DOMANDA Amplificatore Beyerdynamic T1

Suncrysis

Nuovo Utente
31
2
Salve a tutti!

Per il momento le piloto con uno Schiit Magni Heresy abbinato ad un DAC Modi 3 (i due entry level della Schiit, per intenderci). Devo dire che mi sto trovando molto bene. Soprattutto stupito dal rapporto qualità/prezzo. Ho personalmente apprezzato le T1 più con questo abbinamento che con altri decisamente più costosi che ho potuto provare in alcuni negozi / esposizioni.
Ovviamente ciò non toglie che si possa cercare un ulteriore upgrade. Ma vista l'ottima esperienza, vorrei rimanere in casa Schiit. Oltretutto mi piace molto la loro estetica sobria e discreta.

Per il momento la mia scelta è tra due modelli:

1- Schiit Valhalla 2. Amplificatore OTL valvolare con 4 valvole. Ho sentito qui e altrove che gli OTL valvolari sono i migliori con le T1.

2- Schiit Lyr 3. Ampli a una valvola. In questo caso, aumentando la spesa (ma sempre rimanendo in budget) potrei aggiungere anche un DAC Multibit (contro l'AK4490 del mio attuale Modi 3). Però, da quanto vedo, non è OTL. Certo avrebbe il vantaggio di essere un upgrade sia per il DAC che per l'ampli. Nonchè diventerebbe un carino all-in-one collegabile direttamente al pc via USB (ascolto quasi esclusivamente file FLAC di lirica e sinfonica). Anche di questo abbinamento tra Lyr 3 e T1 ho letto molti commenti positivi. So che tra Valhalla e Lyr 3 con DAC multibit c'è una bella differenza di prezzo, ma posso coprirla senza problemi nel caso ne valesse la pena.

La questione del valvolare è una di quelle ostiche. Girovagando un po' in rete ho letto pareri quasi unanimi per cui le T1 (come le HD800) per la classica devono essere abbinate ad un valvolare (possibilmente OTL) per rendere davvero al meglio. In questo, il mio dubbio era se fosse preferibile investire su un OTL come il Valhalla e lasciare come DAC il Modi 3, oppure andare su un valvolare non OTL come il Lyr 3 che però mi permettesse anche di migliorare il comparto DAC con un multibit. Diciamo che con il Lyr 3 migliorerei sia DAC che ampli ma dovrei evitare l'OTL, mentre con il Valhalla non migliorerei il DAC ma avrei l'OTL.

Sicuramente ho tutti questi dubbi sia perchè più si cercano informazioni, più si trovano cose nuove, sia perchè io di ampli valvolari non ne ho mai posseduti. Se si parlasse di stato solido avrei molti meno dubbi, ma di valvolari ne ho provati tanti ma posseduti nemmeno uno. In questo caso avrei la possibilità di prendere un Beyerdynamic A2 da un amico ad un buon prezzo, quindi sari più sereno. Ovviamente sono ben accetti anche consigli su ampli a stato solido. ;)

Quello che so di per certo (anche perchè ho potuto provarlo con le mie orecchie) è che arrivati ad un certo livello di setup, non si otterranno miglioramenti proporzionali alla spesa. E' vero però anche che comunque da cuffie di questa fascia si può tirar fuori qualcosa di più rispetto al Magni e al Topping. Questo lo dico perchè ho avuto la possibilità di provarle con amplificatori e DAC da diverse migliaia di euro. Sicuramente posso dire che per quello che mi riguarda il miglioramento non vale la spesa, però sicuramente qualche passo avanti restando entro cifre umane si può fare.


Grazie a chi risponderà! :)
 

filoippo97

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,258
7,075
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Dipende quel che cerchi. Se cerchi un amplificatore pulito e fedele, neutro, lineare, il magni heresy é giá un top di gamma, da qui la motivazione per cui lo preferisci a molti altri amplificatori: perché effettivamente é migliore della quasi totalitá di ampli in commercio.
Non scherzo, ha prestazioni del tutto analoghe al Benchmark HPA-4, puoi vederlo di persona: https://www.audiosciencereview.com/...gni-3-and-heresy-headphone-amp-reviews.10311/
qui il benchmark: https://www.audiosciencereview.com/...nts-of-benchmark-hpa4-headphone-amp-pre.8141/
Il benchmark peró costa circa 30 volte tanto.
 
  • Mi piace
Reactions: Suncrysis

Suncrysis

Nuovo Utente
31
2
@filoippo97, grazie mille per questo utile approfondimento.
Ho effettivamente potuto testare l'accoppiata Modi 3 + Magni Heresy con le mie orecchie, e devo dire di essere d'accordo con te. Sono davvero una bellissima coppia, soprattutto se si cerca un suono pulito.
Il problema è che in rete ho trovato (soprattutto su forum italiani) una grande ostilità quasi a priori ai prodotti Schiit, anche se non mi spiego il perchè. Io ne ho provato qualcuno e ok, magari non saranno i migliori sulla faccia della Terra, ma raramente ho trovato una così alta qualità a prezzi decisamente umani nel mondo dell'audio.

Il punto per me è cercare un miglioramento era sperare di poter mantenere una qualità sonora ottima, ma avere un suono un po' più caldo (non inficiando troppo la sua pulizia, però).
Detto questo, mi sto facendo un po' un'idea, anche se, pur avendo avuto occasione di provare qualcosa, non posso ovviamente provare tutto.

Il punto è che in rete sembra che quasi non si possano pilotare le T1 con uno stato solido e nemmeno un valvolare che non sia rigorosamente OTL. Il punto è che io non mi intendo per nulla di valvole, nè voglio imbarcarmi in spese folli per l'ampli e per le valvole.
Per questo (ma sto aspettando di poter provare degli OTL seri), le mie possibilità, per il momento, sono:

1- Sostituire Modi 3 + Magni Heresy con un Lyr 3 con DAC Multibit. Essendo un ibrido a una valvola, il suono dovrebbe essere un po' più caldo rispetto a quello che ho adesso e la DAC dovrebbe essere migliore perchè sarebbe la stessa del Modi ma Multibit. Ovviamente ciò non toglie che io possa prendere il Lyy 3 anche con la AK4490 o tenermi il Modi 3 e prendere il Lyr solo come ampli. In questo modo quello che penso è di poter ottenere un miglioramento dal punto di vista del suono ma senza imbarcarmi in un OTL che poi sarebbe difficile da abbinare ad altre cuffie.

2- Come ampli prendere (avrei la possibilità di prenderne uno alla metà del prezzo di listino) il Beyerdynamic A2, che la Beyer aveva progettato apposta per le T1. Però poi in questo caso dovrei tenere in DAC Modi 3.

3- Prendere l'ampli Schiit Valhalla 2 e tenermi il Modi 3 come DAC. Un OTL, ma da quel che ho letto non ha potenza da vendere. E' vero?

4- Aspettare di prendere un OTL più costoso, ma questo, al momento, lo vedo più come una possibilità remota.

Insomma, quello che cerco è un miglioramento della qualità del suono e un ampli / DAC che possano un pochino scaldare e riempire il suono delle T1. Non in modo eccessivo, ma quel tanto che basta per smussare un po'gli estremi e per dare un po' più di corpo al suono.
Da quel che si legge in rete, sembrerebbe che solo un OTL possa farlo. So che è possibile farlo, quello che chiedo è se è possibile farlo con una spesa (per me) umana, ovvero che non superi gli 800/900€.
Io quello che cerco è questo tipo di miglioramento (se è possibile ottenerlo), non arrivare per forza alla massima qualità da cuffiofilo incallito magari dovendo spendere migliaia e migliaia di euro tra cavi, dac e ampli. Anche perchè è chiaro che ad un certo punto il collo di bottiglia si stringe talmente tanto da diventare (quasi) mero collezionismo di accessori costosi.
Se poi non avrò l'impianto definitivo invidiato dal mondo, sinceramente mi interessa poco.

Queste che ho messo sono le possibilità a cui ho pensato. Tu che ne pensi? Ovviamente se hai altre idee, sono ben accette! :)
 

filoippo97

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,258
7,075
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
@filoippo97, grazie mille per questo utile approfondimento.
Ho effettivamente potuto testare l'accoppiata Modi 3 + Magni Heresy con le mie orecchie, e devo dire di essere d'accordo con te. Sono davvero una bellissima coppia, soprattutto se si cerca un suono pulito.
Il problema è che in rete ho trovato (soprattutto su forum italiani) una grande ostilità quasi a priori ai prodotti Schiit, anche se non mi spiego il perchè. Io ne ho provato qualcuno e ok, magari non saranno i migliori sulla faccia della Terra, ma raramente ho trovato una così alta qualità a prezzi decisamente umani nel mondo dell'audio.

Il punto per me è cercare un miglioramento era sperare di poter mantenere una qualità sonora ottima, ma avere un suono un po' più caldo (non inficiando troppo la sua pulizia, però).
Detto questo, mi sto facendo un po' un'idea, anche se, pur avendo avuto occasione di provare qualcosa, non posso ovviamente provare tutto.

Il punto è che in rete sembra che quasi non si possano pilotare le T1 con uno stato solido e nemmeno un valvolare che non sia rigorosamente OTL. Il punto è che io non mi intendo per nulla di valvole, nè voglio imbarcarmi in spese folli per l'ampli e per le valvole.
Per questo (ma sto aspettando di poter provare degli OTL seri), le mie possibilità, per il momento, sono:

1- Sostituire Modi 3 + Magni Heresy con un Lyr 3 con DAC Multibit. Essendo un ibrido a una valvola, il suono dovrebbe essere un po' più caldo rispetto a quello che ho adesso e la DAC dovrebbe essere migliore perchè sarebbe la stessa del Modi ma Multibit. Ovviamente ciò non toglie che io possa prendere il Lyy 3 anche con la AK4490 o tenermi il Modi 3 e prendere il Lyr solo come ampli. In questo modo quello che penso è di poter ottenere un miglioramento dal punto di vista del suono ma senza imbarcarmi in un OTL che poi sarebbe difficile da abbinare ad altre cuffie.

2- Come ampli prendere (avrei la possibilità di prenderne uno alla metà del prezzo di listino) il Beyerdynamic A2, che la Beyer aveva progettato apposta per le T1. Però poi in questo caso dovrei tenere in DAC Modi 3.

3- Prendere l'ampli Schiit Valhalla 2 e tenermi il Modi 3 come DAC. Un OTL, ma da quel che ho letto non ha potenza da vendere. E' vero?

4- Aspettare di prendere un OTL più costoso, ma questo, al momento, lo vedo più come una possibilità remota.

Insomma, quello che cerco è un miglioramento della qualità del suono e un ampli / DAC che possano un pochino scaldare e riempire il suono delle T1. Non in modo eccessivo, ma quel tanto che basta per smussare un po'gli estremi e per dare un po' più di corpo al suono.
Da quel che si legge in rete, sembrerebbe che solo un OTL possa farlo. So che è possibile farlo, quello che chiedo è se è possibile farlo con una spesa (per me) umana, ovvero che non superi gli 800/900€.
Io quello che cerco è questo tipo di miglioramento (se è possibile ottenerlo), non arrivare per forza alla massima qualità da cuffiofilo incallito magari dovendo spendere migliaia e migliaia di euro tra cavi, dac e ampli. Anche perchè è chiaro che ad un certo punto il collo di bottiglia si stringe talmente tanto da diventare (quasi) mero collezionismo di accessori costosi.
Se poi non avrò l'impianto definitivo invidiato dal mondo, sinceramente mi interessa poco.

Queste che ho messo sono le possibilità a cui ho pensato. Tu che ne pensi? Ovviamente se hai altre idee, sono ben accette! :)
da cuffiofilo ma anche da elettronico, te la metto giú nella maniera piú trasparente ed imparziale possibile:
- il problema per cui i prodotti Schiit venivano criticati é fondato, pure io l'ho fatto, ma riguardava la primissima serie e qualche modello serie 2. In particolare si trovava a ridire sulla qualitá dell'assemblaggio (ricordo il Jotunheim 1 che non aveva la connessione a terra del telaio e aveva i trasformatori tenuti attaccati al PCB dalle sole saldature, non con viti - ricordo anche il magni 1 e alcuni magni 2 con quelle che noi chiamiamo solder splatter, ovvero schizzi di stagno dovuti alla saldatura e non puliti, il rischio é che se se ne staccasse qualcuno, potrebbe mandare in corto qualcosa) Con la serie 3 é cambiato tutto molto drasticamente, prestazioni incluse come hai notato, quindi non lo ritengo piú un problema.

- Valvolari e dac multibit sono a tutti gli effetti tecnicamente dei downgrade sostanziali dalla precisione e accuratezza, questo va tenuto a mente quando si ci orienta su questi prodotti. I dac multibit in genere distorcono maggiormente e son molto meno precisi (in diversi non coprono nemmeno i 16 bit di dinamica appieno, molti si fermano dai 12 ai 14 bit contro i 21 reali dei delta sigma, ad oggi é il massimo possibile, i 24 sono utopici ed inutili), gli ampli OTL oltre ad avere distorsioni considerevoli, hanno molto spesso anche alte impedenze di uscita che vanno ad alterare la risposta in frequenza di molte cuffie che non hanno una impedenza costante (ergo praticamente tutte le dinamiche). É proprio questa maggiore distorsione che contribuisce ad aumentare la potenza media della gamma bassa, e di conseguenza a dare quello che tutti chiamano "timbro caldo" unito al fatto che la distorsione é di tipo pari.

- parlando di ampli valvolari, il Lyr essendo un ibrido ha lo stadio di uscita a transistor e solo lo stadio pre valvolare, questa é la motivazione per cui vedi una sola valvola che é un doppio triodo (in pratica, una valvola stereo), la distorsione é piú ridotta rispetto a tutte le altre soluzioni. Il Valhalla é anch'esso un ottimo valvolare, stavolta OTL nel senso che il pilotaggio della cuffia é affidato per intero alle valvole, ed é uno dei migliori in questa fascia di prezzo se si vuole un full valvolare. Cosa cambia tra i due: essenzialmente la potenza, essendo il Lyr ibrido hai tutta la potenza dei transistor ANCHE su basse impedenze, con il valhalla se un giorno vorrai prendere una cuffia da 32 ohm un po' piú impegnativa, lo metti in ginocchio. Di contro il Valhalla oltre ad avere il fascino del full valvolare, rende un poco meglio su alte impedenze.

- se dovessi proprio cambiar qualcosa tra le elettroniche, virerei su un amplificatore: son quelli che alla fine possono dare i maggiori cambiamenti rispetto ad un dac. Se vuoi provare un ampli nuovo, io valuterei il Lyr 3 tenendo il dac che hai. É probabilmente quello piú versatile e qualitativamente migliore del gruppo.

- forse l'ipotesi migliore potrebbe essere quella di provare anche un'altra cuffia... alla fine son quelle che danno il 90% del suono, timbro compreso: se non ti ci trovi magari potresti provare a partire da quella, ce ne sono tantissime con tanti timbri differenti in base a quello che cerchi, e nel frattempo ti manterresti una catena ampli/dac il piú versatile possibile (= ci puoi collegare tante cuffie diverse tra loro, se un giorno volessi una magnetoplanare ad un Valhalla non ce la colleghi). Io farei cosí.

PS: non é vero che non si possano pilotare con uno stato solido, dipende da quel che si vuole. Se cerchi la neutralitá, il suono di fabbrica cosí per come é stata concepita quella cuffia, é l'unica via.
 
  • Mi piace
Reactions: Suncrysis

Suncrysis

Nuovo Utente
31
2
Tutto molto chiaro, grazie.
Che il valvolare fosse un downgrade dell'accuratezza lo sapevo. Quello che non sapevo è che anche il Multibit andasse in questa direzione.

Io non mi trovo affatto male con le T1, anzi! Le adoro proprio per i dettagli che riescono a farmi avere. E ascoltando quasi esclusivamente sinfonica e lirica, per me è un pregio. L'unico difetto che ci trovo è che a volte sugli alti risultano un pochino "taglienti", "rigide". Per questo cercavo un po' di corpo e di calore in un valvolare.

Per cui sono d'accordo con te: il Lyr 3 forse è la scelta migliore. Così avrei un po' dell'effetto valvolare, ma senza snaturare troppo la pulizia delle T1. Quindi mi confermi anche che è inutile prendere il Lyr con il DAC AK4490? Sarebbe esattamente lo stesso del Modi che ho già?
Escluderei il Valhalla proprio perchè meno versatile. In futuro chissà che non vorrò provare anche altre cuffie a bassa impedenza.
Il Beyer A2 tu non l'hai provato? O non hai sentito qualcosa? Perchè mi intriga il fatto di prenderlo a poco (a questo punto non mi preoccupo per il DAC e mi tengo il mio Modi 3)e molti dicono che sia con le T1 una coppia vincente. (anche perchè è stato progettato per quelle).

Sul fronte nuove cuffie non sono convintissimo. Ne ho provate tante, ma, per quel che mi riguarda, con la musica che ascolto le uniche che ho apprezzato similmente alle T1 sono le HD800. Ma di spendere quella cifra per cuffie che alla fine sarebbero solo complementari, al momento non me la sento (nulla esclude che lo potrò fare in futuro). Essendo soddisfatto delle mie T1 al momento preferisco andare su un amplificatore che possa essere valido anche per altre cuffie in futuro.
L'unico sfizio, che prima o poi mi toglierò (penso), sono delle elettrostatiche. Ma quello è un mondo a parte che ancora non ho potuto esplorare molto. Che ne pensi?
 

filoippo97

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,258
7,075
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Tutto molto chiaro, grazie.
Che il valvolare fosse un downgrade dell'accuratezza lo sapevo. Quello che non sapevo è che anche il Multibit andasse in questa direzione.

Io non mi trovo affatto male con le T1, anzi! Le adoro proprio per i dettagli che riescono a farmi avere. E ascoltando quasi esclusivamente sinfonica e lirica, per me è un pregio. L'unico difetto che ci trovo è che a volte sugli alti risultano un pochino "taglienti", "rigide". Per questo cercavo un po' di corpo e di calore in un valvolare.

Per cui sono d'accordo con te: il Lyr 3 forse è la scelta migliore. Così avrei un po' dell'effetto valvolare, ma senza snaturare troppo la pulizia delle T1. Quindi mi confermi anche che è inutile prendere il Lyr con il DAC AK4490? Sarebbe esattamente lo stesso del Modi che ho già?
Escluderei il Valhalla proprio perchè meno versatile. In futuro chissà che non vorrò provare anche altre cuffie a bassa impedenza.
Il Beyer A2 tu non l'hai provato? O non hai sentito qualcosa? Perchè mi intriga il fatto di prenderlo a poco (a questo punto non mi preoccupo per il DAC e mi tengo il mio Modi 3)e molti dicono che sia con le T1 una coppia vincente. (anche perchè è stato progettato per quelle).

Sul fronte nuove cuffie non sono convintissimo. Ne ho provate tante, ma, per quel che mi riguarda, con la musica che ascolto le uniche che ho apprezzato similmente alle T1 sono le HD800. Ma di spendere quella cifra per cuffie che alla fine sarebbero solo complementari, al momento non me la sento (nulla esclude che lo potrò fare in futuro). Essendo soddisfatto delle mie T1 al momento preferisco andare su un amplificatore che possa essere valido anche per altre cuffie in futuro.
L'unico sfizio, che prima o poi mi toglierò (penso), sono delle elettrostatiche. Ma quello è un mondo a parte che ancora non ho potuto esplorare molto. Che ne pensi?
il circuito con l'AK4490 del Lyr 3 é quello del Modi 2 (non si capisce perché non l'abbiano aggiornato) quindi di fatto, meglio tenere il Modi 3 che hai giá.
Il Beyer A2 purtroppo non l'ho mai provato, ma per quel che costa e offre, non lo ritengo un grande affare. Bisogna vedere a che prezzo lo hai trovato peró, ma tendo sempre a puntare piú sul Lyr, é anche piú future-proof.
Le elettrostatiche se ti piace il timbro delle T1-HD800 é facile che ti ci troverai bene, molte alla fine son simili solo ancora piú risolutive.
 
  • Mi piace
Reactions: Suncrysis

Suncrysis

Nuovo Utente
31
2
Grazie mille.
A questo punto ti chiedo se puoi togliermi una curiosità? Non ho mai provato un DAC Multibit, però pensavo fossero migliori rispetto a quelli standard della Schiit, anche perchè loro stessi li pubblicizzano come tali.
Il downgrade di cui tu mi parli è unicamente rispetto alla distorsione del suono? Quali vantaggi hanno invece rispetto ai DAC AK4490?

EDIT. Il Beyer A2 lo riuscirei a prendere intorno ai 600€ (sostanzialmente al metà del prezzo del nuovo in Italia). E' usato ma praticamente come nuovo.
 

Mattuz

Utente Èlite
5,232
1,698
CPU
Intel i7-5820K
Dissipatore
Prolimatech Genesis B.Ed + 2 Silent Wings 3 140mm PWM HighSpeed
Scheda Madre
MSI X99A Sli Krait Gaming
Hard Disk
Samsung 850 PRO 256Gb + Samsung 850EVO 1Tb + Crucial MX500 1Tb
RAM
16Gb DDR4 (4x4gb) Corsair Vengeance lpx 2666mhz CL14
Scheda Video
Sapphire Vega 64 Nitro+
Scheda Audio
Wharfedale Diamond 210 + Anaview AMS0100 + Topping D90 e A90 (AudioTechnica AD1000X + Argon MK3)
Monitor
Asus MG278Q calibrato
Alimentatore
Corsair RM750X
Case
PHANTEKS Enthoo Pro M Acrylic Window
Periferiche
Asus lettore Blu-ray, Leopold FC660C CherryMX Red, Zowie FK2
Sistema Operativo
Windows 10 Professional
Il problema del multibit è che tenta di fare quello che fa un delta-signa senza l'uso di componenti integrati e diventa tutto estremamente più difficile, fai come disegnare un progetto di una casa usando CAD vs usando carta matita e squadra.

Ad ogni non esistono motivazioni per andare con un dac R2R o multibit a mio modo di vedere, sono tecnologie superate che continuano a vivere nel mondo audiofilo per via di credenze e psicoacustica
 

filoippo97

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
13,258
7,075
CPU
Intel Core I7 4930K @4.5GHz
Dissipatore
EKWB supremacy nickel
Scheda Madre
ASUS Rampage IV Black Edition
Hard Disk
OCZ vertex 4 512GB | WD RE4 Enterprise Storage 2TB
RAM
16GB Corsair Dominator Platinum 2133MHz cas9 OC @2400MHz 9-11-11-31-2 1.65V
Scheda Video
2-way SLI GTX 780Ti DirectCUII OC
Scheda Audio
TEAC UD-503 MUSES + HiFiMan HE-560 V2 + Anaview AMS1000 + Tannoy Revolution XT8F
Monitor
ASUS VG278HR 144Hz 3D 1920x1080p
Alimentatore
Corsair AX1200i Fully sleeved red
Case
Corsair Graphite 760T Arctic White
Periferiche
Corsair K95 | Steelseries Rival
Sistema Operativo
windows 10 Pro
Grazie mille.
A questo punto ti chiedo se puoi togliermi una curiosità? Non ho mai provato un DAC Multibit, però pensavo fossero migliori rispetto a quelli standard della Schiit, anche perchè loro stessi li pubblicizzano come tali.
Il downgrade di cui tu mi parli è unicamente rispetto alla distorsione del suono? Quali vantaggi hanno invece rispetto ai DAC AK4490?

EDIT. Il Beyer A2 lo riuscirei a prendere intorno ai 600€ (sostanzialmente al metà del prezzo del nuovo in Italia). E' usato ma praticamente come nuovo.
beh, i dac multibit che usa Schiit, nello specifico gli Analog Devices serie BRUZ, sono chip che non sono pensati per uso audio e la stessa Analog Devices ne sconsiglia l'uso in tale settore.
Piú in generale invece, i chip multibit soffrono di maggiore distorsione sia armonica che spuria, e perdita di linearitá molto prima dei 20 bit (in genere siam sui 16 bit). Ció non sorprende: "multibit" non é altro che un modo per chiamare un dac di tipo R2R, ormai una tecnologia superata proprio perché i delta-sigma sono ordini di grandezza piú accurati. Qui son sotto forma di integrati, gli R2R discreti sono ancora peggio per via delle questioni delle tolleranze delle resistenze, ma comunque il discorso é sempre valido.
L'unico vantaggio dal punto di vista elettrico che conservano é che molti (comunque non quelli di AD) accettano input paralleli, cosí da non necessitare altra elettronica di controllo per la conversione parallelo/seriale in dispositivi che non possono avere altri controller all'interno, e il fatto che la maggior parte di loro esca in tensione anziché in corrente, cosí da non necessitare di progettare uno stadio I/V di uscita.
Per il resto a mio parere esistono solo perché esistono anche i relativi miti audiofili.
 
  • Mi piace
Reactions: Suncrysis

Entra

oppure Accedi utilizzando