato? che non credo che nessuna cassa e neanche le pioneer che hai non riescano ad andare oltre i 10000hz
3 scheda integrata che va bhè è uno schifo per fare una registrazione simile
per verificare prova a registrare un pezzo di qualsiasi musica con audacity... e ti accorgerai che non sono le tue casse

nel senso per registrare ci vuole una scheda un po' prestante... magari anche di tipo semiprofessionale (siamo nell'ordine dei 100 euri circa)
e poi un microfono da misurazione (minimo 45 euro partono)
altrimenti è inutile fare delle misurazioni... che anche con microfoni da 2000 euro non pensati per la misurazione si ottiene la sensibilità del microfono e non il sistema
 

sospensioni

Utente Èlite
1,926
422
Hardware Utente
CPU
i7 4790k deliddato 4.9GHz
Dissipatore
Thermalright SA SB-E extreme
Scheda Madre
MSI Z97 Gaming 7
Hard Disk
3x maxtor 500 GB 7200rpm 1x Kingston V300 240Gb
RAM
G.skill ares 16 GB 4x4 1600MHz
Scheda Video
GTX 1080 AORUS 11Gbps
Scheda Audio
Asus Xonar DX
Monitor
lg 24GM77-B 144Hz
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
thermaltake Chaser MK-1 Moddato
Sistema Operativo
windows 8.1 64 bit
non conosco il programma in questione anche perchè conoscendomi farei tutto a mano:lol:

imho ciò che hai ottenuto è un misto di
1 impianto che ok non è chissà che... ma non credo che suoni così... anzi ne sono quasi certo
2 microfono che microfono hai usato? che non credo che nessuna cassa e neanche le pioneer che hai non riescano ad andare oltre i 10000hz
3 scheda integrata che va bhè è uno schifo per fare una registrazione simile
per verificare prova a registrare un pezzo di qualsiasi musica con audacity... e ti accorgerai che non sono le tue casse

nel senso per registrare ci vuole una scheda un po' prestante... magari anche di tipo semiprofessionale (siamo nell'ordine dei 100 euri circa)
e poi un microfono da misurazione (minimo 45 euro partono)
altrimenti è inutile fare delle misurazioni... che anche con microfoni da 2000 euro non pensati per la misurazione si ottiene la sensibilità del microfono e non il sistema
quindi mo come faccio a vedere la risposta in frequenza del mio sistema ? Ho registrato con la webcam logitech c270 XD
è difficile fare tutto a mano come fai tu ? :)
 
Ultima modifica:

maurilio86

Utente Èlite
12,675
2,666
Hardware Utente
quindi mo come faccio a vedere la risposta in frequenza del mio sistema ? Ho registrato con la webcam logitech c270 XD
è difficile fare tutto a mano come fai tu ? :)
il problema è alla base il microfono della webcam è assolutamente inadatto a fare queste registrazioni
ci vogliono microfoni
come:
t.bone mm-1
superlux ecm 999
(giusto per citare i due meno costosi che però necessitano di alimentazione phantom quindi non usabili con qualsiasi scheda)
che hanno risposte piatte da 20 a 20000
l'idea di questa discussione infatti non era "mettiamoci a fare le misure del nostro impianto" bensì "scegliamo le cuffie tenendo presente non i numerini che ci propinano i produttori ma i grafici spesso recuperabili on-line"
 
  • Mi piace
Reactions: Aereo e sospensioni

sospensioni

Utente Èlite
1,926
422
Hardware Utente
CPU
i7 4790k deliddato 4.9GHz
Dissipatore
Thermalright SA SB-E extreme
Scheda Madre
MSI Z97 Gaming 7
Hard Disk
3x maxtor 500 GB 7200rpm 1x Kingston V300 240Gb
RAM
G.skill ares 16 GB 4x4 1600MHz
Scheda Video
GTX 1080 AORUS 11Gbps
Scheda Audio
Asus Xonar DX
Monitor
lg 24GM77-B 144Hz
Alimentatore
EVGA Supernova G2 750W
Case
thermaltake Chaser MK-1 Moddato
Sistema Operativo
windows 8.1 64 bit
grazie per tutto :)
 

Byte

Utente Èlite
7,222
1,304
Hardware Utente
CPU
I7 8700K @4,9ghz 1,1v
Dissipatore
WS by Aquacomputer /phobya supernova 1260/Cuplex Kryos/ EK Revo/D5/Aquaero 6
Scheda Madre
Asus Maximus X Hero
Hard Disk
ssd
RAM
G.Skill trident z 3600 C16
Scheda Video
EVGA RTX 2080 TI - Fullcover EK
Scheda Audio
Asus Xonar D2 ~ Beyerdynamic DT 880 PRO
Alimentatore
EVGA SuperNOVA 1000 P2
Case
Phanteks enthoo primo
Periferiche
Varmilo VA68M/Ducky TKL RGB
Internet
ce l'ho
Sistema Operativo
Windows 10
favoloso :)

essendo un neofita in questo ambito non riuscivo a comprendere bene,parlavi di bassi assenti e non capivo
scrivo qui come sono arrivato a comprendere il tutto (è una cavolata per chi ha le basi adeguate (a me mancano:) ) potrebbe servire a chi ne sà quanto me (sperando di non essere il solo :look: )

I suoni musicali vengono prodotti da oscillazioni ,per un suono basso servono poche oscillazioni al secondo ,per uno alto moltissime .
il numero di oscillazioni è chiamato frequenza (Hz)
l'orecchio umano percepisce frequenze da 20Hz a 20KHz
le frequenze si dividono principalmente in 3 fasce: bassi, medi e alti

a questo punto dovevo solo capire dove finiva un basso e iniziava un medio per avere un riscontro da applicare ad una determinata frequenza.
questo credo sia molto approssimativo ma è quello che ho trovato su internet e credo dia perlomeno una mezza idea :
approssimativamente:
20 hz - 500 hz Note di un basso- cassa di batteria (Basse)
500 hz - 2 khz Medie, voce parlata, chitarra ritmica (Medio-basse-- Medie)
2 khz - 8 khz suoni vocali più squillanti (Medio-Alte, Alte)
8 Khz - 16 Khz suoni brillanti tipo i piatti più taglienti della batteria (Alte ed oltre)

spero di non aver scritto troppe cavolate:)

ora una domanda, il primo grafico delle grado ,non capisco bene dove iniziano i bassi ma mi pare sui 6-700hz circa (difatti anche tu dici che sembrano mancare ma ci sono) però dal grafico sembrano molto carenti ,è il grafico ad essere poco preciso ?
mentre nelle seconde vedo assenti i medi, dico bene?
 
Ultima modifica:

maurilio86

Utente Èlite
12,675
2,666
Hardware Utente
essendo un neofita in questo ambito non riuscivo a comprendere bene,parlavi di bassi assenti e non capivo
scrivo qui come sono arrivato a comprendere il tutto (è una cavolata per chi ha le basi adeguate (a me mancano:) ) potrebbe servire a chi ne sà quanto me (sperando di non essere il solo :look: )
ti ringrazio perchè hai centrato al 100% ciò che avevo in testa (pensa che alcuni mi sono venuti a dire che volevo fare il *** e che propino fumo negli occhi)
l'obiettivo era questo cercare di condividere ciò che serve e può essere interessante per capire un po' di più uno dei mondi più pazzi: l'audio.
non era venire a fare il bel saccente, ma appunto stimolare l'opinione comune cercando di parlare facile sperado que qualche anima pia mi aiutasse a spiegarmi meglio e magari iniziasse a cercare anche autonomamente delle risposte.

ciò che hai scritto è corretto fai che anche scientificamente si discute un po' se i bassi finiscono a 250Hz o 320Hz... finiscano dove vogliano finire... i bassi sono poche oscillazioni ad alto contenuto energetico... quindi con anche tanta aria mossa (insomma possono anche dirme che un 5 pollici scende a 30 hz... ma non saranno mai veramente bassi proprio perchè non spostano abbastanza aria.

siccome anche a me piace fare un po' di testa mia nella divisione delle frequenze...
i medio-bassi li faccio fermare a 1000hz (nota più alta del basso)

per il resto idem c'è chi le medie le ferma a 5000hz chi le ferma a 8000Hz

va be si fermino dove vogliano

l'importante che mi fai notare che non ho mai detto è che più si sale in frequenza... meno energia si porta... meno aria simuove

di cavolate quindi ne diciamo un po' tutti... l'audio per queste cose teoriche di base è il miglior argomento dove dirle perchè e solo in fase di progettazione che serve almeno una propria scala per suddividere le vie

per quanto concerne invece la seconda domanda... ti ringrazio ancora perchè alla fin fine per me è evidente... però se nessuno mi fa domande... il rischio è che sia evidente per me e basta (quindi se hai altre domande falle!)

i bassi delle grado sr225i iniziano come tutti i bassi a 20hz e finiscono a 250,300,500
diciamo che iniziano ad essere almeno a pari livello di pressione sonora (suono, potenza acustica, volume) dei 1000hz (frequenza di riferimento) attorno ai 55hz
a -6 decibell invece siamo attorno ai 35hz
-6db non è a caso indica quando il nostro orecchio sente un volume dimezzato... rispetto a quello di riferimento (1000hz)
+6db è quindi un raddoppio di volume
+12db è invece un volume quadruplo tanto per far capire quanto sia assurdo avere un grafico come quello riportato dopo (per inciso è una cuffia gaming: asus vulcan pro... cuffia insomma ci vuole una certa dose di "coraggio" a chiamarla così)

tornando alle grado... i bassi ci sono sotto diciamo i 100hz non sono certamente in prima linea, ma ci sono
e in base anche ai +-X db di prima converrai che non sono per nulla carenti nel senso che non mancano... certo poi se le confrontiamo a cuffie che scendono di più e arrivano già a 20 hz a livello 0db si deve dire che scendono di meno

parimenti nelle grado si può vedere che non viene sacrificato il dettaglio... e arrivano fino a 15000 hz molto bene e anzi acquistano vivacità nella zona dai 2000 ai 12000hz (cosa che può piacere o meno) ma questa vivacità o meno è anche poi data da una visione musicale e teorica che coinvolge il discorso di prima circa le frequenze perchè se guardiamo a differenti marche
grado incomincia ad essere particolarmente vivace già dai 3500-4000 hz
per beyerdynamic è una vivacità da 6000
per akg è a 4000-5000
per sennheiser invece la vivacità non ci deve essere
etc
ognuno ha il suo
 
  • Mi piace
Reactions: Byte

h@zzard

Utente Attivo
852
270
Hardware Utente
Ho visto che questa discussione è ferma da parecchi anni. Mi sembrava interessante approfondire l argomento dei grafici sulla risposta di frequenza,i quali possono dare una buona indicazione sulla "bontà" dell ambiente più che sulla qualità dei diffusori. Cosi avendo un po di tempo libero ho effettuato delle misurazioni con un microfono collegato al pc con il programma REW (room eq wizard)

La prova è stata effettuata su un diffusore Klipsch rf62 mk2 in ambiente domestico (soggiorno) non trattato acusticamente.

rew.png


La curva di colore verde si riferisce al collegamento in "direct" ossia l audio della sorgente viene riprodotto tale e quale, invece la curva di colore rosso è la misurazione con il sistema di correzione ambientale audyssey xt32 attivo.
Da questa comparativa si può capire quanto sia importante avere un sistema DRC (correzione acustica) in assenza di un trattamento acustico adeguato e posizionamento corretto dei diffusori. per ridurre i picchi e avere una risposta il più lineare possibile.
 
  • Mi piace
Reactions: Byte e Aereo

Deety

Utente Attivo
684
40
Hardware Utente
CPU
Ryzen 5 1600
Dissipatore
Wraith cooler
Scheda Madre
X370 gaming pro carbon
Hard Disk
Toshiba 2TB
RAM
Vengeance rgb 3000mhz cl15
Scheda Video
Gtx 1080TI
Monitor
Pg348q
Alimentatore
Cs650m
Case
Phanteks p400s tempere glass
Periferiche
Mionix avior 7000, prossimamente ikbc f87 e superlux hd681evo
Sistema Operativo
Windows 10 pro
E più in gnenerale, sai consigliarmi delle belle casse?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

Deety

Utente Attivo
684
40
Hardware Utente
CPU
Ryzen 5 1600
Dissipatore
Wraith cooler
Scheda Madre
X370 gaming pro carbon
Hard Disk
Toshiba 2TB
RAM
Vengeance rgb 3000mhz cl15
Scheda Video
Gtx 1080TI
Monitor
Pg348q
Alimentatore
Cs650m
Case
Phanteks p400s tempere glass
Periferiche
Mionix avior 7000, prossimamente ikbc f87 e superlux hd681evo
Sistema Operativo
Windows 10 pro
E più in gnenerale, sai consigliarmi delle belle casse?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Scusate ho sbagliato... dannato tapatalk


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
  • Mi piace
Reactions: Gaeta51

Zio Faber

Nuovo Utente
ti ringrazio perchè hai centrato al 100% ciò che avevo in testa (pensa che alcuni mi sono venuti a dire che volevo fare il *** e che propino fumo negli occhi)
l'obiettivo era questo cercare di condividere ciò che serve e può essere interessante per capire un po' di più uno dei mondi più pazzi: l'audio.
non era venire a fare il bel saccente, ma appunto stimolare l'opinione comune cercando di parlare facile sperado que qualche anima pia mi aiutasse a spiegarmi meglio e magari iniziasse a cercare anche autonomamente delle risposte.

ciò che hai scritto è corretto fai che anche scientificamente si discute un po' se i bassi finiscono a 250Hz o 320Hz... finiscano dove vogliano finire... i bassi sono poche oscillazioni ad alto contenuto energetico... quindi con anche tanta aria mossa (insomma possono anche dirme che un 5 pollici scende a 30 hz... ma non saranno mai veramente bassi proprio perchè non spostano abbastanza aria.

siccome anche a me piace fare un po' di testa mia nella divisione delle frequenze...
i medio-bassi li faccio fermare a 1000hz (nota più alta del basso)

per il resto idem c'è chi le medie le ferma a 5000hz chi le ferma a 8000Hz

va be si fermino dove vogliano

l'importante che mi fai notare che non ho mai detto è che più si sale in frequenza... meno energia si porta... meno aria simuove

di cavolate quindi ne diciamo un po' tutti... l'audio per queste cose teoriche di base è il miglior argomento dove dirle perchè e solo in fase di progettazione che serve almeno una propria scala per suddividere le vie

per quanto concerne invece la seconda domanda... ti ringrazio ancora perchè alla fin fine per me è evidente... però se nessuno mi fa domande... il rischio è che sia evidente per me e basta (quindi se hai altre domande falle!)

i bassi delle grado sr225i iniziano come tutti i bassi a 20hz e finiscono a 250,300,500
diciamo che iniziano ad essere almeno a pari livello di pressione sonora (suono, potenza acustica, volume) dei 1000hz (frequenza di riferimento) attorno ai 55hz
a -6 decibell invece siamo attorno ai 35hz
-6db non è a caso indica quando il nostro orecchio sente un volume dimezzato... rispetto a quello di riferimento (1000hz)
+6db è quindi un raddoppio di volume
+12db è invece un volume quadruplo tanto per far capire quanto sia assurdo avere un grafico come quello riportato dopo (per inciso è una cuffia gaming: asus vulcan pro... cuffia insomma ci vuole una certa dose di "coraggio" a chiamarla così)

tornando alle grado... i bassi ci sono sotto diciamo i 100hz non sono certamente in prima linea, ma ci sono
e in base anche ai +-X db di prima converrai che non sono per nulla carenti nel senso che non mancano... certo poi se le confrontiamo a cuffie che scendono di più e arrivano già a 20 hz a livello 0db si deve dire che scendono di meno

parimenti nelle grado si può vedere che non viene sacrificato il dettaglio... e arrivano fino a 15000 hz molto bene e anzi acquistano vivacità nella zona dai 2000 ai 12000hz (cosa che può piacere o meno) ma questa vivacità o meno è anche poi data da una visione musicale e teorica che coinvolge il discorso di prima circa le frequenze perchè se guardiamo a differenti marche
grado incomincia ad essere particolarmente vivace già dai 3500-4000 hz
per beyerdynamic è una vivacità da 6000
per akg è a 4000-5000
per sennheiser invece la vivacità non ci deve essere
etc
ognuno ha il suo



Cercando chiarimenti sulla risposta in frequenza mi sono imbattuto in questo post interessantissimo e vorrei avere qualche chiarimento in più gentilmente..
Hai detto che sennheiser non deve avere vivacità, perché?
E seconda cosa, da possessore delle momentum 2.0 ho cercato il grafico della risposta in frequenza, ve lo linko:
http://graphs.headphone.com/graphCompare.php?graphType=0&graphID[]=3951&scale=30
e come si può notare dopo i 1000 hz inizia una caduta in picchiata, questo dovrebbe tradursi in impoverimento acustico sulle frequenze alte, o mi sbaglio?
 

maurilio86

Utente Èlite
12,675
2,666
Hardware Utente
Cercando chiarimenti sulla risposta in frequenza mi sono imbattuto in questo post interessantissimo e vorrei avere qualche chiarimento in più gentilmente..
Hai detto che sennheiser non deve avere vivacità, perché?
E seconda cosa, da possessore delle momentum 2.0 ho cercato il grafico della risposta in frequenza, ve lo linko:
http://graphs.headphone.com/graphCompare.php?graphType=0&graphID[]=3951&scale=30
e come si può notare dopo i 1000 hz inizia una caduta in picchiata, questo dovrebbe tradursi in impoverimento acustico sulle frequenze alte, o mi sbaglio?
Stando a quel grafico sono da scaffale.
http://www.estatica.it/it/letture/articolo/recensione-sennheiser-momentum-wireless
questa la risposta delle wireless o delle momentum 2
 

Aereo

FTTH entro fine anno
Utente Èlite
1,675
743
Hardware Utente
Ciao,
spesso per spiegare come suona qualcosa posto dei grafici... bene! @MasterArchi mi ha fatto notare un dettaglio importante: non sempre li spiego... e se non li spiego o non dò chiavi di lettura a che servono?

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

COMPRENSIONE DEI GRAFICI


Sperando di non peccare di presunzione, credo che oggi l’unico grafico che possa interessare al consumatore sia il grafico di risposta in frequenza che è quello di più immediata esperienza.



Allego due grafici
Visualizza allegato 102073
Visualizza allegato 102074

Sull’asse dell’ascissa troviamo le frequenze; sull’asse delle ordinate troviamo i decibel ovvero quanto suona forte un dispositivo.


Il punto 0 è il punto di riferimento ovvero i decibel alla frequenza di 1kHz da lì si vede quanto suonano forte le altre frequenze.


La differenza tra i grafici è evidente… nel primo quasi sembrano mancare i bassi (ma sono più che sufficienti ve lo assicuro)nel secondo invece sono praticamente presenti solo loro.


Il primo si riferisce ad una cuffia molto dettagliata, ma che mantiene una certa linearità… il secondo si riferisce ad una pessima cuffia gaming e mostra una totale non linearità, assieme ad una mancanza delle frequenze medie ed un bel caos sulle alte.


Ora allego i grafici di due woofer :

Visualizza allegato 102075
Visualizza allegato 102076

Ecco qua due grafici di due woofer da 10 pollici entrambi con frequenza di risonanza (ovvero frequenza a cui il woofer emette suono) compresa tra i 20 e i 30 Hz


A 50 Hz il primo suona a quasi 90 db il secondo suona a 80 db


Ora sono due prodotti con scopi diversi il primo è un woofer per sospensione pneumatica, il secondo per bass reflex quindi è giusto che siano differenti (anche se per bass reflex c’è di meglio), ma se ipotizzassimo che siano ideati per lo stesso tipo di carico il primo suonerebbe dei bassi più estesi e più forti…


Dopo questi esempi penso sia chiaro perché quando si parla di risposta in frequenza i numeri non dicono niente e sarebbe meglio per il consumatore avere i grafici di risposta in frequenza.
favoloso :)

essendo un neofita in questo ambito non riuscivo a comprendere bene,parlavi di bassi assenti e non capivo
scrivo qui come sono arrivato a comprendere il tutto (è una cavolata per chi ha le basi adeguate (a me mancano:) ) potrebbe servire a chi ne sà quanto me (sperando di non essere il solo :look: )

I suoni musicali vengono prodotti da oscillazioni ,per un suono basso servono poche oscillazioni al secondo ,per uno alto moltissime .
il numero di oscillazioni è chiamato frequenza (Hz)
l'orecchio umano percepisce frequenze da 20Hz a 20KHz
le frequenze si dividono principalmente in 3 fasce: bassi, medi e alti

a questo punto dovevo solo capire dove finiva un basso e iniziava un medio per avere un riscontro da applicare ad una determinata frequenza.
questo credo sia molto approssimativo ma è quello che ho trovato su internet e credo dia perlomeno una mezza idea :
approssimativamente:
20 hz - 500 hz Note di un basso- cassa di batteria (Basse)
500 hz - 2 khz Medie, voce parlata, chitarra ritmica (Medio-basse-- Medie)
2 khz - 8 khz suoni vocali più squillanti (Medio-Alte, Alte)
8 Khz - 16 Khz suoni brillanti tipo i piatti più taglienti della batteria (Alte ed oltre)

spero di non aver scritto troppe cavolate:)

ora una domanda, il primo grafico delle grado ,non capisco bene dove iniziano i bassi ma mi pare sui 6-700hz circa (difatti anche tu dici che sembrano mancare ma ci sono) però dal grafico sembrano molto carenti ,è il grafico ad essere poco preciso ?
mentre nelle seconde vedo assenti i medi, dico bene?
Ho visto che questa discussione è ferma da parecchi anni. Mi sembrava interessante approfondire l argomento dei grafici sulla risposta di frequenza,i quali possono dare una buona indicazione sulla "bontà" dell ambiente più che sulla qualità dei diffusori. Cosi avendo un po di tempo libero ho effettuato delle misurazioni con un microfono collegato al pc con il programma REW (room eq wizard)

La prova è stata effettuata su un diffusore Klipsch rf62 mk2 in ambiente domestico (soggiorno) non trattato acusticamente.

Visualizza allegato 229409

La curva di colore verde si riferisce al collegamento in "direct" ossia l audio della sorgente viene riprodotto tale e quale, invece la curva di colore rosso è la misurazione con il sistema di correzione ambientale audyssey xt32 attivo.
Da questa comparativa si può capire quanto sia importante avere un sistema DRC (correzione acustica) in assenza di un trattamento acustico adeguato e posizionamento corretto dei diffusori. per ridurre i picchi e avere una risposta il più lineare possibile.
Topic utilissimo, grazie a @maurilio86 @Byte @h@zzard :)

PS:

Propongo di inserire il secondo ed il terzo post qui citati, nel primo del topic.
 
  • Mi piace
Reactions: Byte

Entra

oppure Accedi utilizzando