DOMANDA Come diventare azionista di una multinazionale? Es. Intel, Amd, Nvidia, etc...

Cibachrome

Utente Èlite
9,673
3,553
Hardware Utente
Buon pomeriggio.

Il titolo sembra quello di uno di quelle guide farlocche che promettono di guadagnare tanti (o addrittura tantissimi) soldi al giorno oppure ogni settimana :lol:

Apro questa discussione per avere una risposta a queste domande a fine didattico.
Io non devo comprare azioni. Non ho interesse a farlo.

1) Come si comprano le azioni di una multinazionale? Es. Intel, Amd, Nvidia, TSMC, Samsung etc...
2) Qual'è il capitale minimo (più o meno)?
3) Quali sono i requisiti minimi richiesti?
4) Se c'è: qual'è il numero minimo di azioni che si possono acquistare?
5) Come si fa ad acquistare il 51% di azioni di una stessa multinazionale? La domanda può sembrare ma secondo me non lo è
 
Ultima modifica:

Andretti60

Utente Èlite
3,262
2,148
Hardware Utente
Non capisco ancora.
Non esiste un numero minimo di azioni, ne puoi comprare anche una.
A seconda del tipo di azioni e di quante ne hai, hai poi qualche voce in capitolo nella azienda, tipo puoi votare per i componenti della board of directors (credo si chiamino amministratori delegati in italiano), puoi perfino candidarti. Possedere la maggioranza delle azioni non è facile, in genere acquisti e vendite di grandi quantità di azioni devono venire approvate. Il capitale richiesto ovviamente dipende dal costo delle azioni.
 

marcok625

Nuovo Utente
Ciao, la questione è molto più complessa e articolata.
Per avere una risposta esauriente, ti conviene contattare la tua banca e chiedere.
Io qualche mese fa mi volevo comprare qualche azione dell'azienda per cui lavoro, che è quotata in borsa italiana, quindi solo mercato italiano, e mi hanno aperto un mondo talmente complicato che o deciso di lasciare perdere. Ho ci sai fare e ci stati addosso o rischi di buttare parecchi soldi.
 

Andretti60

Utente Èlite
3,262
2,148
Hardware Utente
Ciao, la questione è molto più complessa e articolata.
Per avere una risposta esauriente, ti conviene contattare la tua banca e chiedere.
Io qualche mese fa mi volevo comprare qualche azione dell'azienda per cui lavoro, che è quotata in borsa italiana, quindi solo mercato italiano, e mi hanno aperto un mondo talmente complicato che o deciso di lasciare perdere. Ho ci sai fare e ci stati addosso o rischi di buttare parecchi soldi.
oh, l'acquisto e la vendita di azioni per scopo di lucro e' una cosa estremamente complicata, ma esula dalle domande del post originale.

Le azioni si possono comprare sia direttamente dalla azienda, se lo permette, oppure in borsa attraverso un operatore specializzato (broker) o mediante siti online (io uso etrade, ma vivo negli USA, le cose saranno diverse in Italia). Comprare online ha il vantaggio che si pagano meno spese di commissione. Quasi tutte le banche hanno una agenzia di compra/vendita di azioni, ma in genere offrono pochi servizi a riguardo.

Non esiste un numero minimo di azioni, anzi e' possibile comprare "frazioni" di azione, se la azienda lo permette. Ovvio che non ha senso comprarne una sola, ci si perde con il prezzo della commissione. In genere si investe una cifra opportuna (diciamo mille euro). Tralascio le modalita' di acquisto, in genere si richiedeno azioni a un certo prezzo minimo, per esempio "voglio comprare N azioni della azienda XYZ se il prezzo scende sotto N euro nei prossimi D giorni). Lo stesso avviene per la vendita (per esempio "voglio vendere N azioni della azienda XYZ se il prezzo sale sopra N euro nei prossimi D giorni)

Non esiste un numero massimo di azioni che si possono comprare, ma quasi tutte le aziende pongono dei limiti, a volte perfino per legge per evitare che una azienda (o individuo) possa diventare maggiore azionario in diverse aziende (in inglese tali regole si chiamano "antitrust" e dipendono da nazione a nazione). Per rispondere alla precisa domanda se sia possibile acquistare il 51% delle azioni di una azienda: si, ma la vendita deve essere approvata sia dal consiglio di amministrazione della azienda, che dalle leggi antitrust.
 
  • Mi piace
Reactions: Cibachrome

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
15,420
4,214
Hardware Utente
In realtà per le società quotate in borsa acquistare azioni in modo da superare la quota del 30% del capitale dell'azienda quotata comporta un'offerta pubblica di acquisto (OPA) in cui deve essere chiaro il prezzo offerto che in genere è superiore alla quotazione in borsa in un determinato giorno. A quest'offerta i detentori di azioni di quell'azienda possono aderire vendendo le azioni all'offerente entro un certo termine fissato. Gli azionisti che governano la società attraverso il consiglio di amministrazione della società sul cui capitale è fatta l'OPA possono considerarla non ostile ed aderire all'offerta ed in questo modo la società avrà nuovi azionisti e verrà espresso un nuovo consiglio di amministrazione con un nuovo amministratore delegato. Oppure potrà cosiderarla ostile non aderire all'offerta e difendersi in vari modi. Aumentando il capitale sociale in modo da far aumentare il numero di azioni circolanti o aumentando il valore della singola azione. Altro metodo è il cosiddetto patto di sindacato che è un contratto a cui aderiscono vari azionisti che si danno delle regole che ostacolano il trasferimento a terzi delle azioni degli aderenti al patto ad esempio. In questo modo si può calibrare il numero e il valore delle azioni circolanti effettivamente disponibili sul mercato facendo in modo che diventi difficile assumere il controllo della società. L'azionariato diffuso fa in modo che si abbassi la soglia per avere in mano un pacchetto di controllo della società. Basta una quota più bassa per contare di più all'interno del consiglio di amministrazione. Più le azioni sono concentrate in mano a pochi soci più è difficile senza accordo con essi assumerne il controllo.
Un'idea molto a grandi linee di come funzionano le cose è questa.
Per acquistare azioni direttamente il primo passo è aprire un conto presso una piattaforma di investimento online ad esempio. Le piattaforme di investimento consentono di accedere ai mercati finanziari in modo semplice e sicuro. Grazie a queste piattaforme si possono comprare azioni ma anche materie prime, valute, criptovalute, ecc… Ci si può inoltre rivolgere a società di intermediazione mobiliare o banche che gestiscono il patrimonio del cliente e che intermediano l'acquisto attraverso gli operatori di borsa accreditati.
 
Ultima modifica:

marcok625

Nuovo Utente
Non esiste un numero minimo di azioni, anzi e' possibile comprare "frazioni" di azione
Io non me ne intendo quanto te, per il momento ho un account come borsa virtuale Italiana, in pratica si possono comprare e vendere azioni realmente esistenti ma con un conto finto, essenzialmente per capire come funziona la cosa.
Il mercato di mio interesse è il packaging e se cerco di acquistare le azioni di questa compagnia mi da una soglia minima.

342143

quindi credo che anche nella realtà sia cosi.

Per quanto ho capito esistono vari mercati, in questo caso è il mercato italiano.
 
  • Mi piace
Reactions: Andretti60

Andretti60

Utente Èlite
3,262
2,148
Hardware Utente
...
Il mercato di mio interesse è il packaging e se cerco di acquistare le azioni di questa compagnia mi da una soglia minima. ...

Per quanto ho capito esistono vari mercati, in questo caso è il mercato italiano.
Non penso che dipenda dal mercato italiano, ma mi posso ovviamente sbagliare. Mi pare logico che i pacchetti azionari vengano venduto in “blocchi” per cui esiste una soglia minima in cui investire, loro non ci guadagnerebbero con transazioni da pochi euro.
Recentemente un mio nipote ha iniziato il college, volendo studiare business finanziario, come regalo gli abbiamo comprato un portfolio da poche centinaia di dollari, comprando poche azioni di compagnie famose tipo Disney, dicendo di usarlo come “gioco”, per praticare senza impegno di dover guadagnarci. Apparentemente sta facendo un buon lavoro... quel ragazzo ha un futuro.
 
  • Mi piace
Reactions: Kelion e marcok625

Kelion

Quid est veritas?
Utente Èlite
15,420
4,214
Hardware Utente
Certo. E' normale per un intermediario qualsiasi fissare delle soglie di pacchetto al di sotto delle quali diventa antieconomico operare. Oppure il quantitativo minimo è fissato dalle regole di mercato o di offerta al pubblico in caso di OPA. Comunque di solito il quantitativo più frequentemente commercializzato è di 1000 azioni.
 

Entra

oppure Accedi utilizzando