CCA C10 In Ear Monitors - Recensione

nxnje

Moderatore
Staff Forum
3,092
1,137
Hardware Utente
CPU
AMD Ryzen 5 3600
Dissipatore
Stock Wraith Stealth Cooler
Scheda Madre
B450 Gaming Plus MAX
Hard Disk
HDD Toshiba 1TB 7200rpm + Samsung 850 EVO 250GB
RAM
16GB Dual Channel - 2x8GB Ballistix Sport LT 3200Mhz C16
Scheda Video
SAPPHIRE RX 5700 XT NITRO+
Scheda Audio
Presonus AudioBox iONE + Cooler Master GS750
Monitor
AOC 2590FX
Alimentatore
Corsair CX550M
Case
Zalman R1
Periferiche
DREVO Gramr- Logitech g305/Steelseries Kana V2 - Razer goliathus speed/Steelseries QcK + Cooler Master MH751/Sony MH755/KZ ZS7
Sistema Operativo
Win 10 PRO x64
Ciao a tutti!
Sono veramente contento di potervi portare una recensione delle CCA C10, che mi sono state mandate da Sunny di Better Audio Store, in cambio di una recensione onesta e veritiera sul prodotto. Le C10 sono state particolarmente lodate su lidi specializzati per essere davvero eccellenti per il prezzo e tutto l'hype che si è generato intorno a questo prodotto mi ha incuriosito sin dalle prime recensioni online. Che dire, averlo in mano e potervene parlare è un piacere, soprattutto perchè potrebbe essere oggetto del desiderio dei molti individui che hanno una 40 ina di euro da spendere per un auricolare in ear e vogliono cercare di prendere il meglio.

photo5807413121772532426.jpg


Potete comprare le CCA C10 dal negozio di Sunny al link qua sotto: (Better audio store)
https://www.amazon.com/dp/B07L6DLTQG/?tag=tomsforum-21

Vi ricordo, come al solito, che trovate le mie recensioni anche in lingua inglese sul mio sito internet personale: https://www.yourstingyfriend.altervista.org

Vi lascio anche il vido nel quale parlo delle C10 (in inglese purtroppo):
CCA C10 Review

Voglio solamente precisare che le mie impressioni sono soggettive e che l’esperienza d’ascolto può cambiare in base alla sorgente, ai tips usati e così via, tutto è soggettivo.

I test sono stati fatti con:
- Galaxy S7 Edge Smartphone
- Presonus AudioBOX iONE connessa al PC con nessun “Miglioramento” attivato
- AGPTEK M30B/Benjie S8 DAP

Technical specs:
Drivers: 1 x 10mm DD + 4 x 6mm BA
Sensitività: 108dB
Impedenza: 32ohm
Risposta in frequenza: 7 Hz - 40000 Hz:
Lunghezza del cavo: 1.2m±3cm Staccabile (0.75mm PINs)
Tipo di plug: L-type

PACKAGING
Le C10 arrivano in una scatolina di cartone su cui è impressa la foto delle C10 e il logo.
Nessun case per il trasporto delle IEMs, solo le IEMs, il cavo e i tips (4 paia di tips, dei quali 3 sono gli Starline di KZ, cioè gli stock venduti con le ZS7/ZS6 e compagnia bella).
Un piccolo astuccio per il trasporto sarebbe stato apprezzato, dato che alcune compagnie come NiceHCK ne forniscono sempre uno anche con auricolari da 4 euro.
photo5825742719341932737.jpg
photo5825742719341932736.jpg

CAVO
Il cavo è molto simile a quello incluso con le ZS7 con un feeling al tatto un po’ più morbido e meno ruvido. Sembra esattamente il cavo che KZ vende da un po’ di tempo come upgrade cable sul suo store.
La versione che mi ha inviato Sunny è quella con microfono, ma ne è disponibile anche una che non ha microfono. Non c’è il chin slider per cui la Y del cavo nella parte alta tende ad essere molto facile da attorcigliare.

photo5825742719341932735.jpg

QUALITA’ COSTRUTTIVA E INTERNO
La scocca è in plastica mentre il faceplate è in metallo e su quest’ultimo è impresso il logo CCA e il numero di drivers.
In mano danno subito l’impressione di essere ben assemblate e durevoli e sulla parte in plastica si possono notare due piccole vents studiate probabilmente per questioni di prevenzione driver flex e per migliorare la resa del driver dinamico.
La griglietta anti-cerume/anti-intrusione è presente ma non c’è traccia di un nozzle lip (il gradino che impedisce ai tips di scivolare via dal nozzle). E’ un punto a sfavore che tengo a precisare in quanto sono fanatico del tip rolling e devo combatterci :D

photo5825742719341932734.jpg
photo5825742719341932733.jpg
photo5825742719341932731.jpg
photo5825742719341932732.jpg

COMFORT E ISOLAMENTO
Trovo le C10 davvero comode e non faticose anche se tenute per varie ore.
Le ZS7 sono comode ma queste sono ad un gradino più in su in termini di comfort e isolamento, probabilmente grazie alla forma della scocca più dolce e meno spigolosa.

photo5825742719341932729.jpg
photo5825742719341932730.jpg

SUONO
Punto clou.
Ascolto prevalentemente sottogeneri EDM, dalla dubstep alla future bass, dalla midtempo alla downtempo, fino a generi come DnB e molta roba pop cantata, soprattutto da voci femminili.
Cerco sempre auricolari con un gamma bassa enfatizzata e posso sacrificare una gamma media, lasciandola un po’ indietro, a patto che essa rimanga naturale e coerente. Preferisco una gamma alta brillante senza eccessi.
La signature V-shaped è la mia preferita.

Gamma bassa: La gamma bassa è davvero trascinante. Il sub-bass ha buona estensione pur non essendo enfatizzato come nelle ZS7. Preferisco certamente il rumble delle ZS7 ma si tratta di una questione di gusti in quanto io amo il sub-bass un po’ “esagerato”. Le C10 suonano in maniera giusta e controllata in questo caso.
I bassi sono enfatizzati con ottime textures e kickdrums suonano in maniera piena e con un impatto eccellente e deciso.

Gamma media: ciò che suona nella parte medio-bassa è un pelo troppo in enfasi probabilmente, ma non è una nota negativa in questo caso. Le voci maschili suonano veramente piene e calde rendendo la gamma media più calda e immersiva. C’è sicuramente un po’ di arretratezza in gamma media in quanto la gamma bassa prende un posto un pelo più avanti, ma il bleed non si sente come un “errore” quanto più una scelta coerente in base a scelte sonore di CCA, che ha voluto rendere la signature proprio così.
La parte medio-alta ha una leggera enfasi che rinfresca le voci femminili ma non le porta proprio accanto all’orecchio in maniera intima (come invece piace a me in svariati casi), suonando pur naturali ed energiche, ben riprodotte.
Un po’ di sibilance si può avvertire talvolta (sentita in 2 tracce circa su 20-30 ascoltate, queste tracce avevano però master poco compressi e molto aggressivi anche in gamma alta).

Gamma alta: gli alti sono davvero eccezionali e non faticosi. Il lower treble ha qualche dB in più mentre la parte più alta dello spettro scala dolcemente man mano che si prosegue verso destra nello spettro stesso.
C’è molta aria, brillantezza e un buon livello di dettaglio, ma se proprio vogliamo trovare qualcosa di “brutto” i microdettagli potevano essere studiati un po’ meglio.
Perfette per chi è treble sensitive: brillanti ma in maniera giusta.

Il soundstage è sopra la media con ottima resa tridimensionale.
L’imaging è eccezionale con una buona distribuzione, posizionamento e separazione degli strumenti.

Piccolo confronto con le KZ ZS7: Il sub-bass nelle ZS7 ha una migliore e maggiore estensione con un rumble decisamente più avvertibile. I bass sono ben strutturati in entrambe le IEMs ma nelle CCA C10 sono portati più in avanti, in primo piano.
Il gamma medio-bassa è più enfatizzata nelle C10.
La gamma media è più indietro nelle ZS7.
Le voci femminili suonano più intime nelle ZS7.
La gamma alta presenta più dettaglio nelle ZS7 ed anche il soundstage delle ZS7 è più ampio e presenta maggiore profondità.
Le ZS7 sono in generale più capaci sul lato tecnico mentre le C10 hanno una signature più morbida e un timbro probabilmente più apprezzabile nell’uso quotidiano in mobilità, considerando anche un comfort maggiore e un isolamento migliore.
Le ZS7 sono più adatte ad un utilizzo più analitico e tecnico rispetto alle C10.

CONCLUSIONI
CCA, che dovrebbe essere un’azienda “sorella” di KZ, ha fatto davvero un bel lavoro con le C10. La configurazione dei drivers è tra l’altro la stessa delle ZS7 per cui credo che anche i drivers siano gli stessi, tunati in maniera diversa.
Non riesco a toglierle dalle orecchie quando le uso perché sono davvero coinvolgenti, naturali e con un feeling molto “organico”.
E’ duro ammetterlo, ma mi piacciono più delle ZS7 come daily drivers.
Spero che CCA continui a portare prodotti ben fatti come le C10 e aggiornerò la recensione dopo 100hr di ascolto circa, limite di tempo che, secondo l’esperienza di molte persone che le utilizzano, dovrebbero superare per suonare al pieno delle loro potenzialità.
Proverò anche ad utilizzare un amp appena ho la possibilità di acquistarne uno.
Al prezzo a cui vengono vendute, sono un furto legalizzato, e lo sarebbero anche a qualche euro in più.
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: filoippo97

Entra

oppure Accedi utilizzando