PROBLEMA Come ultima cosa voglio formattare

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
Ciao a tutti ho un problema e spero che qualcuno mi illumini d'immenso.
Un .exe mi ha fregato e non mi capitava da molto. Avevo una cartella scaricata da tempo tra i download, un programma di video editing, vado per installarlo e invece del programma si avviano una miriade di istallazioni di altri mini software, ma tanti, ricordo solo un nome praticamente perchè sono entrato un po' nel panico, ad esempio Chromium sicuramente, e poi altra roba, una sorta di alternativa al sistema di cartelle di windows che faceva gestire le folder diversamente, poi un timer, poi altri software, un proxy...un casino. Il tutto mia ha praticamente inondato il pc fino a renderlo inutilizzabile. Ho riavviato in modalità provvisoria e ho disinstallato quasi una decina di ste schifezze, per scoprire che avviando normalmente si reinstallavano automaticamente. Panico, torno in safe mode, disinstallo quello che trovo in "programmi e funzionalità" apro msconfig.exe e scopro che ci sono (vedi foto allegata) un sacco di software che partono all'avvio, seguo i percorsi, praticamente avevo sia in "Programmi" che in "User/AppData/Roaming e sottocartelle delle cartelle con nomi assurdi tipo "Z12e9daSAZj" con dentro degli exe, cancello tutte le cartelle strane che trovo, disabilito tutto, riavvio, lentezza inusuale all'avvio ma l'os parte e si può usare però la cpu sta al 100% fissa, spengo il wifi e la cpu si calma...quindi attualmente ho il pc utilizzabile ma credo di avere in background non so cosa che fa non so cosa tramite internet e tiene la CPU a palla. Ho provato a fare scansione antivirus con bitdefender, è rimasto bloccato al 4% per 1 ora e mezza contandomi quasi 100 items infetti, ma mi ero rotto di aspettare allora ho bloccato lo scan e ho avviato ripristino config di sistema al 2 febbraio...niente dopo il riavvio mi dice che non è stato possibile perchè non può accedere a un file -__- . Potrei ritentare con scan antivirus e aspettare una settimana che finisca...
Io non vorrei formattare perchè mi sono trasferito all'estero da alcuni mesi, ho davvero tanti file nel portatile, roba pesante, DAW, plugins, registrazioni audio, video, foto. Cavolo! Qua non ho HD esterno e neanche una usb da trasformare in boot per formattere e renistallare os, situazione veramente scomoda. HELP!
 

Allegati

  • Cattura.JPG
    Cattura.JPG
    61.8 KB · Visualizzazioni: 72

meiyo

Utente Èlite
4,978
2,023
CPU
FX8350@4500
Dissipatore
UN VECCHIO DINOSAURO THERMALTAKE
Scheda Madre
ASUS 970 PRO GAMING AURA
HDD
M2 NVME 970EVO + SSD CRUCIAL MX500
RAM
GSKYLL TRIDENT 2133 16GB
GPU
ASUS ROG PLATINUM GTX760
Audio
integrata
Monitor
LG FULL-HD
PSU
LEPA 1000W
Case
BANCHETTO DIMASTECH EASY V3
Net
FIBRA TIM 30MEGA
OS
Windows 7 Ultimate 64Bit+ WINDOWS 10 PRO
Qui purtroppo, avere una immagine Funzionale periodica salvata sarebbe ideale si ripristina in un nanosecondo.
Comunque io in questi casi faccio partire in modalità provvisoria il buon vecchio malwarebytes, poi una bella azione di Combofix.
In casi veramente penosi a suo tempo mi sono trovato bene ( però è molto che non lo uso quindi non so se altre software House hanno magari qualcosa di simile ma più efficiente), con Avira rescue disk.
È un disco di avvio che può far collegare il pc ad internet per poter aggiornare il database antivirus che però lavorando sul sistema operativo "dormiente" ( Praticamente come una distro di Linux quando dobbiamo recuperare i dati da un disco malfunzionante) riesce a trovare abbastanza bene virus ed ad-dware e ad eliminarli.
Mi pare che anche Kaspersky lo abbia.
Prova, spero che tu risolva anche se un sistema così contaminato non è più sicuro e presta il fianco ad attacchi sempre più frequenti

Inviato dal mio Redmi 5 utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: drigoli

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
Qui purtroppo, avere una immagine Funzionale periodica salvata sarebbe ideale si ripristina in un nanosecondo.
Comunque io in questi casi faccio partire in modalità provvisoria il buon vecchio malwarebytes, poi una bella azione di Combofix.
In casi veramente penosi a suo tempo mi sono trovato bene ( però è molto che non lo uso quindi non so se altre software House hanno magari qualcosa di simile ma più efficiente), con Avira rescue disk.
È un disco di avvio che può far collegare il pc ad internet per poter aggiornare il database antivirus che però lavorando sul sistema operativo "dormiente" ( Praticamente come una distro di Linux quando dobbiamo recuperare i dati da un disco malfunzionante) riesce a trovare abbastanza bene virus ed ad-dware e ad eliminarli.
Mi pare che anche Kaspersky lo abbia.
Prova, spero che tu risolva anche se un sistema così contaminato non è più sicuro e presta il fianco ad attacchi sempre più frequenti

Inviato dal mio Redmi 5 utilizzando Tapatalk
Ciao meyio, grazie per la risposta intanto. Poi ti chiedo cosa intendi per "immagine funzionale periodica salvata"? Comunque la situazione attuale è che bitdefender ha ultimato lo scan nella notte e ha bloccato 99 infected items, ma mi dice che devo eliminarli a mano... O.o non so perché ma non li cancella in auto, ma almeno sono bloccati e questo mi pare buono. Posso usare il pc, sembra "ok" anche se la cpu mi sembra un po' troppo in uso anche quando non c'è nulla aperto. Potrei provare malwarebytes, ma non so cosa sia "un'azione di combofix" e non ho mai usato Avira rescue disk. Avira rescue si usa in safe mode o dall'avvio normale?
 

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
Fai cosi.....
Esegui i primi 4 programmi della guida sotto e posta i report...
https://forum.tomshw.it/threads/procedura-scansioni-preliminari.736474/

Che sintomi ha il pc ??
Di tutto nei dettagli....
Lo farò in giornata, grazie mille per il supporto. Al momento, quindi senza avere ancora seguito la guida di sopra ma avendo "solo" eliminato a mano e bloccato nuove e sconosciute applicazioni che si erano impostate tra quelle "apri all'avvio del sistema operativo", e avere fatto scansione con bitdefender che ha bloccato 99 infected items, effettuando una ricerca web da Firefox (in cui ho dovuto reimpostare la homepage che era stata sostituita da un percorso folder interno al pc e non da in link web), si apre in auto un'altra scheda con yahoo search, mai fatto prima. La cpu sta sempre sul 70% o sopra anche quando non c'è nessun software aperto, prima non avveniva. Quindi al momento sono più o meno riuscito a riportare il pc ad una situazione in cui posso usarlo, ma non mi piace che la cpu sta sempre alta e la ventola quasi sempre a manetta, deve esserci ancora roba in background che lavora (se spengo il wifi la cpu si calma, DETTAGLIO importante). Seguirò la guida sopra. Grazie ancora
Post automatically merged:

Direi Fantastico (per non bestemmiare). Dopo la prima scansione con malwarebytes che ha trovato più di 400 items infetti e li ha messi in quarantena il software chiedeva di riavviare, io ho riavviato e non si avvia più il sistema operativo. Schermo nero con underscore lampeggiante in alto a sinistra, ho aspettato anche 10 minuti e non accade nulla, se premo F2 non va al bios, se premo F8 non va alla schermata dove posso scegliere safe mode, niente, morto. Ottimo.
Post automatically merged:

Correggo: posso entrare nel bios ma onestamente no so che farmene
 
Ultima modifica:

meiyo

Utente Èlite
4,978
2,023
CPU
FX8350@4500
Dissipatore
UN VECCHIO DINOSAURO THERMALTAKE
Scheda Madre
ASUS 970 PRO GAMING AURA
HDD
M2 NVME 970EVO + SSD CRUCIAL MX500
RAM
GSKYLL TRIDENT 2133 16GB
GPU
ASUS ROG PLATINUM GTX760
Audio
integrata
Monitor
LG FULL-HD
PSU
LEPA 1000W
Case
BANCHETTO DIMASTECH EASY V3
Net
FIBRA TIM 30MEGA
OS
Windows 7 Ultimate 64Bit+ WINDOWS 10 PRO
Il danno è stato totale... Chiaramente il virus o i virus hanno intaccato la memoria del sistema e legandosi a file e a chiavi di registro importanti non vi è più possibilità di farlo funzionare... Era segnato... I dati li ritrovi solo che dovrai installare nuovamente.. Fai un disco live di Linux e salva i dati in esterno.... Mi raccomando, scansione antivirus sul backup che vai a salvare in esterno

Inviato dal mio Redmi 5 utilizzando Tapatalk
 

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
Il danno è stato totale... Chiaramente il virus o i virus hanno intaccato la memoria del sistema e legandosi a file e a chiavi di registro importanti non vi è più possibilità di farlo funzionare... Era segnato... I dati li ritrovi solo che dovrai installare nuovamente.. Fai un disco live di Linux e salva i dati in esterno.... Mi raccomando, scansione antivirus sul backup che vai a salvare in esterno

Inviato dal mio Redmi 5 utilizzando Tapatalk
Ho poca esperienza con linux. Posso fare il disco live con una usb? Rufus è ok per fare ciò? Una volta in live posso prendere i file da non perdere e copiarli su un'altra usb? La scansione la devo fare con Linux mentre sono in live e prima di copiare i file nella usb?, ma linux ha un suo antivirus o devo installarne uno? Scusa le 538 domande ma sono nel pallone totale
 

Indovino

Bannato a Vita
Utente Èlite
2,741
2,489
CPU
PC 1 i7 7820X PC 2 Ryzen 2700X
Dissipatore
Noctua NH-D15
Scheda Madre
Asus X299 Deluxe e Asus ROG CROSSHAIR VII HERO
HDD
SSD Samsung 860 Evo e 2 HDD Western Digital 1 Tb su entrambi
RAM
GSkill F4-3200C16D su entrambi 32 gb ciascuno
GPU
Nvidia GTX 750 Ti e Nvidia 1070 Ti
Monitor
Dell 24/10
PSU
Evga 850 Gold
Case
Termaltake Lewel 10 e Corsair Graphite 760T v2 Case da Gaming, Full-Tower ATX
Periferiche
tutte
Net
fibra Tim 100mb
OS
Windows 10 e Windows 8.1
qualche anno fà un mio amico mi portò un portatile in una situazione simile feci un disco di avvio e rescue di DR Web uno di kaspersky e uno di Nod 32 e li feci girare e pulire quello che trovavano morale furono trovati più di 850 virus e trojan ma il pc fu pulito e potetti salvare il salvabile poi un bel formattone e inizio da 0
 

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
qualche anno fà un mio amico mi portò un portatile in una situazione simile feci un disco di avvio e rescue di DR Web uno di kaspersky e uno di Nod 32 e li feci girare e pulire quello che trovavano morale furono trovati più di 850 virus e trojan ma il pc fu pulito e potetti salvare il salvabile poi un bel formattone e inizio da 0
Ciao, grazie. Puoi spiegarmi o linkarmi una guida per fare ciò? Non ho capito bene cosa vuol dire fare un disco di avvio e rescue di quei programmi, conosco e usavo nod, conosco kaspersky ma non conosco DR web
 

meiyo

Utente Èlite
4,978
2,023
CPU
FX8350@4500
Dissipatore
UN VECCHIO DINOSAURO THERMALTAKE
Scheda Madre
ASUS 970 PRO GAMING AURA
HDD
M2 NVME 970EVO + SSD CRUCIAL MX500
RAM
GSKYLL TRIDENT 2133 16GB
GPU
ASUS ROG PLATINUM GTX760
Audio
integrata
Monitor
LG FULL-HD
PSU
LEPA 1000W
Case
BANCHETTO DIMASTECH EASY V3
Net
FIBRA TIM 30MEGA
OS
Windows 7 Ultimate 64Bit+ WINDOWS 10 PRO
Ho poca esperienza con linux. Posso fare il disco live con una usb? Rufus è ok per fare ciò? Una volta in live posso prendere i file da non perdere e copiarli su un'altra usb? La scansione la devo fare con Linux mentre sono in live e prima di copiare i file nella usb?, ma linux ha un suo antivirus o devo installarne uno? Scusa le 538 domande ma sono nel pallone totale
O metti il disco su altro pc e lo vedi come secondario e una volta fatta una bella scansione approfondita ti prendi quello che serve , altrimenti qui trovi come fare
https://www.linux.it/usb
 

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
Riesci ad arrivare alla schermata di ripristino??
Intendi quella da cui si può avviare la modalità provvisoria? Se intendi questa, la risposta è no. Posso solo entrare nel bios con F2, tutti gli altri tasti della tastiera, premuti prima o dopo la schermata nera con underscore lampeggiante non mi portano da nessuna parte
 

danilo79

Utente Èlite
1,787
516
Ok ....bisogna creare un supporto d installaxione....
Se hai win10....

Come creare un supporto di installazione per Windows 10

Riepilogo
Contemporaneamente al rilascio di Windows 10, Microsoft ha prontamente distribuito anche il tool per scaricare gratuitamente e legalmente i file di installazione in formato .ISO del nuovo sistema operativo. Grazie ai file .ISO potrete conservare una copia di Windows 10, sempre pronta in caso di necessità, fare un’installazione pulita tramite dispositivo USB o DVD, oppure aggiornare più computer senza dover riscaricare ogni volta tanti GB di update.
Dettagli
Prima di iniziare, un riepilogo sintetico del necessario:

  • Computer connesso ad Internet. Se non avete modo di accedere ad Internet, potete eseguire l’operazione su un computer di un amico o dove sia presente la connessione.
  • Penna USB [opzione consigliata]. Usate una penna USB con almeno 8 GB di spazio disponibile. Ovviamente è raccomandato utilizzarne una vuota e formattata.
  • DVD [opzione alternativa]. Richiesto un masterizzatore collegato o integrato in un PC ed un computer che abbia la possibilità di leggere il DVD masterizzato per installare Windows 10. Raccomandato l’utilizzo di un DVD vergine o riscrivibile da 4,7 GB.
  • Edizione di Windows [IMPORTANTE]. Dovrete scegliere, inoltre, la stessa versione/edizione di Windows correntemente installata nel PC. Le due scelte possibili sono Windows 10 Home o Windows 10 Pro, e versioni N annesse. Per controllare, seguite i passi descritti nel paragrafo del controllo CPU e controllate la riga Edizione, oppure andate nelle proprietà di Sistema.
Download e creazione del supporto di installazione di Windows 10
  • Collegate, innanzitutto, la penna USB al computer oppure inserite un DVD vergine nel masterizzatore.
  • Scaricate, da questo indirizzo https://www.microsoft.com/it-it/software-download/windows10, il Media Creation Tool adatto all’architettura del vostro sistema operativo (32-Bit o 64-Bit) e salvatelo in una posizione comoda.
  • Fate doppio click sull’eseguibile, apparirà una finestra dove potrete selezionare due opzioni: Aggiorna il PC ora e Crea un supporto di installazione per un altro PC. Scegliendo la prima opzione aggiornerete direttamente il vostro attuale sistema, mentre scegliendo la seconda accederete alla sezione per creare il vero e proprio supporto d’installazione.
  • Se scegliete Crea un supporto di installazione per un altro PC, apparirà una finestra dove potrete selezionare la lingua, l’edizione e l’architettura del sistema operativo. Una volta terminato, fate click suAvanti. Nel menu a tendina Architettura c’è la possibilità di creare un supporto con entrambe le architetture (x86 e x64), ovviamente utilizzando uno spazio maggiore, di circa 6 GB.
  • Nella schermata successiva dovrete scegliere dove salvare il file d’installazione, in una penna USB o in un file .ISO da poter conservare e masterizzare successivamente.
  • Se scegliete l’opzione Unità flash USB, facendo clic su Avanti, potrete selezionare la penna USB di destinazione (verificando anche la lettera) e cliccando ancora su Avanti partirà il processo di preparazione.
    ATTENZIONE | Tutti i file presenti nell’unità USB verranno eliminati.
  • Al termine dell’operazione fate click su Fine ed il supporto sarà pronto per l’utilizzo.
  • Se, invece, scegliete l’opzione File ISO, facendo click su Avanti vi verrà chiesto dove salvare il file .ISO contenente l’immagine d’installazione del sistema operativo che potrà essere masterizzata direttamente da Windows o con un qualsiasi programma che supporta la masterizzazione dei file .ISO, ad esempio ImgBurn http://www.imgburn.com/index.php?act=download& o CDBurnerXP https://cdburnerxp.se/it/download – entrambi gratuiti
  • Al termine dell’operazione fate click su Fine ed il file .ISO sarà pronto per essere masterizzato.
Installazione di Windows 10

Una volta creato il supporto d’installazione, andrà effettuata una delle seguenti operazioni:
  • Collegate la penna USB nel computer dove volete installare Windows 10 e scegliete se effettuare l’installazione direttamente dal sistema operativo che state eseguendo, in caso di aggiornamento, oppure facendo il boot dalla stessa, impostando l’ordine di avvio nel BIOS/UEFI o scegliendo la periferica di boot con il tasto funzione, generalmente suggerito all’avvio (non supportato in tutti i computer).
  • Inserite il DVD nel computer dove volete installare Windows 10 e scegliete se effettuare l’installazione direttamente dal sistema operativo che state eseguendo, in caso di aggiornamento, oppure facendo il boot dal lettore/masterizzatore DVD, impostando l’ordine di avvio nel BIOS/UEFI o scegliendo la periferica di boot con il tasto funzione, generalmente suggerito all’avvio (non supportato in tutti i computer).
Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo http://windows.microsoft.com/it-IT/...rtition-media-usb-dvd?ocid=W8_setup_partition.

SCANSIONE CON FRST IN RECOVERY DA USB APPENA CREATA

STEP1

Si prega di scaricare lo strumento di Farbar Recovery Scan Tool (http://www.bleepingcomputer.com/download/farbar-recovery-scan-tool/) e salvarlo sul desktop o in un'altra posizione in cui si sa dove è stato salvato. Quindi copialo sul disco USB appena creato.

Nota: è necessario eseguire la versione compatibile con il proprio sistema (32 o 64 bit) vedi guida in alto per verificare ….

STEP2

Una volta spento il computer, inserire il disco USB di Windows 10 appena creato nel computer infetto e riaccenderlo e premere il tasto appropriato per visualizzare il bios per poter cambiare l ordine di avvio delle periferiche(vedi sotto)..Se il computer si avvia in Windows normale invece della penna USB, potrebbe essere infettato e deve essere completamente rifatto di nuovo. Assicurati di selezionare l'opzione di avvio corretta.

STEP3

Una volta che il computer inizia ad avviarsi dal disco USB, segui le indicazioni di seguito.

Insrrisvi lingua e fuso poi clicca ripara questo pc...
Poi risoluzione problemi (trumbleshott)
Selexiona promp dei comandi....

Ora È necessario aprire NOTEPAD.EXE per scoprire quale unità è l'unità di Windows e quale unità è l'unità disco USB appena creata…

Nel Prompt Dei Comandi scrivere notepad e premere Invio/Enter
Si aprirà un documento di testo del blocco note; nel Menu file selezionare Apri
Selezionare Computer e trovare la lettera che corrisponde alla vostra Pendrive e chiudere il documento di testo.
Questo passaggio serve solo a determinare quale lettera è stata assegnata alla vostra pendrive
Nel Prompt dei comandi scrivere:

-(Per i sistemi operativi a 32 Bit) x:\frst.exe, dove x è la lettera che è stata assegnata alla vostra Pendrive, perciò nel comando sostituite ad x il valore ricavato precedentemente.
-(Per i sistemi operativi a 64 Bit) x:\frst64.exe, dove x è la lettera che è stata assegnata alla vostra Pendrive, perciò nel comando sostituite ad x il valore ricavato precedentemente.

Premere Invio/Enter
Farbar si avvierà. Cliccare Yes per accettare le condizioni di contratto.
Premere su SCAN.
A scansione ultimata verrà prodotto un log sulla pendrive stessa, denominato FRST.TXT da allegare….
 

drigoli

Nuovo Utente
93
4
CPU
e6500
Scheda Madre
asus p5g41-M LX
RAM
6gb ddr3
GPU
hd 7770
Ok ....bisogna creare un supporto d installaxione....
Se hai win10....

Come creare un supporto di installazione per Windows 10

Riepilogo
Contemporaneamente al rilascio di Windows 10, Microsoft ha prontamente distribuito anche il tool per scaricare gratuitamente e legalmente i file di installazione in formato .ISO del nuovo sistema operativo. Grazie ai file .ISO potrete conservare una copia di Windows 10, sempre pronta in caso di necessità, fare un’installazione pulita tramite dispositivo USB o DVD, oppure aggiornare più computer senza dover riscaricare ogni volta tanti GB di update.
Dettagli
Prima di iniziare, un riepilogo sintetico del necessario:

  • Computer connesso ad Internet. Se non avete modo di accedere ad Internet, potete eseguire l’operazione su un computer di un amico o dove sia presente la connessione.
  • Penna USB [opzione consigliata]. Usate una penna USB con almeno 8 GB di spazio disponibile. Ovviamente è raccomandato utilizzarne una vuota e formattata.
  • DVD [opzione alternativa]. Richiesto un masterizzatore collegato o integrato in un PC ed un computer che abbia la possibilità di leggere il DVD masterizzato per installare Windows 10. Raccomandato l’utilizzo di un DVD vergine o riscrivibile da 4,7 GB.
  • Edizione di Windows [IMPORTANTE]. Dovrete scegliere, inoltre, la stessa versione/edizione di Windows correntemente installata nel PC. Le due scelte possibili sono Windows 10 Home o Windows 10 Pro, e versioni N annesse. Per controllare, seguite i passi descritti nel paragrafo del controllo CPU e controllate la riga Edizione, oppure andate nelle proprietà di Sistema.
Download e creazione del supporto di installazione di Windows 10
  • Collegate, innanzitutto, la penna USB al computer oppure inserite un DVD vergine nel masterizzatore.
  • Scaricate, da questo indirizzo https://www.microsoft.com/it-it/software-download/windows10, il Media Creation Tool adatto all’architettura del vostro sistema operativo (32-Bit o 64-Bit) e salvatelo in una posizione comoda.
  • Fate doppio click sull’eseguibile, apparirà una finestra dove potrete selezionare due opzioni: Aggiorna il PC ora e Crea un supporto di installazione per un altro PC. Scegliendo la prima opzione aggiornerete direttamente il vostro attuale sistema, mentre scegliendo la seconda accederete alla sezione per creare il vero e proprio supporto d’installazione.
  • Se scegliete Crea un supporto di installazione per un altro PC, apparirà una finestra dove potrete selezionare la lingua, l’edizione e l’architettura del sistema operativo. Una volta terminato, fate click suAvanti. Nel menu a tendina Architettura c’è la possibilità di creare un supporto con entrambe le architetture (x86 e x64), ovviamente utilizzando uno spazio maggiore, di circa 6 GB.
  • Nella schermata successiva dovrete scegliere dove salvare il file d’installazione, in una penna USB o in un file .ISO da poter conservare e masterizzare successivamente.
  • Se scegliete l’opzione Unità flash USB, facendo clic su Avanti, potrete selezionare la penna USB di destinazione (verificando anche la lettera) e cliccando ancora su Avanti partirà il processo di preparazione.
    ATTENZIONE | Tutti i file presenti nell’unità USB verranno eliminati.
  • Al termine dell’operazione fate click su Fine ed il supporto sarà pronto per l’utilizzo.
  • Se, invece, scegliete l’opzione File ISO, facendo click su Avanti vi verrà chiesto dove salvare il file .ISO contenente l’immagine d’installazione del sistema operativo che potrà essere masterizzata direttamente da Windows o con un qualsiasi programma che supporta la masterizzazione dei file .ISO, ad esempio ImgBurn http://www.imgburn.com/index.php?act=download& o CDBurnerXP https://cdburnerxp.se/it/download – entrambi gratuiti
  • Al termine dell’operazione fate click su Fine ed il file .ISO sarà pronto per essere masterizzato.
Installazione di Windows 10

Una volta creato il supporto d’installazione, andrà effettuata una delle seguenti operazioni:
  • Collegate la penna USB nel computer dove volete installare Windows 10 e scegliete se effettuare l’installazione direttamente dal sistema operativo che state eseguendo, in caso di aggiornamento, oppure facendo il boot dalla stessa, impostando l’ordine di avvio nel BIOS/UEFI o scegliendo la periferica di boot con il tasto funzione, generalmente suggerito all’avvio (non supportato in tutti i computer).
  • Inserite il DVD nel computer dove volete installare Windows 10 e scegliete se effettuare l’installazione direttamente dal sistema operativo che state eseguendo, in caso di aggiornamento, oppure facendo il boot dal lettore/masterizzatore DVD, impostando l’ordine di avvio nel BIOS/UEFI o scegliendo la periferica di boot con il tasto funzione, generalmente suggerito all’avvio (non supportato in tutti i computer).
Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo http://windows.microsoft.com/it-IT/...rtition-media-usb-dvd?ocid=W8_setup_partition.

SCANSIONE CON FRST IN RECOVERY DA USB APPENA CREATA

STEP1

Si prega di scaricare lo strumento di Farbar Recovery Scan Tool (http://www.bleepingcomputer.com/download/farbar-recovery-scan-tool/) e salvarlo sul desktop o in un'altra posizione in cui si sa dove è stato salvato. Quindi copialo sul disco USB appena creato.

Nota: è necessario eseguire la versione compatibile con il proprio sistema (32 o 64 bit) vedi guida in alto per verificare ….

STEP2

Una volta spento il computer, inserire il disco USB di Windows 10 appena creato nel computer infetto e riaccenderlo e premere il tasto appropriato per visualizzare il bios per poter cambiare l ordine di avvio delle periferiche(vedi sotto)..Se il computer si avvia in Windows normale invece della penna USB, potrebbe essere infettato e deve essere completamente rifatto di nuovo. Assicurati di selezionare l'opzione di avvio corretta.

STEP3

Una volta che il computer inizia ad avviarsi dal disco USB, segui le indicazioni di seguito.

Insrrisvi lingua e fuso poi clicca ripara questo pc...
Poi risoluzione problemi (trumbleshott)
Selexiona promp dei comandi....

Ora È necessario aprire NOTEPAD.EXE per scoprire quale unità è l'unità di Windows e quale unità è l'unità disco USB appena creata…

Nel Prompt Dei Comandi scrivere notepad e premere Invio/Enter
Si aprirà un documento di testo del blocco note; nel Menu file selezionare Apri
Selezionare Computer e trovare la lettera che corrisponde alla vostra Pendrive e chiudere il documento di testo.
Questo passaggio serve solo a determinare quale lettera è stata assegnata alla vostra pendrive
Nel Prompt dei comandi scrivere:

-(Per i sistemi operativi a 32 Bit) x:\frst.exe, dove x è la lettera che è stata assegnata alla vostra Pendrive, perciò nel comando sostituite ad x il valore ricavato precedentemente.
-(Per i sistemi operativi a 64 Bit) x:\frst64.exe, dove x è la lettera che è stata assegnata alla vostra Pendrive, perciò nel comando sostituite ad x il valore ricavato precedentemente.

Premere Invio/Enter
Farbar si avvierà. Cliccare Yes per accettare le condizioni di contratto.
Premere su SCAN.
A scansione ultimata verrà prodotto un log sulla pendrive stessa, denominato FRST.TXT da allegare….
Il portatile in questione ha win 7. Io credo che opterò per l'avvio di una live di linux da usb per salvare il salvabile dei miei dati su un'altra usb per poi creare un'altra usb boot con win 7 o win 10 ma LSTB o LSTC quindi formattare e reinstallare l'os
 
  • Like
Reactions: meiyo

Indovino

Bannato a Vita
Utente Èlite
2,741
2,489
CPU
PC 1 i7 7820X PC 2 Ryzen 2700X
Dissipatore
Noctua NH-D15
Scheda Madre
Asus X299 Deluxe e Asus ROG CROSSHAIR VII HERO
HDD
SSD Samsung 860 Evo e 2 HDD Western Digital 1 Tb su entrambi
RAM
GSkill F4-3200C16D su entrambi 32 gb ciascuno
GPU
Nvidia GTX 750 Ti e Nvidia 1070 Ti
Monitor
Dell 24/10
PSU
Evga 850 Gold
Case
Termaltake Lewel 10 e Corsair Graphite 760T v2 Case da Gaming, Full-Tower ATX
Periferiche
tutte
Net
fibra Tim 100mb
OS
Windows 10 e Windows 8.1
basta che vai sui siti di antivirus e scarichi (con un altro pc o da un amico) le versioni rescue degli antivirus le metti su cd o pennetta uno x cd naturalmente poi avvii da quello invece che da disco e devi essere online per scaricare gli aggiornamenti poi fai fare la scansione e ti elimina quello che trova poi provi a riavviare il pc per vedere se funziona se cè sempre qualcosa che non và parti con un'altro antivirus rescue e così via fino a che risolvi
 
  • Like
Reactions: drigoli

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: E3 2021, chi ti è piaciuto di più?

  • Ubisoft

    Voti: 37 23.1%
  • Gearbox

    Voti: 3 1.9%
  • Xbox & Bethesda

    Voti: 101 63.1%
  • Square Enix

    Voti: 14 8.8%
  • Capcom

    Voti: 7 4.4%
  • Nintendo

    Voti: 21 13.1%
  • Altro (Specificare)

    Voti: 15 9.4%