DOMANDA Build Workstation 3D (agg. 11/2021)

Malux

Nuovo Utente
114
8
Buongiorno a tutti!

Mi trovo a dover riconfigurare una nuova workstation per modellazione 3D, CAD/rendering e Realtime, dopo che l'alimentatore, scheda madre e CPU si sono bruciati. Vista la mancanza dei pezzi di ricambio sto pensando di cambiare socket a causa dell'impossibilità sul mercato di recuperare le parti di ricambio.

La nuova configurazione (LGA 2066):

Motherboard
ASUS WS X299 PRO/SE (Asus 90SW00A0-M0EAY0);
CPU
Intel i9-10900X 10 core 3,70Ghz.

Avrei optato per una configurazione con XEON ma non sono reperibili facilmente i processori che avevo individuato.

Dalla vecchia workstation (LGA 2011-v3) recupererò:

VGA
PNY Nvidia quadro K2200;
FAN CPU
Noctua NH-D90X i4 3U (oppure un dissipatore che non gravi troppo sulla cpu);
SSD
Samsung EVO 500 gb red;
HD
WD black 1Tera 700 rpm 2,5".

Purtroppo l'alimentatore (coolermaster RS-850-AFBA-G1 850W) )dopo due anni ha fuso l'interruttore di spegnimento ed ora penso sia andato a detta del tecnico che lo ha visionato.
Avevo intenzione di installare un Sasonic FOCUS+ ATX 650W Platinum ma non so se è compatibile con la scheda madre e soprattutto se può bastare quando il pc lavora sotto carico h24. Il configuratore mi dava 600 w di consumi.

Per quanto riguarda la RAM in un primo momento avrei voluto cannibalizzare quella installata sulla vecchia configurazione (Crucial CL15 kit DDR4 32 Gb 4x8gb 2133) ma leggendo sul sito ASUS della scheda, ho notato che necessita della configurazione 8DIM per CPU superiori a 6 core.
Quindi, memorie compatibili da 8x8Gb non si trovano...

A questo punto i miei dubbi sono solo sulla RAM e sull'alimentatore.
In alternativa potrei optare per una configurazione con processore xeon ma penso che il problema del numero di banchi di RAM rimanga.

Consigli a riguardo?
 
Ultima modifica:

superpatodonaldo

Utente Èlite
8,281
1,171
CPU
7350K / 7740X / 9900KF
Scheda Madre
IX APEX / X299 OCF
RAM
2x8GB DDR4
OS
vari
Capisco; hai valutato quanti cores (o threads) del processore riesci a saturare contemporaneamente?
Con software ben ottimizzati il quad channel (o exa-channel addirittura) potrebbe darti prestazioni migliori, ma la discriminante appunto è il software utilizzato; in tal caso le soluzioni xeon (o socket hedt) / threadripper sarebbero comunque più indicate.
1200 e nello specifico il chipset Z590 non è vecchio (anzi, c'è finalmente quell'incremento significante che mancava da skylake) ma semplicemente "morirà" tra un mese anche se, chiaramente, non significa che tra un mese avrai immediatamente disponibile e fruibile una nuova piattaforma (obbligatoriamente con DDR5 altrimenti nulla ha senso).
TRX4 non è da gamer, se un gamer lo compra è solo perchè ha un elevato budget e magari vuol fare "bella figura".
In realtà il chipset X99 (hai quello, ho capito bene?) non sarebbe introvabile, solo che dovresti affidarti all'usato con tutte le incognite del caso.
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
Capisco; hai valutato quanti cores (o threads) del processore riesci a saturare contemporaneamente?
Per rispondere a questa domanda avrei dovuto verificare tramite software di gestione delle risorse quanto la CPU fosse impegnata nell'elaborazioni di immagini o nella modellazione e purtroppo non l'ho mai fatto. Basandomi però sulle caratteristiche i software consigliano o che indicano come ottimale, proprio ieri ho verificato sul sito di CityEngine e come core minimo inseriva quattro ma ideale 8. Quindi fra sei e otto potrebbe anche andare. Poi ci sta il punto in cui quei cores vengono effettivamente saturati o meno. La richiesta di ogni software è CPU con "Processore multi-core Intel® o AMD® a 64 bit con set di istruzioni SSE4.2" che sono ampiamente supportate da tutti i prodotti consigliati da voi e che sto considerando.

Con software ben ottimizzati il quad channel (o exa-channel addirittura) potrebbe darti prestazioni migliori, ma la discriminante appunto è il software utilizzato; in tal caso le soluzioni xeon (o socket hedt) / threadripper sarebbero comunque più indicate.
Per questo puntavo sulle soluzioni xeon, terrei anche in considerazione i threadripper TRX4 (non quelli socket TR4 2xxx) ma visti i costi esorbitanti di scheda madre e CPU non ci rimarrebbe nulla per alimentatore ventole, dissipatore, ram e UPS.

1200 e nello specifico il chipset Z590 non è vecchio (anzi, c'è finalmente quell'incremento significante che mancava da skylake) ma semplicemente "morirà" tra un mese anche se, chiaramente, non significa che tra un mese avrai immediatamente disponibile e fruibile una nuova piattaforma (obbligatoriamente con DDR5 altrimenti nulla ha senso)
Anche se si trovasse a fine produzione per almeno due anni ci sarebbero i pezzi ma obbligatoriamente se la scheda madre facesse la stessa fine di questa mi ritroverei di nuovo a cambiare configurazione. Ovviamente attendere significa nell'arco del 2022 quindi entro i sei mesi dell'anno prossimo e sarebbe molto distante come periodo per me. Rimettere in funzione la macchina attuale sarebbe l'ideale in attesa delle nuove uscite (magari sperando che abbassino i prezzi dei Threadripper TRX4) ma il problema è più complesso e non sono riuscito ad individuare il guasto. Forse il tecnico lo sa ma non posso spendere denaro per fare delle prove, perché il lavoro di un tecnico va comunque onorato, se ci sono dei guasti lo si capisce e perderci delle ore è dispendioso anche economicamente (di questo periodo poi...).

TRX4 non è da gamer, se un gamer lo compra è solo perchè ha un elevato budget e magari vuol fare "bella figura".
Nel commento precedente mi riferifo al socket TR4 quindi Ryzen "normale" (che tanto normali non sono visto il prezzo e la capacità).

In realtà il chipset X99 (hai quello, ho capito bene?) non sarebbe introvabile, solo che dovresti affidarti all'usato con tutte le incognite del caso.
Si tratta proprio di questo chipset ed il problema è proprio l'usato. Ho visto su ebay che le vendono nuove ma spedite dalla Cina e sono certo che siano tutto fuorché Asus. Ma il dubbio è anche sul processore. Ho letto alcuni articoli (ovviamente saranno bufale o altro) che potrebbe essere la scheda madre che col tempo ed il peso del dissipatore potrebbero aver destabilizzato la piastra. Un evento plausibile ma il dubbio adesso sta anche sul processore. Sia uno che l'altro necessitano di prove su banchi di prova che ovviamente non dispongo. L'alimentatore funziona forse ma è instabile provare con un altro lo farei ma se poi non funziona o non è compatibile rimarrebbe sul groppone un pezzo che non costa certo spiccioli. ;)
 

superpatodonaldo

Utente Èlite
8,281
1,171
CPU
7350K / 7740X / 9900KF
Scheda Madre
IX APEX / X299 OCF
RAM
2x8GB DDR4
OS
vari
riesci a indicarmi (qui o in pm) i requisiti hardware dei software che utilizzi? intanto ho anche scritto nel thread della X99
 

Veradun

Utente Attivo
1,046
491
CPU
XBOX Series X
Monitor
ASUS MG279Q
Per rispondere a questa domanda avrei dovuto verificare tramite software di gestione delle risorse quanto la CPU fosse impegnata nell'elaborazioni di immagini o nella modellazione e purtroppo non l'ho mai fatto. Basandomi però sulle caratteristiche i software consigliano o che indicano come ottimale, proprio ieri ho verificato sul sito di CityEngine e come core minimo inseriva quattro ma ideale 8. Quindi fra sei e otto potrebbe anche andare.

Se lo scenario è questo devi davvero verificare a fondo la necessità di banda richiesta dai software, perché andare sulle piattaforme Xeon/TR diventerebbe davvero uno spreco enorme di risorse economiche.

Di solito i software di modellazione 3D della banda se ne fregano, quindi personalmente resterei su piattaforme desktop in modo da contenere i prezzi (e non poco).

Tipo un Ryzen 5900X (o 5950X se proprio vuoi esagerare), 64GB di ram 3600 (tipo questa) e una qualunque scheda madre con buona componentistica e alimentazione generosa (dovendo stare sotto carico continuo sarà meno sotto stress, tipo questa o questa)
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
riesci a indicarmi (qui o in pm) i requisiti hardware dei software che utilizzi? intanto ho anche scritto nel thread della X99
Non sono riuscito a capire come mandare i pm per via del fatto che non sono utente attivo. Se mi scrivi ti mando tutto. Ho letto poco fa e ti ho risposto. Grazie del tempo che mi stai dedicando.


Se lo scenario è questo devi davvero verificare a fondo la necessità di banda richiesta dai software, perché andare sulle piattaforme Xeon/TR diventerebbe davvero uno spreco enorme di risorse economiche.
La configurazione server è importante anche per upgrade futuri (vecchie macchine organizzate in node) dove la workstation diventa il master per l'avvio dell'elaborazione.
Diciamo che tutto si basa su potenza CPU e numero di core perché i calcoli avvengono tramite esso. La visualizzazione per ora va bene, non è molto spinta per via della QUADRO ma vista l'emergenza danni è più che ottima.

Di solito i software di modellazione 3D della banda se ne fregano, quindi personalmente resterei su piattaforme desktop in modo da contenere i prezzi (e non poco).
Era il discorso fatto anni fa quando scelsi lo xeon ai vecchi i7-i5. Alcuni software richiedono l'utilizzo di molte risorse altre meno. Un sistema workstation con cpu server è utile per rendering engine complessi (Vray e altri) e simulazione fisica dei materiali (3D Studio Max per le animazioni fisiche e SolidWorks per la modellazione CAE). Se aggiungiamo Rhinoceros e i vari plug per la modellazione parametrica richiedono (penso) meno risorse per elaborazioni semplici ma una grande quantità di banda, memoria e potenza per l'elaborazione di poligoni complessi (ambito restauro, riproduzione di strade e porzioni di città).
Il multitasking è importante perché devo correggere su un software e riportare su un altro.
Il GIS e la fotomodellazione, senza contare la digitalizzazione di immagini raster in supporto vettoriale.
Basti pensare CityEngine che richiede un minimo di configurazione 4 core e come caratteristiche ideali consigliate 8.
L'ambiente multi-software richiede un panorama variegato di configurazioni che se anche non vengono sfruttate con un software non si possono precludere le possibilità su di un altro.
Blender per esempio non è affamato di risorse quando AutoCAD 3D o nell'elaborazione urbanistica. Lo stesso CAD e Rhinoceros sono meno affamati di 3D Studio MAX con Vray. Solo con Rhino + Vray e 3D Studio MAX puoi renderizzare e\o elaborare in node, forse anche Solidworks ma più per la parte di meccanica dei materiali quindi calcolistica che io non faccio in maniera spinta (CAE).


Tipo un Ryzen 5900X (o 5950X se proprio vuoi esagerare), 64GB di ram 3600 (tipo questa) e una qualunque scheda madre con buona componentistica e alimentazione generosa (dovendo stare sotto carico continuo sarà meno sotto stress, tipo questa o questa)
AMD mi ha sorpreso non poco soprattutto con la configurazione che mi avete proposto. La sto tenendo in alta considerazione ma se dovessi passare a quella (una volta che cambio pezzi e socket per me diventa macchina definitiva non farò cambiamenti drastici se non piccole correzioni) sceglierei i threadripper costosi ma affidabili in ambiente di realtime e modellazione. Le versioni i9 o le migliori Ryzen 9 con socket AM4 le vedo molto per il game oltre che per la modellazione. Ho bisogno di qualcosa dedicata solo a quell'ambito, che interagissero sistematicamente con tutti i componenti per le variazioni future.
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
Dopo qualche mese riprendo il thread visti gli aggiornamenti e le uscite dei nuovi socket.

Sulla base di quanto descritto nelle pagine precedenti e per gli scopi ampiamente esposti, avrei necessità di conferma circa la compatibilità dei componenti che qui sotto elenco con socket lga 1700:

CPU Intel Core i9-12900K
MOTHERBOARD ASUS ProArt Z690-CREATOR WIFI
RAM Crucial 32GB Kit (2 x 16GB) DDR5-4800 UDIMM
DISSIPATORE Noctua NH-U12A chromax.Black
CASE Fractal Design Define
ALIMENTATORE
Seasonic FOCUS+ 80 PLATINUM

Fermo restando che i processori xeon ad oggi su nuovo socket non usciranno prima del 2022 massimo 2023, l'unica stabilità di sistema per calcoli che possono superare gli h24/7 la garantisce sia la scheda madre che l'alimentatore. Purtroppo non ho notizie di rivenditori italiani per l'ASUS, si accettano ovviamente consigli e correzioni, alla fine non sono così ferrato in componentistica, ma dopo tanti sbattimenti "qualcosa" penso di averla capita.
 

mr_loco

19%
Utente Èlite
16,893
6,591
Dopo qualche mese riprendo il thread visti gli aggiornamenti e le uscite dei nuovi socket.

Sulla base di quanto descritto nelle pagine precedenti e per gli scopi ampiamente esposti, avrei necessità di conferma circa la compatibilità dei componenti che qui sotto elenco con socket lga 1700:

CPU Intel Core i9-12900K
MOTHERBOARD ASUS ProArt Z690-CREATOR WIFI
RAM Crucial 32GB Kit (2 x 16GB) DDR5-4800 UDIMM
DISSIPATORE Noctua NH-U12A chromax.Black
CASE Fractal Design Define
ALIMENTATORE
Seasonic FOCUS+ 80 PLATINUM

Fermo restando che i processori xeon ad oggi su nuovo socket non usciranno prima del 2022 massimo 2023, l'unica stabilità di sistema per calcoli che possono superare gli h24/7 la garantisce sia la scheda madre che l'alimentatore. Purtroppo non ho notizie di rivenditori italiani per l'ASUS, si accettano ovviamente consigli e correzioni, alla fine non sono così ferrato in componentistica, ma dopo tanti sbattimenti "qualcosa" penso di averla capita.
quanto andresti a pagare tutta quella roba?
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
@mr_loco grazie per la risposta.

Il costo è apparentemente alto visto che la scheda madre non è ancora in vendita o quanto meno non sono stati riforniti i rivenditori pur essendo esistente. Una stima per eccesso considerando i vari rincari e tutto quanto la somma si aggira sui 2000 euro. Case e alimentatore li possiedo già da una vecchia configurazione ferma per guasto alla scheda madre quindi non sono conteggiati ma il dubbio è proprio il possibile rincaro della scheda madre e processore.
Ipotizzando una versione con threadripper serie 3000, la versione meno costosa si aggira sui 1200 euro, la scheda madre supermicro o asus intorno ai 900 euro e la ram ecc ddr4 non dovrebbe superare i 300 euro. Quindi siamo ben oltre i 2000 di questa configurazione.
Ovviamente sono aperto a nuove prospettive e suggerimenti, per questo sono qui.
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
@mr_loco in effetti, nell'attesa di una tua risposta, avevo cercato qualche scheda madre più "economica" e che mi desse una stabilità nel lungo periodo e avevo trovato proprio la TRX40 ma sono rimasto scoraggiato dalle recensioni. Inoltre, avendo avuto una brutta esperienza con la ASUS tentenno un po' a considerarla valida, nonostante nella configurazione LGA 1700 io l'abbia inserita nella rosa dei componenti scelti.

Le variazioni sul tema, valutando svariati scenari di budget, durabilità e reperibilità nel lungo periodo, mi hanno fatto riflettere sul budget che è altalenante fra le varie configurazioni ma tutte portano alla stessa cifra di impiego.

Da un lato LGA 1700 (sopra riportata) nuova di pacca, probabile durata superiore a due anni, upgrade nel tempo possibile vista la scelta. Di contro però non è una cpu per workstation, non supporta le ram ecc e non consente di conoscere gli eventuali difetti se non dopo due anni dall'uscita.

Socket sTRX40 appena uscita, GPU supportato (in base alla scheda madre) utilizzo di RAM sia ecc che non ecc, upgrade futuri con processori superiori (una volta che i prezzi si assestino), reperibilità di componenti sostitutivi di diverse marche dalla stabile supermicro alla più economica delle ASrock.
Di contro però non si conoscono i piani di AMD se prolungarne la durata nel tempo con l'uscita di nuove cpu e retrocompatibilità con quelle future (che a quanto ho letto già dal 2023 ci sarà un nuovo socket, PCI e ddr 5), alte temperature e possibili danni futuri alle schede madri se non sono certificate h24/7.

Sulla base di queste premesse avevo considerato, prima di aggiornare il post, una configurazione Threadripper composta così:

CPU AMD Ryzen Threadripper PRO 3955WX 16C/32T, 72 MB di cache - 1188 Euro
MOTHERBOARD Supermicro M12SWA-TF - 900 Euro
RAM SAMSUNG 64GB DDR4-3200 RDIMM ECC Registered CL22 Dual Rank - 375 Euro
DISSIPATORE Noctua NH-U12S TR4-SP3 - 85 Euro
CASE Fractal Design Define (solo ATX)
ALIMENTATORE Seasonic FOCUS+ 80 PLATINUM 650W - 143 Euro

Scheda video da recuperare dalla vecchia configurazione PNY Nvidia Quadro k2200 GPU 4GB GDDR5 128-bit 640 CUDA core.

Il tutto alla modica cifra di 2691 Euro senza contare il case da sostituire con uno che supporti il formato E-ATX (visto che le schede attuali per questa CPU richiedono un formato maggiore con un esborso di 250 euro in più) ed un eventuale Samsung Ssd 860 Pro 512Gb 2,5 Sata3 (circa 200 euro) oppure un Samsung 870 EVO 500 GB Nero ( circa 65 euro) per la partizione di soli dati (quella per sistema operativo primario e secondario già li possiedo).

Quindi sono in dubbio ora sulla scheda madre, che sia affidabile che magari mi supporti la ram ecc (in futuro non vorrei cambiarla in caso di danni alla scheda madre), ovviamente che sia anche meno di 900 euro.
 
Ultima modifica:

mr_loco

19%
Utente Èlite
16,893
6,591
Da un lato LGA 1700 (sopra riportata) nuova di pacca, probabile durata superiore a due anni, upgrade nel tempo possibile vista la scelta. Di contro però non è una cpu per workstation, non supporta le ram ecc e non consente di conoscere gli eventuali difetti se non dopo due anni dall'uscita.

Socket sTRX40 appena uscita, GPU supportato (in base alla scheda madre) utilizzo di RAM sia ecc che non ecc, upgrade futuri con processori superiori (una volta che i prezzi si assestino), reperibilità di componenti sostitutivi di diverse marche dalla stabile supermicro alla più economica delle ASrock.
Di contro però non si conoscono i piani di AMD se prolungarne la durata nel tempo con l'uscita di nuove cpu e retrocompatibilità con quelle future (che a quanto ho letto già dal 2023 ci sarà un nuovo socket, PCI e ddr 5), alte temperature e possibili danni futuri alle schede madri se non sono certificate h24/7.
sono due piattaforme completamente differenti, il socket LGA 1700 è per la fascia consumer, non hai quad channel, niente sistema multi gpu e tutta la roba che hai scritto
il socket TRX40 è già sul mercato da parecchio, da quel che ricordo ci sarà ancora un ultima serie di cpu, ma anche se non fosse supportata, puoi sempre aggiornarlo con una cpu da 64 core, lato intel trovi cpu del genere solo su fascia server
Sulla base di queste premesse avevo considerato, prima di aggiornare il post, una configurazione Threadripper composta così:

CPU AMD Ryzen Threadripper PRO 3955WX 16C/32T, 72 MB di cache - 1188 Euro
MOTHERBOARD Supermicro M12SWA-TF - 900 Euro
RAM SAMSUNG 64GB DDR4-3200 RDIMM ECC Registered CL22 Dual Rank - 375 Euro
DISSIPATORE Noctua NH-U12S TR4-SP3 - 85 Euro
CASE Fractal Design Define (solo ATX)
ALIMENTATORE Seasonic FOCUS+ 80 PLATINUM 650W - 143 Euro
scheda madre si trova la aorus pro sulle 500€ (12 fasi), la asus di sopra (16 fasi), la aorus master a 600€ (16+3 fasi)
il dissipatore va migliorato, consiglio sempre questo per il 5950x e 3960x
case per le eATX, la solita serie be quiet silent 601 - 801 - 802
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
@mr_loco come prezzi potrebbero essere concorrenziali rispetto a quelle che avevo ipotizzato io però della prima, la AORUS della Gigabyte non supporta la ram ecc. Le altre non sono riuscito a trovare molte caratteristiche però vorrei che fossero stabili in caso di prolungati calcoli.

Il dissipatore penso che sia da considerare anche se quelli a liquido non mi sono fidato poi tanto per le eventuali perdite, ma lo vedo abbastanza efficace.
Mentre, nell'eventualità dovessi sostituire anche il case punterei sempre sul fractal design, come quello che possiedo, tipo questo che è simile al mio ma con dimensioni più generose.
 

mr_loco

19%
Utente Èlite
16,893
6,591
@mr_loco come prezzi potrebbero essere concorrenziali rispetto a quelle che avevo ipotizzato io però della prima, la AORUS della Gigabyte non supporta la ram ecc. Le altre non sono riuscito a trovare molte caratteristiche però vorrei che fossero stabili in caso di prolungati calcoli.
in quel caso prendi delle normali udimm ECC con controllo degli errori, hai sempre qualcosa in più rispetto ad intel senza andare sugli xeon
Il dissipatore penso che sia da considerare anche se quelli a liquido non mi sono fidato poi tanto per le eventuali perdite, ma lo vedo abbastanza efficace.
il massimo di carico dei dissipatori ad aria è 250w di TDP con i top di gamma, il celsius ha prestazioni abbastanza alte
Mentre, nell'eventualità dovessi sostituire anche il case punterei sempre sul fractal design, come quello che possiedo, tipo questo che è simile al mio ma con dimensioni più generose.
ha un pessimo airflow, vai sui be quiet
 

Malux

Nuovo Utente
114
8
@mr_loco se non erro le UDIMM ECC si utilizzano per quantitativo di RAM non elevato giusto?
Non ricordo bene però fino a quanti GB sia necessario considerare le RDIMM sempre ECC.

Il celsius non necessita di altro giusto?
Non devo acquistare pompa e liquido, oppure ci sono componenti da calcolare a parte?

Valuterò anche i be quiet. A dire il vero non li avevo mai considerati perché alcuni case erano fin troppo fantasiosi. Ovviamente senza vetro temperato. Tutto acciaio.
 

mr_loco

19%
Utente Èlite
16,893
6,591
@mr_loco se non erro le UDIMM ECC si utilizzano per quantitativo di RAM non elevato giusto?
Non ricordo bene però fino a quanti GB sia necessario considerare le RDIMM sempre ECC.
le TRX40 supportano fino a 256Gb di ram in quad channel, le RDIMM sono supportate solo dai threadripper pro (quelli con WX finale) e solo dalla supermicro da 900€ fino a 2Tb, ma se ti serve così tanta ram, vai su cpu epyc
Il celsius non necessita di altro giusto?
Non devo acquistare pompa e liquido, oppure ci sono componenti da calcolare a parte?
è tutto pronto
Valuterò anche i be quiet. A dire il vero non li avevo mai considerati perché alcuni case erano fin troppo fantasiosi.
be quiet lavora solo nel mondo professionale, solo da poco stanno "modernizzando" i loro prodotti con versioni RGB
 

Entra

oppure Accedi utilizzando

Hot: Sei vaccinato? [sondaggio anonimo]

  • Primo ciclo vaccinale completo (1-2 dosi)

    Voti: 454 78.5%
  • Fatta 1a dose, in attesa della 2a

    Voti: 20 3.5%
  • Sono prenotato per la 1a dose

    Voti: 13 2.2%
  • Non so se vaccinarmi

    Voti: 16 2.8%
  • Non ho intenzione di vacciarmi

    Voti: 59 10.2%
  • Fatta anche la terza dose

    Voti: 16 2.8%