UFFICIALE AMD Ryzen Zen 3: famiglia Ryzen 5000 "Vermeer"

Avets

Advanced Micro Devices
Utente Èlite
4,132
2,831
CPU
Ryzen 5 5800x
Dissipatore
Be quiet! Dark rock pro4
Scheda Madre
Msi B550m Mortar
HDD
Samsung 970evo 512Gb
RAM
4x8Gb Ballistix 3600Mhz @3800Mhz 1,4v 15-17-17-36
GPU
XFX RX 6800 (speedster mercurial 319...)
Monitor
AOC 27G2U
PSU
Chieftec CNS-650C
Case
CUSTOM
OS
Windows 10 pro
5600X, che è un processore venduto ancora oggi iper-sovraprezzato, perchè tanto ormai viene comprato per inerzia, grazie all'eco mediatico della comunità che lo ha proclamato "migliore processore per il gaming di sempre".

Più che eco mediatico secondo me ci sono anche molti utenti con una b450 e un ryzen 3000 ormai da 2-3 anni a cui conviene sicuramente fare un upgrade col ryzen 5600x piuttosto che fare una build nuova per alderlake.

Poi ripeto anche io quanto ha detto pribolo perché c'è lo si dimentica sempre, i processori intel in media costano meno magari, ma le Mobo poi costano di più (e, sempre in media, anche le dissipazione adeguate).

Ps. Comunque è vero che la fascia dei 200 euro amd l ha completamente dimenticata e, ad oggi, per una build gaming nuova la convenienza dell i5 12400 (dovrebbe essere quello) è imbattibile (o sarà imbattibile, appena arriveranno in quantità).
 
  • Mi piace
Reazioni: Lorenzo Lanas

Cranky

Nuovo Utente
10
0
Guarda, secondo me sì, la questione è proprio che AMD ha problemi di capacità produttiva. Ovviamente non ho dati in mano per dirlo, però non è un'ipotesi così azzardata considerando che TSMC è ingolfata da oltre un anno ormai.
I prezzi non proprio popolari di Zen3 secondo me derivano da questo: quello che producono comunque l'hanno sempre venduto, se avessero abbassato i prezzi avrebbero intaccato il margine senza avere un beneficio in termini di vendite.

Ora, con gli Intel di 12esima generazione a competere, in effetti un calo dovrà esserci, però attenzione: guardando il prezzo delle CPU Intel straccia AMD, ma guardando il prezzo della piattaforma intera la differenza si riduce molto, perchè le schede madri Intel in questo momento costano una fucilata. Però, secondo me, un rebrand senza nulla di nuovo da proporre non sarebbe una gran mossa: meglio piuttosto un taglio ufficiali dei listini, che è veramente una operazione a costo zero.
E poi torno a insistere che ad AMD servirebbe completare la gamma in basso, ma se non lo fanno credo proprio che sia per un limite di capacità produttiva e quindi si concentrano sui prodotti ad alto margine.
Non ho i dati globali, e premesso che in ambito oem la logica dei prezzi probabilmente è del tutto diversa, visto che lì non ti rivolgi al ragazzino che cerca maldestramente di fare più effepiesse a 720p, se proponi un 5800x venduto al prezzo di un i9 un oem col cervello ti manda a quel paese. Posso però discutere delle vendite di siti che forniscono i dati e che si rivolgono a un'utenza sicuramente più vicina al modo di pensare dell'appassionato medio, ad esempio mindfactory. Non entro adesso nei dettagli perché ho poco tempo ma puoi verificare tu stesso il mumero di cpu vendute, il prezzo medio, il revenue del sito e anche la disponibilità (andando sul sito o sull'archivio del web), emerge che: la disponibilità è sempre stata alta, con molte cpu disponibili, i prezzi sono spesso stati scontati, anche di 80 euro, nonostante ciò è palese il crollo delle vendite e in alcuni mesi anche il calo del fatturato. Da notare anche come molti mesi sono stati retti con delle cpu del tutto diverse dai 5000, arrivando a superare l'incasso fornito da quest'ultime, nonostante il prezzo ben diverso. Questo ci fa capire molto, se le vendite globali rispecchiassero quelle di mindfactory, altro che difficoltà produttiva, o i prezzi e la disponibilità sarebbero ben diversi.
Io per giustificare questa gamma non vedo smplici logiche tipo domanda/offerta ma credo più che vogliono tenere alto il prezzo per core, in attesa di generazioni più performanti. Solo che forse hanno fatto degli errori di calcolo e si aspettavano un concorrente molto meno competitivo.

Il taglio per essere sensato dovrebbe davvero molto consistente, non bastano 50 euro in meno se c'è un 12600K che va di più e ha la grafica integrata. Il 5800x dovrebbe essere più vicino ai 200 euro che al prezzo attuale, per essere davvero appetibile. Ora cercano la pezza degli aggiornamenti delle vecchie schede madri, scaricando tutto ai produttori invece di tagliare i prezzi. Spero che anche questo gli si ritorca contro, si sono comportati da schifo.

Il costo della piattaforma è un vantaggio per amd ma quanti mettono un 5800x su una scheda madre da 50 euro? Molti neanche su quelle da 100, nonostante ce ne siano alcune accettabili. E il problema è che, anche assottigliando le differenze, non possono fare nulla contro il vantaggio prestazionale del concorrente. Anche se un i5 12600KF + scheda madre dovesse costare quei 50 euro in più, sarebbe così appetibili un r4 5800x? (r4 è voluto)

Io non la vedo affatto così e ti parlo da utente senza pregiudizi che ha un computer sia Zen3 sia Alder Lake. Innanzitutto dal punto di vista delle performance pure, è vero che Alder Lake è superiore, ma parliamo di una percentuale minima che puoi verificare solo attraverso i benchmark, nel normale uso del computer l'essere umano non riesce a notarla. Poi AMD è una piattaforma stabile e matura, mentre Intel Alder Lake ancora no, e ripeto: ti parlo per esperienza diretta. Per farti un esempio: il kernel Linux ancora non funziona su Alder Lake, la comunità ci sta ovviamente lavorando ma intanto tutte le build create sino ad oggi non funzionano. Chi col computer ci lavora (anche) queste valutazioni se le fa.

Poi parliamoci chiaro, oggi viviamo in un mondo dove i ragazzini si comprano un Core i9 e una 3090 per giocare a Minecraft, vedono i grafici dei benchmark con la barra "più lunga" e si esaltano, senza leggere che i 2 valori a confronto magari sono uno 10.000 e l'altro 10.100 🤭

Ribadisco la mia idea: secondo me AMD si sta muovendo alla grandissima! Sta (s)vendendo il 5800X a prezzo ribassato, sia per togliersi le scorte dal magazzino sia per invogliare gli acquirenti ancora indecisi, in previsione del rilascio del 5800X 3D. Contemporaneamente sta tenendo saldi i ranghi riguardo al prezzo del 5600X, che è un processore venduto ancora oggi iper-sovraprezzato, perchè tanto ormai viene comprato per inerzia, grazie all'eco mediatico della comunità che lo ha proclamato "migliore processore per il gaming di sempre".

Insomma dai, considerando il colosso contro cui si vanno a scontrare (Intel), bisogna ammettere sono davvero in gamba 😉

Minima mica tanto, ci sono task dove in single core arriva a un +20/25%, a parità di fascia. Sarà verificabile solo attraverso i benchmark o casi specifici? Magari sì, ma allora così non si dovrebbe comprare nulla sopra il 12400F.

Ne discuteremo tra uno o due anni se sono davvero così in gamba. intel era in una posizione ancora più consolidata e guarda che fine ha fatto in ambito non oem.
 

Avets

Advanced Micro Devices
Utente Èlite
4,132
2,831
CPU
Ryzen 5 5800x
Dissipatore
Be quiet! Dark rock pro4
Scheda Madre
Msi B550m Mortar
HDD
Samsung 970evo 512Gb
RAM
4x8Gb Ballistix 3600Mhz @3800Mhz 1,4v 15-17-17-36
GPU
XFX RX 6800 (speedster mercurial 319...)
Monitor
AOC 27G2U
PSU
Chieftec CNS-650C
Case
CUSTOM
OS
Windows 10 pro
Anche se un i5 12600KF + scheda madre dovesse costare quei 50 euro in più, sarebbe così appetibili un r4 5800x?
Se hai già la mobo am4, si. E secondo me c'è ne è parecchia di gente così.

Per il resto aggiungo anche che amd (purtroppo per noi utenti desktop) ha anche il settore server da fornire, che usa gli stessi die.
E il settore server è molto più fedele alla marca, quindi ogni nuovo acquirente è anche un investimento per il futuro, e pertanto avranno sicuramente privilegiato quel settore.
Per questo abbassare i prezzi sui modelli desktop per aumentare i volumi di vendita avrebbe avuto poco senso per loro (purtroppo). Ogni die in più gli conviene metterlo sugli epyc.
 

Cranky

Nuovo Utente
10
0
Se hai già la mobo am4, si. E secondo me c'è ne è parecchia di gente così.

Per il resto aggiungo anche che amd (purtroppo per noi utenti desktop) ha anche il settore server da fornire, che usa gli stessi die.
E il settore server è molto più fedele alla marca, quindi ogni nuovo acquirente è anche un investimento per il futuro, e pertanto avranno sicuramente privilegiato quel settore.
Per questo abbassare i prezzi sui modelli desktop per aumentare i volumi di vendita avrebbe avuto poco senso per loro (purtroppo). Ogni die in più gli conviene metterlo sugli epyc.
Dipende cosa intendi per parecchia, perché una buona parte dei possessori di vecchie cpu compatibili con am4 non ha la reale esigenza di aggiornare, mentre chi ha cpu vecchissime o di fascia bassissima, davvero è nelle condizioni di cambiare? Mi aspetto che possegga delle gpu di fascia bassa o vecchissima, e quindi probabilmente avrà una scheda video vecchia, la cui sostituzione oggi è improponibile.

Questo però dando per scontato che ci sia un'effettiva carenza di chip. La produzione attuale è abbondantemente sufficiente per l'attuale gamma, a tal punto che alcuni siti devono addirittura abbassare i prezzi per svuotare i magazzini, e permette di sostenere anche il settore delle apu.
 

pribolo

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
36,018
11,716
CPU
Ryzen 5 5600x
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240 II
Scheda Madre
MSI B550 Gaming Edge Wifi
HDD
Sabrent Rocket 3.0 1TB e Crucial MX500 2TB
RAM
Crucial Ballistix 2x16GB 3200MHz CL16
GPU
PNY RTX3070 XLR8 Gaming
Monitor
LG 27UL650 UHD
PSU
Seasonic Prime TX-750
Case
Sharkoon CA200M
OS
Windows 10 Pro 64 bit
Non ho i dati globali, e premesso che in ambito oem la logica dei prezzi probabilmente è del tutto diversa, visto che lì non ti rivolgi al ragazzino che cerca maldestramente di fare più effepiesse a 720p, se proponi un 5800x venduto al prezzo di un i9 un oem col cervello ti manda a quel paese. Posso però discutere delle vendite di siti che forniscono i dati e che si rivolgono a un'utenza sicuramente più vicina al modo di pensare dell'appassionato medio, ad esempio mindfactory. Non entro adesso nei dettagli perché ho poco tempo ma puoi verificare tu stesso il mumero di cpu vendute, il prezzo medio, il revenue del sito e anche la disponibilità (andando sul sito o sull'archivio del web), emerge che: la disponibilità è sempre stata alta, con molte cpu disponibili, i prezzi sono spesso stati scontati, anche di 80 euro, nonostante ciò è palese il crollo delle vendite e in alcuni mesi anche il calo del fatturato. Da notare anche come molti mesi sono stati retti con delle cpu del tutto diverse dai 5000, arrivando a superare l'incasso fornito da quest'ultime, nonostante il prezzo ben diverso. Questo ci fa capire molto, se le vendite globali rispecchiassero quelle di mindfactory, altro che difficoltà produttiva, o i prezzi e la disponibilità sarebbero ben diversi.
Io per giustificare questa gamma non vedo smplici logiche tipo domanda/offerta ma credo più che vogliono tenere alto il prezzo per core, in attesa di generazioni più performanti. Solo che forse hanno fatto degli errori di calcolo e si aspettavano un concorrente molto meno competitivo.

Il taglio per essere sensato dovrebbe davvero molto consistente, non bastano 50 euro in meno se c'è un 12600K che va di più e ha la grafica integrata. Il 5800x dovrebbe essere più vicino ai 200 euro che al prezzo attuale, per essere davvero appetibile. Ora cercano la pezza degli aggiornamenti delle vecchie schede madri, scaricando tutto ai produttori invece di tagliare i prezzi. Spero che anche questo gli si ritorca contro, si sono comportati da schifo.

Il costo della piattaforma è un vantaggio per amd ma quanti mettono un 5800x su una scheda madre da 50 euro? Molti neanche su quelle da 100, nonostante ce ne siano alcune accettabili. E il problema è che, anche assottigliando le differenze, non possono fare nulla contro il vantaggio prestazionale del concorrente. Anche se un i5 12600KF + scheda madre dovesse costare quei 50 euro in più, sarebbe così appetibili un r4 5800x? (r4 è voluto)



Minima mica tanto, ci sono task dove in single core arriva a un +20/25%, a parità di fascia. Sarà verificabile solo attraverso i benchmark o casi specifici? Magari sì, ma allora così non si dovrebbe comprare nulla sopra il 12400F.

Ne discuteremo tra uno o due anni se sono davvero così in gamba. intel era in una posizione ancora più consolidata e guarda che fine ha fatto in ambito non oem.

Su alcune cose sono d'accordo, su altre onestamente no.

La disponibilità dei Ryzen 5000 è stata critica all'inizio: lo so perchè ne cercavo uno e veramente fino a fine 2020 trovarne uno anche solo a prezzo di listino era un miraggio. Poi nel 2021 la situazione si è gradualmente normalizzata, ma per molti mesi sono stati venduti a prezzi vicini a listini, a parte il 5800x che ha sempre viaggiato su valori un po' più bassi, ma più che altro perchè il suo prezzo di listino era veramente alto, anche rispetto al resto della gamma (5600x e 5900x).
Solo negli ultimi 2-3 mesi del 2021 ricordo sconti su tutte le CPU (effetto Alder Lake?): il 5600x era sceso anche sui 270-280, prima di risalire leggermente verso Natale e in questo inizio 2022.

Per quanto riguarda i report mindfactory, sì ogni tanto gli do un occhio e più che altro, quello che ho notato, al netto delle solite oscillazione stagionali, è che di CPU quest'anno se ne sono vendute davvero poche, probabilmente perchè tutto il mercato degli appassionati è bloccato dal corto circuito permanente del mercato VGA. Quindi probabilmente anche per questo la disponibilità dei Ryzen 5000 è sempre stata buona, tolti i primi 2-3 mesi.
Ma se avessero davvero produzione in esubero, perchè non usarla per completare la gamma? Ormai da tempo i Ryzen 3000 non li producono più e ci sono solo fondi di magazzino, AMD non vende niente sotto i 250€: potevano presentare un Ryzen 5600 e dei nuovi Ryzen 3.
Invece continunano a lasciare la fascia media scoperta, cosa a cui fatico a dare senso, se non pensado che non abbiano la capacità produttiva per coprirla.

Per quanto riguarda, infine, il confronto tra 12600k e 5800x, in realtà io non le ritengo CPU distanti. Dove l'Intel fa effettivamente una certa differenza è nelle prestazioni single core con programmi di produttività, che però onestamente, al giorno d'oggi, contano sì ma non sono il metro di paragone principale (poi ognuno ha le sue esigenze).
Li5 12600k ha dalla sua anche una piattaforma più fresca e aggiornata e un leggero vantaggio in overclock, quindi a pari prezzo lo preferirei all'AMD: già se con AMD si risparmiassero 50€ sarebbe da valutare bene.
Il fatto è che un 5800x lo abbini a una scheda madre da 120-150€ tranquillamente, poi si può salire, se si hanno esigenze specifiche, ma normalmente non è necessario: il prezzo di attacco per una Z690 invece è 200€, non si scappa (anche qualcosa in più ad oggi).
 
  • Mi piace
Reazioni: Avets

Lorenzo Lanas

Utente Attivo
991
362
CPU
AMD Ryzen 5 5600X (Zen 3)
Dissipatore
Scythe Fuma 2
Scheda Madre
MSI MAG B550 Tomahawk
RAM
Crucial Ballistix DDR4, 2x8GB, 3600 MHz, CL16
GPU
ASUS GeForce RTX 3060 Ti V2 DUAL MINI
Monitor
AOC 24G2U/BK 24" IPS, FHD 1920x1080 @ 144 Hz
PSU
Corsair RM650x 650 Watt 80 Gold PLUS
Case
be quiet! SILENT BASE 600 (solid black)
Minima mica tanto, ci sono task dove in single core arriva a un +20/25%, a parità di fascia. Sarà verificabile solo attraverso i benchmark o casi specifici? Magari sì, ma allora così non si dovrebbe comprare nulla sopra il 12400F.
E non a caso l'i5-12400 sarà il processore più venduto in assoluto, un motivo ci sarà, no? 😉

Qui credo parliamo sempre di videogiochi, sono quelli che ancora hanno un qualche vantaggio nel single core, però mi chiedo se saresti mai in grado di distinguere la differenza tra 150fps e 140fps, sinceramente credo di no. Se passiamo da 30fps a 60fps allora si, quello un umano riesce ad accorgersene perchè 30 fotogrammi al secondo è il limite teorico dell'occhio umano, quindi se hai un refresh doppio, il nostro cervello ottiene una sensazione di stabilità dell'immagine maggiore.

Se invece parliamo di eseguire un processo molto lungo, ad esempio una renderizzazione 3D o una elaborazione video, andrei su 5950X perchè è vero che Intel ha prestazioni maggiori in single-core ma è anche vero che il 5950X ha 16 core *PIENI*. Quindi se per un processo di calcolo lungo, col 12900K ci metti 12 ore, con il 5950X ci metti 10 ore (o forse anche meno) perchè nella maratona, cioè a lunga corsa, il numero maggiore di core vince sulla velocità maggiore del singolo (core).

Se infine parliamo di miglior rapporto qualità/prezzo allora Intel è imbattibile! L'i5-12600K è nettamente migliore del 5600X anche se non avesse gli E-core, e oggi la loro differenza di prezzo è solo di pochi euro ... e per giunta hai anche la scheda video integrata.

Se devo essere sincero, l'unica pecca che ho visto nei Ryzen AM4 è a livello schede madri, specialmente per le versioni MicroATX e mini-ITX, dove mancano prodotti fatti bene e quei cacchio di X570 hanno il dissipatore attivo sul chipset che io non riesco a tollerare ... ma questa è un'altra storia!
 

Avets

Advanced Micro Devices
Utente Èlite
4,132
2,831
CPU
Ryzen 5 5800x
Dissipatore
Be quiet! Dark rock pro4
Scheda Madre
Msi B550m Mortar
HDD
Samsung 970evo 512Gb
RAM
4x8Gb Ballistix 3600Mhz @3800Mhz 1,4v 15-17-17-36
GPU
XFX RX 6800 (speedster mercurial 319...)
Monitor
AOC 27G2U
PSU
Chieftec CNS-650C
Case
CUSTOM
OS
Windows 10 pro
nei Ryzen AM4 è a livello schede madri, specialmente per le versioni MicroATX e mini-ITX, dove mancano prodotti fatti bene e quei cacchio di X570 hanno il dissipatore attivo
Sicuro?

Perché come micro atx c'è la (mia) b550 mortar che come qualità prezzo non è affatto male.

Come mini itx, ricordo che c'era la b450i di msi che lato mosefet era molto ben messa (mosefet da 60A mi pare, 4 fasi forse).
Come mini itx b550 poi c'era la aorus che non era affatto male (ottime dissipazione e buona alimentazione) e si trovava sui 180-190euro ricordo.

Le dissipazione attive anche a me non convincono.
 

Attuscili

Utente Èlite
3,394
1,096
CPU
Ryzen 5800x
Dissipatore
Gammax GT argb
Scheda Madre
Asus Prime x570 PRO
HDD
980 PRO + 970 PRO + Sabrent + Crucial MX500 + Hitachi HC 310
RAM
G Skill 2 x 16 3600 Trident Z Neo CL 16
GPU
Gigabyte 1070 TI Gaming OC
Audio
Realtek S1220A 8-Channel High Definition Audio con Crystal Sound 3 + casse Lonpoo LP42X
Monitor
LG 27GL850 UltraGear
PSU
Seasonic Prime Ultra Platinum 650
Case
Be Quiet! Pure Base 600 Arancione
Periferiche
Logitech MX518, Xbox one pad, Logitech Attack 3
Net
Wireless 12 mega
OS
Windows 11 PRO
per la ventola della scheda madre credo che sia l'ultimissimo dei problemi. in 2 anni mai sentita, e ho una 1070 ti che gli spara 80° di aria calda di continuo.
 

Avets

Advanced Micro Devices
Utente Èlite
4,132
2,831
CPU
Ryzen 5 5800x
Dissipatore
Be quiet! Dark rock pro4
Scheda Madre
Msi B550m Mortar
HDD
Samsung 970evo 512Gb
RAM
4x8Gb Ballistix 3600Mhz @3800Mhz 1,4v 15-17-17-36
GPU
XFX RX 6800 (speedster mercurial 319...)
Monitor
AOC 27G2U
PSU
Chieftec CNS-650C
Case
CUSTOM
OS
Windows 10 pro
1070 ti che gli spara 80° di aria calda di continuo.
Forse non la senti perché coperta dal rumore della 1070ti allora 😆.

Comunque, schedzi a parte, magari non fanno rumore, ma è sempre un componente in più (superfluo) che può rompersi 🤔
 

Cranky

Nuovo Utente
10
0
Su alcune cose sono d'accordo, su altre onestamente no.

La disponibilità dei Ryzen 5000 è stata critica all'inizio: lo so perchè ne cercavo uno e veramente fino a fine 2020 trovarne uno anche solo a prezzo di listino era un miraggio. Poi nel 2021 la situazione si è gradualmente normalizzata, ma per molti mesi sono stati venduti a prezzi vicini a listini, a parte il 5800x che ha sempre viaggiato su valori un po' più bassi, ma più che altro perchè il suo prezzo di listino era veramente alto, anche rispetto al resto della gamma (5600x e 5900x).
Solo negli ultimi 2-3 mesi del 2021 ricordo sconti su tutte le CPU (effetto Alder Lake?): il 5600x era sceso anche sui 270-280, prima di risalire leggermente verso Natale e in questo inizio 2022.

Per quanto riguarda i report mindfactory, sì ogni tanto gli do un occhio e più che altro, quello che ho notato, al netto delle solite oscillazione stagionali, è che di CPU quest'anno se ne sono vendute davvero poche, probabilmente perchè tutto il mercato degli appassionati è bloccato dal corto circuito permanente del mercato VGA. Quindi probabilmente anche per questo la disponibilità dei Ryzen 5000 è sempre stata buona, tolti i primi 2-3 mesi.
Ma se avessero davvero produzione in esubero, perchè non usarla per completare la gamma? Ormai da tempo i Ryzen 3000 non li producono più e ci sono solo fondi di magazzino, AMD non vende niente sotto i 250€: potevano presentare un Ryzen 5600 e dei nuovi Ryzen 3.
Invece continunano a lasciare la fascia media scoperta, cosa a cui fatico a dare senso, se non pensado che non abbiano la capacità produttiva per coprirla.

Per quanto riguarda, infine, il confronto tra 12600k e 5800x, in realtà io non le ritengo CPU distanti. Dove l'Intel fa effettivamente una certa differenza è nelle prestazioni single core con programmi di produttività, che però onestamente, al giorno d'oggi, contano sì ma non sono il metro di paragone principale (poi ognuno ha le sue esigenze).
Li5 12600k ha dalla sua anche una piattaforma più fresca e aggiornata e un leggero vantaggio in overclock, quindi a pari prezzo lo preferirei all'AMD: già se con AMD si risparmiassero 50€ sarebbe da valutare bene.
Il fatto è che un 5800x lo abbini a una scheda madre da 120-150€ tranquillamente, poi si può salire, se si hanno esigenze specifiche, ma normalmente non è necessario: il prezzo di attacco per una Z690 invece è 200€, non si scappa (anche qualcosa in più ad oggi).
Io invece ricordo che si trovavano eccome, anche al lancio o vicinissimo al lancio. Magari non in tutti i principali siti o a prezzo di listino, ma la cosa è fisiologica e succede solitamente con tutti i principali componenti hardware. Parentesi, uno di quei siti era proprio mindfactory e parezzo di listino. Anche se non spedisce direttamente in italia ci sono dei sistemi per aggirare il vincolo.

Perché non completare la gamma? Io credo che la questione sia molto più semplice, si vede chiaramente la volontà di mantenere altissimo il "valore" forzato dei loro componenti, anche se sta politica cancerogena sta andando palesemente contro le logiche di mercato. Si sono montati la testa e vogliono palesemente essere la apple dei componenti, anche se non sono minimamente in condizioni ugualmente dominanti. Questi proprio non vogliono più vendere cpu sotto una certa fascia. Ripeto, usare un die da 80 mm^2 per una cpu da 200 euro no ma al tempo stesso vendi delle apu con il die da 180 mm^2? E dubito che il problema sia il 14 nm dell'IO die, o avrebbero altre soluzioni, come creare un chip monolitico senza grafica integrata o un I/O die a 7 nm (in caso di mancanza di wafer dubito che varrebbe il contratto di esclusiva, o significa che sono doppiamente scemi). Le loro stesse politiche contraddicono gli eventuali problemi di produzione.

Vale sempre la questione del 12400, basterebbe quello e il resto buttatelo via. Al di là delle esigenze, amd ha campato per anni usando la produttività come arma vincente per strappare il primato delle vendite in ambito non oem, nonostante intel fosse ancora avanti fino al lancio dei 5000. Anche a livello di immagine, che coerenza dimostri se prima te ne esci con i cinebench e poi passi a mettere solo slide gheiming? Intel comunque può fare lo stesso, e attualmente è avvantaggiata in tutto.

In realtà ci sono anche mobo su strada abbondantemente sotto i 200 euro, ma non ho idea di come vadano, mi dovrei informare.

E non a caso l'i5-12400 sarà il processore più venduto in assoluto, un motivo ci sarà, no? 😉

Qui credo parliamo sempre di videogiochi, sono quelli che ancora hanno un qualche vantaggio nel single core, però mi chiedo se saresti mai in grado di distinguere la differenza tra 150fps e 140fps, sinceramente credo di no. Se passiamo da 30fps a 60fps allora si, quello un umano riesce ad accorgersene perchè 30 fotogrammi al secondo è il limite teorico dell'occhio umano, quindi se hai un refresh doppio, il nostro cervello ottiene una sensazione di stabilità dell'immagine maggiore.

Se invece parliamo di eseguire un processo molto lungo, ad esempio una renderizzazione 3D o una elaborazione video, andrei su 5950X perchè è vero che Intel ha prestazioni maggiori in single-core ma è anche vero che il 5950X ha 16 core *PIENI*. Quindi se per un processo di calcolo lungo, col 12900K ci metti 12 ore, con il 5950X ci metti 10 ore (o forse anche meno) perchè nella maratona, cioè a lunga corsa, il numero maggiore di core vince sulla velocità maggiore del singolo (core).

Se infine parliamo di miglior rapporto qualità/prezzo allora Intel è imbattibile! L'i5-12600K è nettamente migliore del 5600X anche se non avesse gli E-core, e oggi la loro differenza di prezzo è solo di pochi euro ... e per giunta hai anche la scheda video integrata.

Se devo essere sincero, l'unica pecca che ho visto nei Ryzen AM4 è a livello schede madri, specialmente per le versioni MicroATX e mini-ITX, dove mancano prodotti fatti bene e quei cacchio di X570 hanno il dissipatore attivo sul chipset che io non riesco a tollerare ... ma questa è un'altra storia!
Il punto di forza del 5950X è che era una cpu potente in multicore ma anche all around, e quindi velocissima in single core, adatta al gaming, adatta alla produttività. Oggi invece il campo in cui è realmente conveniente è abbastanza ristretto, non sempre gli applicativi scalano così bene in multicore, ci sono diversi test dove il 12900K è più veloce. Mentre nel multicore puro, per uno che fa lavori ad altissimo valore aggiunto, forse converrebbe spendere anche tanto di più e andare di piattaforme hedt. Bisognerebbe valutare caso per caso.
 

pribolo

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
36,018
11,716
CPU
Ryzen 5 5600x
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240 II
Scheda Madre
MSI B550 Gaming Edge Wifi
HDD
Sabrent Rocket 3.0 1TB e Crucial MX500 2TB
RAM
Crucial Ballistix 2x16GB 3200MHz CL16
GPU
PNY RTX3070 XLR8 Gaming
Monitor
LG 27UL650 UHD
PSU
Seasonic Prime TX-750
Case
Sharkoon CA200M
OS
Windows 10 Pro 64 bit
Io invece ricordo che si trovavano eccome, anche al lancio o vicinissimo al lancio. Magari non in tutti i principali siti o a prezzo di listino, ma la cosa è fisiologica e succede solitamente con tutti i principali componenti hardware. Parentesi, uno di quei siti era proprio mindfactory e parezzo di listino. Anche se non spedisce direttamente in italia ci sono dei sistemi per aggirare il vincolo.

Perché non completare la gamma? Io credo che la questione sia molto più semplice, si vede chiaramente la volontà di mantenere altissimo il "valore" forzato dei loro componenti, anche se sta politica cancerogena sta andando palesemente contro le logiche di mercato. Si sono montati la testa e vogliono palesemente essere la apple dei componenti, anche se non sono minimamente in condizioni ugualmente dominanti. Questi proprio non vogliono più vendere cpu sotto una certa fascia. Ripeto, usare un die da 80 mm^2 per una cpu da 200 euro no ma al tempo stesso vendi delle apu con il die da 180 mm^2? E dubito che il problema sia il 14 nm dell'IO die, o avrebbero altre soluzioni, come creare un chip monolitico senza grafica integrata o un I/O die a 7 nm (in caso di mancanza di wafer dubito che varrebbe il contratto di esclusiva, o significa che sono doppiamente scemi). Le loro stesse politiche contraddicono gli eventuali problemi di produzione.

Vale sempre la questione del 12400, basterebbe quello e il resto buttatelo via. Al di là delle esigenze, amd ha campato per anni usando la produttività come arma vincente per strappare il primato delle vendite in ambito non oem, nonostante intel fosse ancora avanti fino al lancio dei 5000. Anche a livello di immagine, che coerenza dimostri se prima te ne esci con i cinebench e poi passi a mettere solo slide gheiming? Intel comunque può fare lo stesso, e attualmente è avvantaggiata in tutto.

In realtà ci sono anche mobo su strada abbondantemente sotto i 200 euro, ma non ho idea di come vadano, mi dovrei informare.

Sì in effetti logica vorrebbe che privilegiassero le CPU rispetto alle APU se avessero problemi di capacità produttiva, perchè le prime usano chiplet molto più piccoli. Però effettivamente le APU serie 5000 sono state lanciate oltre 9 mesi dopo rispetto alle CPU serie 5000, quindi in un certo senso è proprio quello che hanno fatto.
A un certo punto credo fossero obbligati a lanciare delle APU: le schede video non si trovano, il mercato è inchiodato e sicuramente c'è una buona percentuale di appassionati che sta puntando proprio a delle CPU con grafica integrata per arrangiare in attesa di tempi migliori. Le APU serie 4000 non sono mai state disponibili sul merctao retail, le serie 3000 ormai erano troppo vecchie: serviva lanciare qualcosa di nuovo, altrimenti tutte queste persone avrebbero comprato per forza Intel.

Le Z690 partono praticamente da 200€: la MSI Z690A Pro che forse è la più economica tra le schede madri Z690 che vale la pena comprare magari la trovi anche a 180 fuori da Amazon, ma comunque siamo lì.

Per quanto riguarda la disponibilità dei Ryzen 5000 all'inizio, non so all'estero, ma qui in Italia si faceva fatica: mi ricordo che per trovare un 5600x a prezzo vicino al listino a dicembre 2020 avevo usato distill monitorando una decina di siti, tra cui lo shop ufficiale AMD. Alla fine ce l'ho fatta, con una buona dose di fortuna, perchè nel momento che mi è arrivata la notifica ero al PC e ho acquistato subito.
Altrimenti trovavi solo CPU sovraprezzate e con consegne "lunghe": mi ricordo ad esempio Next che aveva il 5600x a 380€ ed era tra i più "onesti", ma comunque c'era da aspettare.
 

Crashbandicot

Utente Attivo
483
78
CPU
I7 4770k // Ryzen 5 5600x
Dissipatore
Be quiet Dark rock slim
Scheda Madre
MSI b450 Tomahawk MAX // asrock z87 extreme 4
HDD
1Tb nvme m2 xpg, 120gb ssd samsung evo , 1tb seagate
RAM
4x8gb Crucial Ballistix 3600mhz CL16
GPU
RTX 3070ti Inno3d x3 oc
Audio
Integrata
Monitor
LG 27 850gl
PSU
Antec 650w Gold pro // (support) Thermaltake berlin 630w
Case
Zalman z11 plus
OS
Win 10
Io ho appena fatto upgrade del 5 3600, al 5600x , con la msi tomahawk max b450, facendo prima l'update del bios. Con la 3070ti. Temp a 60 gradi con cinebench.

Un problema mi è sorto ieri, e non so se sia colpa della mobo o altro ma non mi fa nemmeno partire warzone che solo premendo su gioca, boom mi fa ripartire windows di botto.
Che test si posson fare sulla cpu per capire se è fallata?
 

pribolo

Moderatore
Staff Forum
Utente Èlite
36,018
11,716
CPU
Ryzen 5 5600x
Dissipatore
Arctic Liquid Freezer 240 II
Scheda Madre
MSI B550 Gaming Edge Wifi
HDD
Sabrent Rocket 3.0 1TB e Crucial MX500 2TB
RAM
Crucial Ballistix 2x16GB 3200MHz CL16
GPU
PNY RTX3070 XLR8 Gaming
Monitor
LG 27UL650 UHD
PSU
Seasonic Prime TX-750
Case
Sharkoon CA200M
OS
Windows 10 Pro 64 bit
Io ho appena fatto upgrade del 5 3600, al 5600x , con la msi tomahawk max b450, facendo prima l'update del bios. Con la 3070ti. Temp a 60 gradi con cinebench.

Un problema mi è sorto ieri, e non so se sia colpa della mobo o altro ma non mi fa nemmeno partire warzone che solo premendo su gioca, boom mi fa ripartire windows di botto.
Che test si posson fare sulla cpu per capire se è fallata?

Ma lo fa solo con Warzone? In altri giochi no?
Comunque per testare la stabilità della CPU direi OCCT: hai a disposizione vari test, AVX2, AVX, SSE, set di istruzione piccolo, medio grande (in ordine descrente di "pesantezza"). Poi provarne qualche combinazione diversa.
Però non so, mi sembra strano che sia la CPUI a dare quel problema.
 

Avets

Advanced Micro Devices
Utente Èlite
4,132
2,831
CPU
Ryzen 5 5800x
Dissipatore
Be quiet! Dark rock pro4
Scheda Madre
Msi B550m Mortar
HDD
Samsung 970evo 512Gb
RAM
4x8Gb Ballistix 3600Mhz @3800Mhz 1,4v 15-17-17-36
GPU
XFX RX 6800 (speedster mercurial 319...)
Monitor
AOC 27G2U
PSU
Chieftec CNS-650C
Case
CUSTOM
OS
Windows 10 pro
Driver del chipset aggiornati? 🤔
 

Entra

oppure Accedi utilizzando